Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Olimpiadi. Usa-Italia 10-7, 7bello black out

Pallanuoto
images/joomlart/article/507571d0ec0fb7a8a5199d9bdf9d293e.jpg

AGGIORNAMENTO. Cambia l'orario di Italia-Grecia. La partita si giocherà alle 16.30 del 16 agosto, le 21.30 italiane.


L'Italia viene sconfitta 10-7 dagli Usa e chiude il girone B al terzo posto; nei quarti di finale affronterà la Grecia dall'ex cittì Sandro Campagna, che l'ha battuta 11-10 nel girone eliminatorio e successivamente 11-9 ai tiri di rigore (7-7 nei regolamentari) nella finale per la medaglia di bronzo ai campionati mondiali dello scorso anno. La partita è in programma alle 21.30 di martedì, le 16.30 locali. Gli altri quarti saranno Spagna-Serbia, che determinerà la semifinale per il primo o quinto posto con gli azzurri, Ungheria-Montenegro e Brasile-Croazia, presente e passato di Ratko Rudic.
Contro gli Stati Uniti il Settebello fornisce una prestazione nettamente al di sotto delle aspettative, soprattutto alla luce delle belle sensazioni tramesse nel percorso olimpico. Azzurri vulnerabilii in difesa e imprecisi al tiro; non bastano un Di Fulvio in forma smagliante e una buona percentuale con l'uomo in più per battere gli Stati Uniti già eliminati dal torneo e con undici uomini a referto, per le squalifiche di Roelse e Bowen.  
"Abbiamo fornito una brutta prestazione, difendendo male con l'uomo in meno - sottolinea il cittì Alessandro Campagna al termine del match -  Mi aspettavo qualche indicazione in più, che purtroppo non è arrivata. Ora azzeriamo tutto e concentriamoci sui quarti di finale: inizia un altro torneo".
 
CRONACA. L'Italia sembra essere sul pezzo, in partita. In porta c'è Del Lungo, capitan Tempesti riposa. Bastano quarantatre secondi al pescarese Di Fulvio per sbloccare il match, sfruttando la prima superiorità numerica. Il Settebello non corre eccessivi rischi: Del Lungo para un tiro di Azevedo dalla sinistra e sul cambio di fronte Figlioli scavalca Moses con una morbida palombella (2-0) dai cinque metri. Il più in palla tra gli statunitensi è capitan Azevedo, al passo d'addio con la Nazionale, che riporta in scia i suoi (2-1) a 3'59''. Gli azzurri abbassano i ritmi e l'ex laziale Samuels fulmina l'estremo difensore dell'AN Brescia con un diagonale da destra verso sinistra. Nuova accelerazione dell'Italia: l'uomo mascherato Aicardi realizza, ancora con l'uomo in più, il 3-2 a 7'02'' e Figlioli a sette secondi dalla fine supera il portiere avversario per il 4-2 che chiude la frazione. I ragazzi di Udovicic reagiscono nel secondo tempo. I due italoamericani Bonanni a 1'47'' e Cupido a 4'09'' siglano le reti del 4-4, entrambe in superorità numerica. A 5'29'' Di Fulvio disegna un capolavoro e con un pallonetto dal centro sorprende il numero 13 Baron (5-4), entrato in apertura di periodo. Il giovane Dunstan riporta gli Usa in parità (5-5). Nora commette fallo da rigore ma Del Lungo para il penalty a Bonanni. Time out immediato dell'Italia e subito dopo Bodegas dal centro a 7'56'' realizza il 6-5 con cui le squadre vanno all'intervallo lungo. Si riparte con Tempesti tra i pali. Obert soprende il numero uno azzurro dopo 1'13'', poi realizzano Christian Presciutti (7-6) e ancora Samuels (7-7). Velotto e Gitto tirano dalla distanza ma senza troppa convinzione. Il Settebello cala d'intensità e Obert segna la rete a 7'45'' del primo vantaggio Usa, che conclude il terzo periodo. L'Italia esce dal match e presta il fianco all'allungo: Azevedo sfrutta l'uomo in più (9-7) e Bonanni, imita Di Fulvio per il 10-7 che spegne le velleità di rimonta degli azzurri, in giornata decisamente no.


USA-ITALIA 10-7
Usa: Moses, Dunstan 1, Hallock, Obert 2, Cupido 1, Samuels 2, Azevedo 3, Bonanni 1, Smith, Mann, Baron. Coach Udovicic
Italia: Tempesti, F. Di Fulvio 2, N. Gitto, Figlioli 2, Fondelli, Velotto, Nora, Gallo, C. Presciutti 1, Bodegas 1, Aicardi 1, N. Presciutti, Del Lungo. Coach Campagna
Arbitri: Margeta (Slo) e Putnikovic (Srb)
Note: parziali 2-4, 3-2, 3-1, 2-0. Usa con undici giocatori a referto. Del Lungo (I) para un rigore a Bonanni (U) nel secondo tempo. Cambio in porta negli Usa e nell'Italia: Baron prende il posto di Moses nel secondo tempo e Tempesti prende il posto di Del Lungo nel terzo tempo. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Usa: 6/9 + un rigore sbagliato e Italia 4/6. Spettatori 1500 circa


IL SETTEROSA A CACCIA DELLA ZONA MEDAGLIE.  Tornano in acqua nella notte tra lunedì e martedì, a mezzanotte e 40, le 19.40 locali (+ 5 in Italia) le ragazze di Fabio Conti che affrontano la Cina nell'ultimo quarto di finale in programma. Non è la prima volta che le due squadre si trovano davanti ai Giochi Olimpici. Nel 2008 a Pechino si incontrarono per due volte: l'Italia vinse 10-9 nella terza partita della fase a gironi e perse 10-7 nella finale per il 5° posto; anche a Londra nel 2012 le squadre si affrontarono nella semifinale per il 5° posto e anche in quella occasione le asiatiche ebbero la meglio 14-10 sulle azzurre di Fabio Conti, in quella circostanza squalificato e sostituito in panchina da Monica Vaillant. Gli ultimi due precedenti risalgono al mese giugno: il 7 nel match d'apertura della Superfinal della World League Italia-Cina 7-8 e il 29 in amichevole ad Avezzano Italia-Cina 14-6. Per le asiatiche si tratta della terza partecipazione olimpica: sia a Pechino nel 2008 sia a Londra nel 2012 si sono piazzate al quinto posto.


Vai ai risultati del torneo maschile


Consulta il calendario completo e le statistiche


Olimpiadi day by day


foto M. TerBals / deepblumedia.eu