Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

World League. Italia sesta. Vince la Cina

Pallanuoto
images/joomlart/article/f0c550d5c739b762a2bd7aaa33f42003.jpg

Sesto posto per il Setterosa campione d'Europa nella superfinal della World League a Pechino. L'Italia è stata battuta nella finale per il quinto posto dalla Spagna vice campione olimpica 10-8. "Abbiamo tenuto fino ad un certo punto, poi siamo crollati fisicamente e mentalmente e questo non va bene", commenta il Commissario Tecnico Fabio Conti che aggiunge. "Il calo fisico è riconducibile al poco allenamento ma quello delle energie mentali non è giustificabile. Abbiamo avuto le possibilità per fare nostra la partita ma non siamo riusciti a sfruttarle. Nel terzo tempo, per esempio, il timeout sul 5-5 e ancora nel quarto tempo eravamo in partita. Ora ci aspettano altre due settimane di allenamento dal 9 giugno a Siracusa, dove proseguiremo a lavorare verso l'obiettivo finale che sono i Mondiali a Barcellona".
Le due squadre si erano già incontrate il 1° giugno nella partita d'esordio del girone preliminare e in quella occasione la Spagna vinse 9-8.
Medaglia di bronzo agli Stati Uniti che hanno superato 10-9 l'Ungheria nella finale per il terzo posto. Al settimo posto si è classificata l'Australia che ha battuto il Canada 9-8. Medaglia d'oro alle padrone di casa della Cina che si sono imposte 8-7 sulla Russia (argento) conquistando lla World League 2013.


Nel corso del torneo Massimo Savarese, selezionato quale arbitro italiano, ha diretto quattro partite: Ungheria-Russia 11-10 e Stati Uniti-Russia 13-9 del girone A, Ungheria-Australia 17-16 dtr dei quarti di finale e la finale per il settimo posto Australia-Canada 9-8.


Spagna-Italia 10-8
Spagna: Ester, Bach, Espar 2, Tarrago 3, Ortiz 2, Pareja 1, Miranda, Pena, Blas, Mezeguer, Garcia 2, Lopez, Herrera. All. Oca.
Italia: Gigli, Pomeri, Garibotti, Radicchi 1, Queirolo 1, Aiello, Di Mario, Bianconi, Emmolo 2, Palmieri 1, Cotti 2, Frassinetti 1, Gorlero. All. Conti.
Arbitri: Krapivin (Rus) e An Long (Chn).
Note: parziali 2-1, 3-4, 4-2, 1-1. Nel terzo tempo Garibotti (I) ha fallito un rigore (parato). Uscite per limite di falli Radicchi (I), Ortiz e Pena (S) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Spagna 4/7 e Italia 3/18 + 1 rigore


CALENDARIO WORLD LEAGUE
(orario italiano; in Cina +6 ore)
  
GIRONE A: Cina, Russia, Ungheria, Stati Uniti
GIRONE B: Italia, Australia, Canada, Spagna
 
1 giugno 
Spagna-Italia 9-8
Ungheria-Russia 11-10
Stati Uniti-Cina 15-16 dtr (11-11 regolamentari)
Canada-Australia 8-12

2 giugno 
Stati Uniti-Russia 13-9
Spagna-Australia 10-9
Ungheria-Cina 14-13
Canada-Italia 17-18 

3 giugno
Spagna-Canada 9-8
Ungheria-Stati Uniti 7-10
Russia-Cina 11-13
Italia-Australia 12-11

Classifica Girone A: Usa 7, Ungheria 6, Cina 5, Russia 0
Classifica Girone B: Spagna 9, Italia 6, Australia 3, Canada 0

4 giugno - quarti di finale
13) Ungheria-Australia 17-16 dtr (13-13 regolamentari)
14) Usa-Canada 6-5
15) Cina-Italia alle 11-8
16) Russia-Spagna 11-9
 
5 giugno
semifinali quinto posto
Australia-Spagna 13-14 dtr (10-10 regolamentari)

Italia-Canada 13-9 
semifinali primo posto
Usa-Cina 7-9

Ungheria-Russia 9-12
  
6 giugno - finali 
settimo posto Australia-Canada 9-8
quinto posto Spagna-Italia 10-8 
terzo posto Usa-Ungheria 10-9
primo posto Cina-Russia 8-7