Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

World League. Finali. Italia-Australia 12-11

Pallanuoto
images/joomlart/article/c7791c0160cbbd342fbbbf9b6db8f42a.jpg

Il Setterosa va. Domina l'Australia, bronzo ai Giochi di Londra e contro cui avevano perso nel girone eliminatorio olimpico 10-8. Battuta 12-11 (parziali 4-3, 3-1, 4-2, 1-5, sopra anche di 5 reti). Gol decisvo della Emmolo in superiorità numerica a 51" dalla fine. Il secondo posto nel gruppo B proietta le azzurre verso il quarto di finale contro le padroni di casa della Cina martedì 4 giugno alle 11.40 italiane. "Abbiamo giocato molto bene contro l'Australia, che considero una delle migliori squadre del mondo - afferma il Cittì Conti - L'esperienza ci ha aiutato in questa partita; dobbiamo giocare di più perchè siamo all'inzio della preparazione. Abbiamo dominato per tre tempi; ci vuole continuità in allenamento per migliorare tutte le situazioni di gioco e correggere gli errori commessi".
    
Italia-Australia 12-11
Italia: Gigli, Pomeri, Garibotti 2 (1 rig), Radicchi, Quierolo 1 (rig), Aiello, Di Mario 2, Bianconi 3, Emmolo 3, Palmieri, Cotti 1, Frassinetti, Gorlero. All. Conti.
Australia: Lea, Appel, Buckling, Lincoln Smith 1, Bishop 2, Knox 1 (rig) , Webster 3 (1 rig), Ralph, Arancini 2, Southern 1, Gofers, Zagame 1, Kelsey. All. Mc Fadden.
Arbitri: Fakete (Hun) e Makihashi (Jap).
Note: parziali 4-3, 3-1, 4-2, 1-5. Uscite per limite di falli Buckling (A) nel terzo, Garibotti e Pomeri (I), Wesber e Gofers (A) nel quarto tempo. Espulse per gioco scorretto Di Mario e Bianconi (I) nel quarto tempo. Nel primo tempo Di Mario (A) ha fallito un rigore (parato). Superiorità numeriche: Italia 6/12 + 3 rigori e Australia 8/15 + 2 rigori.  
   
IL MATCH. Azzurre sempre in vantaggio anche di 5 gol alla fine del terzo quarto (11-6). Poi il recupero in un parziale trilling che vede le gialloverdi impattare grazie alla doppietta di Arancini e ai gol di Bishop, Webster e Zagame che realizza il pareggio in superiorità numerica a 3 minuti dal termine. Il terzo gol consecutivo della mancina Emmolo, in superiorità numerica a 51" dal termine, determina la vittoria azzurra e fissa il punteggio sul 12-11.
 
CALENDARIO WORLD LEAGUE
(orario italiano; in Cina +6 ore)
    
GIRONE A: Cina, Russia, Ungheria, Stati Uniti
GIRONE B: Italia, Australia, Canada, Spagna
    
1 giugno
Spagna-Italia 9-8
Ungheria-Russia 11-10
Stati Uniti-Cina 15-16 dtr (11-11 regolamentari)
Canada-Australia 8-12
       
2 giugno
Stati Uniti-Russia 13-9
Spagna-Australia 10-9
Ungheria-Cina 14-13
Canada-Italia 17-18 
  
3 giugno
Spagna-Canada 9-8
Ungheria-Stati Uniti 7-10
Russia-Cina 11-13
Italia-Australia 12-11
 
Classifica Girone A: Usa 7, Ungheria 6, Cina 5, Russia 0
Classifica Girone B: Spagna 9, Italia 6, Australia 3, Canada 0
   
4 giugno - quarti di finale
13) Ungheria-Australia alle 9
14) Usa-Canada alle 10.20
15) Cina-Italia alle 11.40
16) Russia-Spagna alle 13
 
5 giugno
semifinali quinto posto
L13-L16 alle 8.40
L14-L15 alle 10
semifinali primo posto
W13-W16 alle 11.20
W14-W15 alle 12.40
 
6 giugno - finali
settimo posto alle 6
quinto posto alle 7.20
terzo posto alle 8.40
primo posto alle 10
  
Albo d'oro e piazzamenti Italia
      
Consulta il sito della FINA