instagram

Новости Новости Беларусь Любовь и семья Общество Люди и события Красота и здоровье Дети Диета Кулинария Полезные советы Шоу-бизнес Огород Гороскопы Авто Интерьер Домашние животные Технологии Идеи для творчества на каждый день

Qualificazioni Olimpiche N. Zelanda-Italia 1-15

News Pallanuoto precedenti
images/joomlart/article/large/b7be91a77e49f6afed0d97acc89be0f9.jpg

Esordio sublime. Cinque gol della Zanchi; 100 per 100 in superiorità numerica. Solo un gol subito, peraltro sette contro sette. Domani c'è il Brasile, in tv su Rai Sport Sat alle 17.15. Formiconi, soddisfatto, sottolinea: "Non abbiamo fatto ancora nulla"

IMPERIA
Debutto travolgente del Setterosa alle Qualificazioni Olimpiche di pallanuoto in svolgimento alla piscina "Felice Cascione" di Imperia. Le azzurre hanno superato la Nuova Zelanda con un perentorio 15-1 (parziali 4-0, 3-1, 5-0, 3-0). Sciolta fisicamente, perfetta in superiorità (5/5) ed inferiorità ('0/5) numerica, l'Italia non ha mai lasciato spazio alle iniziative delle oceaniche che hanno superato la Conti solo in una circostanza: dopo 10'33" con una conclusione sottomisura della Thomson, condizionata da una spinta oltre misura su capitan Allucci tollerata dagli arbitri. Episodi che capitano, soprattutto quando la gara è ormai segnata. Il Setterosa, infatti, già volava grazie al 5-0 propiziato dalla rete in apertura della Miceli, seguita da una controfuga della Di Mario e da tre reti consecutive della Zanchi. Proprio l'attaccante del Pescara è stata la migliore marcatrice del pomeriggio, un vero incubo per il portiere Harache, superato per ben cinque volte: sia ai due metri, sia dal perimetro. 
Con la Malato in panchina per l'intero corso dell'incontro, il ct Pierluigi Formiconi ha dato spazio anche alla 18enne Gigli, portiere dal grande talento e dalle enormi potenzialità fisiche: è alta ben 192 cm. "Sono molto soddisfatto per la prestazione delle ragazze - ha sottolineato il tecnico romano - Concentrate, aggressive, precise. Hanno giocato come piace a me. Certo, la partita con la Nuova Zelanda era importante per l'aspetto psicologico, non come test probante. Anzi, diciamo pure che non è stata una partita vera. Però iniziare bene, con questa determinazione, è di buon auspicio per il prosieguo". Domani c'è il Brasile, altra gara sulla carta facile. "Sì - continua Formiconi - Mi auguro di vedere la stessa attenzione, la stessa precisione nell'impostare e concludere le azioni di oggi. Non credo che il risultato sia in discussione, ma imporre ritmo e gioco sarebbe il modo migliore per avvicinarsi agli scontri diretti per la qualificazione olimpica con Ungheria e Spagna". 
 
Il tabellino dell'incontro:
Nuova Zelanda:
Harache, Cox, Coulter, Logan, Tan, Pattison, Von Hartitszch, Wilkinson, Thomson 1, Sieprath, Ingoe, Zanotto. All. Szilagy.
  
Italia: Conti, Miceli 2, Allucci, Bosurgi, Gigli, Zanchi 5, Di Mario 2, Ragusa 2, Malato, Araujo, Musumeci 1, Grego 2, Toth 1. All. Formiconi.
  
Arbitri: Rezek (R.Cec.) e Lehn (Ger).
Delegato Fina: Amini (Iri).
Note: parziali 0-4, 1-3, 0-5, 0-3. La Nuova Zelanda ha iscritto 12 giocatrici a referto. Superiorità numeriche: Nuova Zelanda 0/5, Italia 5/5. Nessuna uscita per limite di falli né espulsa. Spettatori 400 circa.



RISULTATI, CLASSIFICA, PROGRAMMA E ARBITRI
Girone A: Olanda, Canada,
Repubblica Ceca, Germania e Russia
Girone B: Italia, Ungheria,
Brasile, Spagna e Nuova Zelanda

23 febbraio
Canada-Russia 5-6
Nuova Zelanda-Italia 1-15
Spagna-Brasile 8-2
Repubblica Ceca-Olanda 5-10

24 febbraio
Spagna-Ungheria ore 16.00
Nonnekes (Ola) e Naumov (Rus)
Brasile-Italia ore 17.15
diretta Rai Sat
Balfanbayev (Kaz) e Burman (Nzl)
Canada-Germania ore 18.30
Rodriguez (Spa) e Matache (Rom)
Russia-Olanda ore 19.45
Caputi (Ita) e Stavridis (Gre)

25 febbraio
Brasile-Nuova Zelanda ore 16.00
Italia-Ungheria ore 17.15 diretta Rai Sat
Olanda-Germania ore 18.30
Russia-Repubblica Ceca ore 19.45

26 febbraio
Ungheria-Nuova Zelanda ore 16.00
Italia-Spagna ore 17.15 diretta Rai Sat
Germania-Repub. Ceca ore 18.30
Olanda-Canada ore 19.45

27 febbraio
Nuova Zelanda-Spagna ore 16.00
Ungheria-Brasile ore 17.15
Repubblica Ceca-Canada ore 18.30
Germania-Russia ore 19.45

28 febbraio
finale nono posto
5^A-5^B ore 15.00
semifinali quinto posto
4^A-3^B ore 16.15
3^A-4^B ore 17.30
semifinali primo posto
2^A-1^B ore 18.45
1^A-2^B ore 20.00

29 febbraio
finale settimo posto ore 11.30
finale quinto posto ore 12.45
finale terzo posto ore 16.00
finale primo posto ore 17.15

Francesco Passariello
Nostro Inviato