Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Recco e Posillipo Buona la prima

News Pallanuoto precedenti
images/joomlart/article/large/27aaaf5b44685a3d35aeb10baecaf9f7.jpg

Nelle semifinali dei playoff scudetto i campioni d'Europa battono il Savona 10-7 e il Carpisa supera il Brescia 10-4. Nei playout retrocessione Canottieri Napoli e Palermo più vicine alla salvezza. Gare due martedì. Rai Sport Sat al PalaSystema

ROMA
Pro Recco e Carpisa Posillipo compiono il primo passo verso la finale. I campioni d'Europa, sotto una pioggia battente che ha reso epico il ritorno a Punta Sant'Anna, hanno rincorso a lungo prima di imporsi nel derby col Carisa Savona, in vantaggio 4-1 a inizio secondo tempo. Poi la rimonta con uno straordinario Angelini, autore di tre gol consecutivi nel giro di un paio di minuti per il primo vantaggio e l'allungo sul 6-4. Il Savona, affondato dal parziale del terzo tempo (4-1), ha cercato di tornare in scia sul -2 (8-6), ma una successiva doppietta di Vujasinovic ha chiuso il discorso.
Tutto facile, anche più del previsto, per il Posillipo che ha superato i campioni d'Italia della Systema Brescia per 10-4. Sempre in vantaggio, i rossoverdi hanno ipotecato il successo già a metà gara (5-2). Tra i protagonisti del successo c'è Carlo Silipo. Il capitano del Settebello ha illuminato la serata con 4 gol (2 su rigore) e tanta esperienza messa a disposizione di Di Costanzo e Felugo, doppietta, Mannai e Stritof.
Nei playout, Canottieri Napoli e Palermo sono più vicine alla salvezza. La AR Piscine ha espugnato il campo di Catania (12-8) coronando una bella rimonta partita dal -2 del primo tempo. Decisivo l'ultimo tempo con le doppiette di Marcello De Georgio (autore di cinque gol) e Umberto Marino (4 reti) che hanno smorzato le ultime velleità dei padroni di casa. Il Palermo, invece, ha sfruttato il primo turno casalingo battendo 9-6 l'Alcott Napoli. La Rari ha realizzato il primo gol, dopo 1'38" con Mertely in superiorità numerica, però poi ha subito un parziale di 4-0 a cavallo tra il primo e il secondo tempo. Burburan ha accorciato le distanze, ma i ragazzi di Nando Pesci, tecnico anche della nazionale giovanile, hanno sferrato i colpi decisivi nel terzo tempo: dal 4-2 al 12-4 con Petrovic, Carippo, Schiavo e la doppietta di Uskokovic. Martedì le gara due.


RISULTATI PLAYOFF E PLAYOUT
CALENDARIO E REGOLAMENTO
Calendario semifinali playoff scudetto
9, 13, 16, ev. 20 e 23/4 alle 20.30

gara1
Pro Recco-Carisa Savona 10-7
Carpisa Posillipo-Systema Brescia 10-4

gara2
Carisa Savona-Pro Recco
Arbitri: De Chiara e Gomez
Delegato: Paggi
Systema Brescia-Carpisa Posillipo
ore 17.45 diretta Rai Sport Sat
Arbitri: Petronilli e Riccitelli
Delegato: Picchetto

gara3
Pro Recco-Carisa Savona
Carpisa Posillipo-Systema Brescia
ore 21.15 diretta Rai Sport Sat

Finale (30/4, 4 e 7/5, ev. 11 e 14/5)

Finali playout retrocessione
9, 13, 16, ev. 20 e 23/4 alle 20.30

gara1
Banca Nuova Palermo-Alcott RN Napoli 9-6
Energia Siciliana Catania-AR Piscine CC Napoli 8-12

gara2
AR Piscine CC Napoli-Energia Siciliana Catania alle 19
Arbitri: Bianchi e Paoletti
Delegato: Zerbini
Alcott RN Napoli-Banca Nuova Palermo
Arbitri: Bianco e Salino
Delegato: Tenenti

Regolamento: la prima, la terza e la
quinta partita si giocheranno in casa
della squadra meglio classificata al
termine della seconda fase. Non è
valido il pareggio. In caso di parità
si giocheranno due supplementari da
3' a tempo. In caso di ulteriore
parità si procederà con ulteriori
tempi supplementari e la novità del
silver gol. Nel caso in cui una
squadra dovesse passare in vantaggio
nel terzo tempo supplementare, non si
interromperà più la partita come
l'anno scorso ma si attenderà la fine
del tempo: se si dovesse verificare
un'ulteriore parità, si proseguirà
con un altro supplementare,
altrimenti verrà dichiarata
vincitrice la squadra in vantaggio in
quel momento.