Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Acquamica a Ostia con Pinotti e Meschiari

Federazione
images/joomlart/article/ed8ce4434939a5985a46f2c6c42572b4.jpg

Giunto alla terza edizione "arena Acquamica", il progetto nazionale scolastico di avvio all'acquaticità, primo nel suo genere, ha portato gli alunni delle classi primarie in piscina. Il progetto, sviluppato da arena Italia in collaborazione con Federazione Italiana Nuoto (FIN) e Kinder+Sport, è rivolto ai bambini di età compresa tra i 6 e gli 8 anni. L’edizione 2015/2016 ha dato appuntamento per la seconda tappa al centro federale di Ostia, dove hanno giocato con i piccoli i campioni del nuoto per salvamento Federico Pinotti e Silvia Meschiari, che hanno raccontato la loro esperienza di sportivi pluri-medagliati a livello internazionale.

Silvia Meschiari, oro ai campionati del mondo di Montpellier nella staffetta 4x25 manichino: "Il nuoto ha sempre fatto parte della mia vita. A sei anni ho iniziato a fare agonismo e vedere oggi questi bambini così felici in piscina mi fa rivivere quel periodo. Sono contenta che il progetto 'arena Acquamica' abbia scelto di far conoscere ai più piccoli il nuoto per salvamento perché, nonostante sia una disciplina poco nota, insegna molto. Poter essere d'aiuto per gli altri è una qualità unica ed è giusto che i bambini lo capiscano in modo divertente e sicuro".

Federico Pinotti, pluriprimatista mondiali su 4 prove oltre a 49 titoli italiani assoluti in 8 anni: "Il legame con l'acqua, grazie ai miei genitori, è iniziato all'età di tre anni e la passione per il nuoto per salvamento è nata dopo esser entrato nel gruppo sportivo delle Fiamme Oro. Ad ottobre finalmente potrò tramandare la passione che mi lega a questo sport a mio figlio perché io e la mia compagna, proveniente anche lei dal mondo del salvamento, diventeremo genitori per la prima volta. Oggi con il progetto 'arena Acquamica' ho visto quanto sia importante per i bambini considerare l'acqua come una compagna di divertimento, concetto sul quale si fonda il nuoto per salvamento, disciplina che porta con sé molti valori dal punto di vista umano".

Anche quest'anno "arena Acquamica" ha coinvolto con grande successo ben 275 scuole e più di 25.000 bambini. A partire dal mese di settembre 2015, 1.000 classi hanno ricevuto un kit di partecipazione contenente, oltre alle cuffie arena per tutti gli alunni, del materiale educativo come la guida "arena Acquamica", che spiega l'importanza dell'educazione in acqua. A tutti gli iscritti del progetto è stata quindi richiesta la produzione di elaborati sulla base di temi e tracce, legati al mondo acquatico:
- "La nostra festa dell'acqua", la descrizione di una giornata all'insegna del divertimento in acqua;
- "Avventura in acqua", il racconto di una storia avvincente in acqua;
- "Bagnino per un giorno", la descrizione di un ruolo di responsabilità.

Gli elaborati più creativi, realizzati con differenti tecniche - dal disegno al fumetto, dalla scrittura al video - sono stati selezionati da una giuria che ha premiato le classi più meritevoli. I lavori dei vincitori possono essere visualizzati al link: http://www.arenawaterinstinct.com/it_it/acquamica/.

Ad Ostia, le classi primarie della 1a C e 1a G dell’Istituto Comprensivo Statale “la Giustiniana” di Roma, vincitrici del progetto, hanno partecipato oggi alla seconda "Festa dell'acqua". I bambini hanno avuto la possibilità di divertirsi insieme agli istruttori FIN, imparando alcuni segreti per stare in acqua, al mare come in piscina, in maniera divertente, sicura e salutare.

Inoltre le classi vincitrici sono state protagoniste di un'esibizione dedicata al nuoto per salvamento, una delle novità di "arena Acquamica" 2015/2016. Tra giochi e divertimento i bambini hanno provato una delle discipline federali e scoperto come il vero giubbetto di salvamento è saper nuotare così da poter aiutare chi rischia di annegare.
Dopo Napoli e Ostia, le feste dell'acqua proseguiranno toccando le tappe di Firenze (11 maggio), Trieste (24 maggio) e Milano (26 maggio).