instagram

Новости Новости Беларусь Любовь и семья Общество Люди и события Красота и здоровье Дети Диета Кулинария Полезные советы Шоу-бизнес Огород Гороскопы Авто Интерьер Домашние животные Технологии Идеи для творчества на каждый день

Supercoppa al bivio Posillipo-Recco vale la finale

News Pallanuoto precedenti
images/joomlart/article/large/b39c7d7db722b277ec28c6832a9613d0.jpg

Il Carpisa per raggiungere il Brescia deve solo vincere, altrimenti passano i liguri. Porzio senza Bencivenga ed Erychov punta sul collettivo, D'Angelo col problema influenza. Il via domani alle 17 con diretta su Rai Sport Sat

NAPOLI
Due risultati su tre per la Pro Recco. Posillipo costretto a vincere. Col Brescia campione d'Italia e detentore della Coppa Len già aritmeticamente qualificato alla finale della Supercoppa d'Europa, resta solo un posto da assegnare. A due giornate dalla fine del girone eliminatorio i campioni d'Europa della Pro Recco hanno due punti di vantaggio sul Carpisa e una partita in più da disputare, peraltro in casa con il Brescia. Al Posillipo, detentore della Coppa delle Coppe, non resta che vincere "e sperare", come sottolinea il tecnico dei rossoverdi Pino Porzio che non potrà disporre di Bencivenga (operato al pollice della mano destra, probabile ritorno in vasca il 27 febbraio contro il Savona) e di Erychov (di ritorno oggi dalla Russia con una sospetta microfrattura al piede destro rimediata durante le qualificazioni olimpiche di Rio de Janeiro).
"Non cerchiamo alibi – precisa Porzio – Nonostante le difficoltà dettate da infortuni e classifica disputeremo una partita orgogliosa, affinché la qualificazione alla finale non sia prematuramente compromessa". Finora due precedenti in stagione: entrambe le volte si è imposto il Recco per 7-6, il 12 novembre a Genova per la Supercoppa e il 19 dicembre a Napoli in campionato. "Due partite diverse seppur condizionate dagli episodi. D'altronde quando il livello è così alto basta un attimo per vincere o perdere. Paradossalmente giocammo meglio a Genova. Nella circostanza fummo fermati dall'ottima prova di Tempesti. A Napoli invece giocammo sotto i nostri standard abituali". Standard da mantenere nonostante le assenze. "L'esperienza di Silipo, Postiglione, Vegar e Stritof mi trasmettono serenità e i giovani si sono integrati molto bene. Abbiamo formato un ottimo gruppo e quando ci si allena bene e si convive con lo spirito giusto nessun risultato è impossibile". 
Di questo ne è certo anche Enzo D'Angelo, una vita spesa alla Canottieri Napoli e ora tornato a Recco a inseguire scudetto e Supercoppa. "Partire pensando di avere una partita in più a disposizione e due risultati favorevoli vorrebbe dire perdere ben prima di giocare – spiega – In acqua si deve pensare solo a vincere ed è con questo spirito che affronteremo il Posillipo". Al Recco mancherà Savic (infortunato alla spalla destra), mentre Ferretti, Benedek, Angelini e Vujasinovic hanno smaltito da poco l'influenza. In vasca anche Ikodinovic, venerdì autore di 4 reti contro il Savona all'esordio in campionato dopo l'operazione alla spalla destra dell'autunno scorso. "Ha sorpreso anche me – rivela D'Angelo – Stava bene, ma non immaginavo che potesse subito dare un contributo così importante. Aveva lavorato tanto per recuperare in breve tempo e i gol lo hanno ripagato dei tanti sacrifici a cui si è sottoposto nelle ultime settimane". Nonostante i due precedenti positivi, D'Angelo non nasconde di temere la forza del Posillipo. "Collettivo, difesa, grandi campioni. Non gli manca niente per puntare a tutti i traguardi. I precedenti non contano, basta ricordare che hanno risolto episodi. Potevamo anche perdere". Intanto il Posillipo non batte il Recco dal 18 aprile del 2001: 8-5, gara1 semifinale playoff. “E’ tanto tempo – continua D’Angelo – Pensa quanto vogliono vincere. Anch’io però voglio vincere, sempre. Se poi capita alla Scandone, davanti a familiari e amici, è meglio”.
Il via domani alle 17 alla piscina “Scandone”, diretta su Rai Sport Satellite con telecronaca di Carlo Verna, commento tecnico del CT dell’Italia Paolo De Crescenzo e interviste di Annalisa Bartoli.


Così in vasca domani
Diretta Rai Sat alle 17
CARPISA POSILLIPO: Violetti,
Postiglione, Agrillo, Buonocore,
Scotti Galletta, Felugo, Mannai,
De Martino, Vegar, Stritof,
Di Costanzo, Silipo, Napoli.
All. Porzio.

PRO RECCO: Tempesti, Angelini,
Bozzo, Ikodinovic, Schiaffino,
Vujasinovic, Mistrangelo, Benedek,
Sesena, Ferreccio, Ferretti,
Caliogna, Bettini. All. D'Angelo.

ARBITRI: Tulga (Tur) e Margeta (Slo)
DELEGATO: Lonzi (Ita)

CLASSIFICA: Brescia 7, Pro Recco 3,
Posillipo 1


PROSSIMA GIORNATA (1/3): Pro Recco-Brescia
alle 19, diretta Rai Sport Sat


La finale, in programma il 18 marzo
alle 21 (diretta Rai Sport Sat),

si svolgerà in casa della squadra
meglio classificata alla fine

del girone eliminatorio