Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Haba Waba. Italia-Croazia U15 12-4

Pallanuoto
images/joomlart/article/de8f86e27cc43fb2906c4b4d273a8a1f.jpg

L'Italia under 15 ha battuto i pari età della Croazia 12-4 (parziali 2-0, 3-2, 2-2, 5-0) nel prologo della sesta edizione dell’Haba Waba International Festival in programma sino al 23 giugno a Lignano Sabbiadoro con l’organizzazione dell’Associazione Waterpolo Development. La partita - disputata nella piscina olimpica del Villaggio Ge.Tur davanti ai 1500 partecipanti al Festival - è stata diretta da Luca Bianco e Alessandro Roberti. A segno per gli azzurrini Fabiano (3), Manzi (2), Gavazzi (2), Cernivc (2), Podgornik, Calcaterra e Puccio.
Il prossimo appuntamento per la Nazionale under 15 è il Memorial Darko Cukic, in programma a Belgrado dal 14 al 18 agosto con la partecipazione di Croazia, Ungheria, Montenegro, Serbia, Grecia, Germania e Slovacchia.
Per l'amichevole e relativo minicollegiale a Lignano Sabbiadoro, il tecnico federale Alessandro Duspiva ha convocato 15 atleti: Giuseppe De Luce (Gestione Polivalente Modugno), Federico Piombo (Blu Shelf Carisa Savona), Filippo Gavazzi (RN Bogliasco), Antracite Fabiano, Edoardo Manzi e Francesco Massaro (RN Camogli), Patrik Squeri (Ferla Pro Recco), Duilio Puccio (Ellevì Nervi), Leonardo Bardella (Alma Nuoto), Antonio Maccioni e Ciro Ruocco (CC Napoli), Francesco Cernivc e Daniel Podgornik (Pallanuoto Trieste), Enrico Calcaterra (AN Brescia), Francesco De Michelis (White Sharks Capitolini). Completano lo staff tecnico l'assistente Arnaldo Castelli e il dirigente Stefano Grimaldi. 


Dal prologo alla grande kermesse, che prenderà il via lunedì con le partite della prima giornata. Sono 108 le squadre iscritte al Festival 2013, 18 in più rispetto alla precedente edizione: 88 prenderanno parte al torneo Under 11 e seguenti, 20 al torneo Under 9 e seguenti. Le squadre partecipanti provengono da 14 Paesi: Brasile, Bulgaria, Croazia, Francia, Grecia, Egitto, Lituania, Montenegro, Romania, Singapore, Spagna, Svizzera, Ungheria e naturalmente Italia. La novità assoluta è la Lituania; per la Bulgaria si tratta di un ritorno dopo l’assenza nelle ultime due edizioni. Mai come quest’anno, dunque, l’Haba Waba International Festival merita di essere considerato un vero e proprio Campionato del Mondo Under 11.


E’ Perica Bukic, uno dei giocatori più forti di tutti i tempi, il testimonial della sesta edizione. Alla sua mamma sarà consegnato il premio “Golden Mama”, il tradizionale riconoscimento della Waterpolo Development. Prenderanno parte alla cerimonia di chiusura altri grandi campioni del passato e del presente: Roberto Calcaterra, Marco D’Altrui, Enrico Mammarella, Franco Porzio e Leonardo Sottani.
Il consueto workshop anche quest’anno avrà come protagonisti i piccoli giocatori partecipanti, che con i loro disegni daranno vita ad una mostra. L’argomento è il fair play. Riceveranno il premio “Rock&Pop Friends” le squadre che hanno preso parte ad almeno quattro edizioni del Festival.
Novità di questa sesta edizione è il premio speciale per il miglior arbitro Under 35 del campionato italiano, assegnato attraverso un sondaggio tra gli allenatori a Raffaele Colombo. A consegnarlo sarà Chiara Dani, figlia dell’indimenticato Renato, uno degli arbitri più bravi di sempre.
Tre grandi fischietti internazionali, Filippo Gomez, Massimo Savarese e lo sloveno Boris Margeta, dirigeranno le finali dei tornei dell’Haba Waba Festival 201 assieme a Dante Saeli, responsabile del gruppo arbitri della manifestazione.
Saranno premiati, infine, nella cerimonia di chiusura del torneo (22 giugno) tre giornalisti che hanno speso gran parte della carriera per la pallanuoto: Franco Carrella, Franco Esposito e Fabrizio Failla.
La sesta edizione dell’Haba Waba International Festival si concluderà il 23 giugno con il meeting “Haba Waba nel mondo” sulla promozione e diffusione della pallanuoto nel cinque continenti, cui prenderanno parte – oltre al Consiglio Direttivo dell’Associazione Waterpolo Development – il presidente onorario della Len Bartolo Consolo, il presidente dei Comitati Tecnici della Fina e della Len Gianni Lonzi e delegati provenienti da varie nazioni, che saranno informati dei requisiti, delle procedure organizzative e delle regole di gioco utili per organizzare tornei Haba Waba nei loro Paesi.
La riunione, inoltre, dovrà definire le linee-guida del rapporto con la Fina nell’ottica di istituire una commissione che sovrintenderà alla diffusione della pallanuoto attraverso tornei Haba Waba, il cui svolgimento peraltro è già in atto in diversi Paesi. Tale Progetto sarà discusso a Barcelona, in occasione dei Campionati del Mondo, nel corso dei lavori del Bureau della Fina.


consulta il sito ufficiale per news, foto e risultati