Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

7rosa in common training con il Canada

Pallanuoto
images/joomlart/article/ccb407b63517a417a3ada109d3b4cc41.jpg

Si avvicina la prima fase dell'Europa Cup (1-4 febbraio) e prosegue la preparazione della Nazionale di Fabio Conti, inserito nel girone B a Volos con Ungheria, Germania, le padrone di casa della Grecia e Israele. Il Setterosa - argento olimpico a Rio 2016 - si ritroverà al Centro Federale di Ostia per un common training con il Canada - quarto ai Mondiali di Budapest 2017, dopo essere stato sconfitto nella finale per il bronzo 11-9 dalla Russia - dal 17 al 20 dicembre.
Il punto del commissario tecnico Fabio Conti. "Si tratta di un'ottima occasione per confrontarci con una squadra di ottimo livello internazionale e in costante crescita come dimostrano i recenti risultati. Effettueremo test di assoluto livello che ci daranno utili indicazioni in vista del prossimo common training con l'Australia e soprattutto dell'Europa Cup che ormai è imminente".
Le azzurre a Ostia. Elisa Queirolo, Sara Dario e Alessia Millo (Plebiscito Padova), Aleksandra Cotti (RN Florentia), Giulia Enrica Emmolo (Olympiacos), Agnese D'Amico (Waterpolo Messina), Rosaria Aiello, Arianna Garibotti e Roberta Bianconi (L'Ekipe Orizzonte), Giulia Viacava e Agnese Cocchiere (Bogliasco Bene), Arianna Gragnolati, Federica Eugenia Lavi, Silvia Avegno e Giulia Cuzzupè (Rapallo Pallanuoto), Chiara Tabani, Giuditta Galardi, Domitilla Picozzi e Fabiana Sparano (SIS Roma) e Giulia Gorlero (Cosenza Pallanuoto). Nello staff l'assistente tecnico Paolo Zizza, il medico federale Matteo Catananti, la psicologa Flavia Sferragatta, la fisioterapista Simona Tozzetti, il preparatore atletico Simone Cotini e la team manager Barbara Bufardeci.

Foto deepbluemedia.eu