Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

World League 2005 La finale e' Russia-Grecia

News Pallanuoto precedenti
images/joomlart/article/7838f535a0f9eafe931b38cbd8460fe9.jpg

Le elleniche battono l'Italia e domani sfidano la squadra di casa per il titolo. Azzurre meglio nella prima parte. Lapi e Starace le piu' intraprendenti. Domani il Setterosa baby giochera' con l'Olanda per il settimo posto

KIRISHI
La Grecia e' in finale per la conquista della seconda edizione della World League femminile, l'Italia giochera' per il settimo posto. Nella terza giornata della Superfinal a Kirishi le elleniche hanno battuto l'Italia 15-6 e domani alle 16.30 affronteranno la Russia nella finalissima. La Nazionale di Ferdinando Pesci, invece, giochera' alle 12 locali (le 10 in Italia) con l'Olanda per il settimo posto. Nei due precedenti in World League le azzurre si erano imposte 11-5 il 30 giugno a Kirishi e 12-4 il 9 luglio a Gubbio. Ma questa volta vincere sara' piu' difficile, perche' in squadra ci sono molte atlete giovani e con minore esperienza internazionale.
La partita con la Grecia e' cominciata abbastanza bene. Dopo i primi due gol delle elleniche (Kozompoli dopo 36" e Oikonomopoulou a 3'31") la squadra di Pesci ha iniziato a giocare con autorita'. Ha conquistato una superiorita' numerica, ha colpito due legni (il secondo con Starace che si era liberata al tiro da fuori) e ha dimezzato lo svantaggio con un gran gol di Jessica Masi. Nel secondo tempo ha regalato qualcosa in difesa pur continuando a raddoppiare sul centro e spingere le avversarie oltre la linea dei sei metri. Per la Grecia sono andate a segno Moraitidou, Asimaki e di nuovo Kozompoli. Il gol dell'Italia e' arrivato al termine di una azione prolungata con l'ultimo passaggio di Daria Starace per Allegra Lapi che ha deviato al volo la palla in rete.
Dal terzo tempo si e' spenta la luce. L'Italia non era piu' brillante e aggressiva come prima e la Grecia ha aumentato il ritmo trovando vita facile soprattutto in attacco. Non e' bastata l'intraprendenza di Starace e Lapi che hanno continuato ad impegnarsi a fondo per evitare il passivo, troppo severo per le azzurre. Di Starace l'utlimo gol italiano a 5'49" del quarto periodo, mentre Lapi si e' fatta applaudire per un tiro da lunga distanza teso e potente che ha battuto il portiere Ellinaki.
Gara completamente diversa da quella di ieri con l'Ungheria. A confermalo e' il Ct azzurro. "Nei primi due tempi abbiamo giocato discretamente, meglio di quanto avessimo fatto all'inizio con l'Ungheria - spiega Ferdinando Pesci - anche se abbiamo preso anche qualche gol che si poteva evitare. Nel terzo e quarto periodo, invece, sono calate l'attenzione, l'aggressivita' e l'energia. La squadra non era piu' la stessa di prima, e' entrata in difficolta' e ha avuto paura". Nell'altra partita del girone B l'Ungheria ha battuto il Canada 11-4 e domani pomeriggio giochera' la finale per il terzo posto con l'Australia.  

IL TABELLINO DI ITALIA-GRECIA
PROGRAMMA E RISULTATI
ITALIA: Gigli, Maugeri 1, Pavan 1,
Brancati, Lapi 2, Starace 1, Masi 1,
Rocco, Frassinetti, Ayale, Dalorto,
Corrizzato.
All. F. Pesci
GRECIA: Ellinaki, Manolioudaki,
Kantozou 3, Iosifidou, Liosi 1,
Kozompoli 2, Oikonomopoulou 2, Roumpesi 2,
Moratidou 1, Karagianni, Asimaki 3,
Lara 1, Tsouri.
All. K. Iosifidis
ARBITRI: Borrel (ESP), Kirnis (NZL)

NOTE: parziali 1-2, 1-3, 2-5, 2-5.
Superiorita' numeriche: Italia 2/4,
Grecia 5/9. Nessuna uscita per limite
di falli. Nell'Italia in porta Gigli
nel 1 e 2 tempo, Brancati nel 3 e 4.
Spettatori: 1000

SUPERFINAL WORLD LEAGUE - KIRISHI, 18-21/08

GRUPPO A
Russia 7
Australia 7
Usa 5
Olanda 3

GRUPPO B
Grecia 8
Ungheria 7
Canada 5
Italia 3

18 AGOSTO
Canada-Italia 9-2
Ungheria-Grecia 4-6
Cerimonia di Apertura
Usa-Olanda 13-3
Russia-Australia 14-13 dopo i rigori
(la partita si era conclusa 10-10)

19 AGOSTO
Canada-Grecia 9-10 dopo i rigori
(la partita si era conclusa 5-5)
Ungheria-Italia 16-6
Usa-Australia 10-11
Russia-Olanda 16-8

20 AGOSTO
Australia-Olanda 12-6
Italia-Grecia 6-15
Canada-Ungheria 4-11
Russia-Usa 15-14 dopo i rigori
(la partita si era conclusa 11-11)

21 AGOSTO - FINALI
12.00 7/8 POSTO Olanda-Italia
13.30 5/6 POSTO Usa-Canada
15.00 3/4 POSTO Australia-Ungheria
16.30 1/2 POSTO Russia-Grecia

Massimo Cicerchia
Nostro Inviato