Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei di Malaga<br>Italia-Russia 12-6

News Pallanuoto precedenti
images/joomlart/article/b3ebe82bf7133757a72b215a2770ca70.jpg

Gli Azzurri decidono l'incontro allungando dal 4-4 all'8-4 nel terzo tempo. Triplette di capitan Calcaterra, Bencivenga e Felugo. Il Ct Malara: "Ottima difesa, buona intensità". Domani debutta il Setterosa

MALAGA
Il Settebello apre la 28esima edizione dei Campionati Europei di pallanuoto maschile, al "Polo Aquatico" di Malaga, battendo la Russia 12-6 nella partita che chiude la prima giornata del girone B dopo il sorprendente 10-6 di Macedonia-Romania e il 17-5 di Serbia-Germania.
Gli Azzurri risolvono l'incontro nel terzo tempo, portandosi dal 4-4 all'8-4 con una beduina di Calcaterra, una schiacciata in superiorità numerica di Bencivenga, che poi si ripete in controfuga, e il gol di Presciutti ancora con l'uomo in più.
L'Italia, che raggiunge il massimo vantaggio proprio sul 12-6 conclusivo, ha attaccato molto bene la zona avversaria e proposto molteplici soluzioni offensive realizzando 5 reti in superiorità numerica, 2 in controfuga, 2 dai due metri, 1 con una splendida palombella di Felugo (il gol più bello della partita per il 9-5) e 1 dal centro.
La Russia - lontana dal podio internazionale dal bronzo olimpico di Atene 2004, seconda alle spalle dell'Ungheria nel medagliere continentale nonostante non vi salga dal bronzo di Atene 1991 (12 ori, 5 argenti e 3 bronzi contro 5 ori, 3 argenti e 3 bronzi) - è stata in vantaggio sino all'inizio del secondo tempo, poi ha sempre rincorso, perdendo il contatto con l'Italia a metà gara dopo aver agganciato il 3-3 e 4-4.
"Sono molto soddisfatto - asserisce il Ct Paolo Malara - Nonostante il problema che ha allontanato dall'agonismo Francesco Postiglione e gli infortuni di Luigi Di Costanzo, Fabrizio Buonocore e Alberto Angelini, il gruppo è rimasto compatto e ha favorito l'inserimento di giovani come Niccolò Gitto, Christian Presciutti, Valentino Gallo ed Alex Giorgetti che stanno maturando esperienza con impegno e dedizione. La prima partita di un torneo così importante è sempre difficile, soprattutto in un periodo di carico in vista dell'Olimpiade e contro una squadra che affronta l'Europeo come obiettivo stagionale. All'inizio abbiamo sofferto, anche perché non avevamo mai affrontato la Russia in ambito internazionale e non ne conoscevamo i movimenti. Poi abbiamo attaccato bene la loro zona, giocato con pazienza in attacco e realizzato con più soluzioni. Somo molto soddisfatto della prova difensiva - conclude Malara - meno per i tanti controfalli commessi e del gioco espresso in superiorità numerica. Mi auguro che i ragazzi continuino a giocare con la stessa intensità e volontà di oggi".
Domani gli Azzurri affronteranno alle 18 la Romania costretta a vincere e si aprirà la caccia del Setterosa all'ottava medaglia europea: solo l'Olanda ne ha conquistata una in più, di bronzo. Dall'oro di Vienna 1995 le Azzurre sono sempre salite sul podio (in precedenza bronzo ad Atene 1991) "e desiderano continuare a salirci - sottolinea il Ct Mauro Maugeri - Per l'Italia l'obiettivo è raggiungere le semifinali e lottare per la medaglia, sempre". Il Setterosa, campione olimpico e vice europeo in carica, non ha finalizzato la preparazione per il torneo continentale "ma affronterà tutte le partite con determinazione e voglia di arrivare sino in fondo - continua Maugeri - In questo momento non siamo brillanti, ma viviamo le stesse difficoltà di tutte le Nazionali che stanno preparando le Olimpiadi, più psicologiche e di concentrazione che fisiche". Così come l'Ungheria che le Azzurre affronteranno al debutto come già avvenne ai Mondiali di Melbourne. Finì con un pareggio che costò alle Azzurre il primato nel girone per una grottesca interpretazione del regolamento cambiato in corsa. "Battere l'Ungheria ci spingerebbe verso il primato del girone e, quindi, alle semifinali e al giorno di riposo in più. Siamo coscienti del peso della partita e sappiamo come affrontarla: per battere le magiare ci vuole molta calma, evitare le controfughe, limitare le tiratrici ed essere tatticamente diligenti".
Ancora non è certo l'utilizzo di Elisa Casanova che, condizionata dal mal di schiena, sta svolgendo lavoro differenziato. "Casanova è molto importante per l'equilibrio del nostro gioco, spero di recuperarla quanto prima - conclude Maugeri - Per il resto conosciamo a memoria tutte le squadre di alto livello. Sappiamo di poter battere tutti, ma anche che in ambito mondiale Stati Uniti, Russia e Ungheria hanno qualcosa in più di noi: a loro la freschezza e dinamicità, a noi l'esperienza e la volontà. Ci divertiremo!".
 
Russia-Italia 6-12
Russia: Davitashvili, Katkov, Yurchik, Ryzhov-Alenichev 1, Zheltovskiy, Mokienko, Khalturin 2, Fatakhutdinov, Stepanyuk 2, Vishnyakov, Ashaev 1, Agarkov, Ivanov. All. Sobchenko.
Italia: Tempesti, Gallo, Binchi, Gitto, Giorgetti, Felugo 3, Mangiante, Presciutti 1, Bencivenga 3, Calcaterra 3, Sottani 1, Mistrangelo 1, Violetti. All. Malara.
Arbitri: Brguljan (Mne) e Vuletic (Cro).
Note: parziali 1-1, 2-2, 1-5, 2-4. Uscito per limite di falli Zheltovskiy (R) a 4'33 del quarto tempo. Superiorità numeriche: Russia 4/10, Italia 5/9. A 2'01 del primo tempo, sullo 0-0, Davitashvili (R) ha parato un rigore a Calcaterra; a 4'37 del quarto tempo, sul 6-10, Zheltovskiy (R) ha colpito la traversa su rigore. Spettatori 500 circa.
  
consulta il sito della LEN


EUROPEI DI MALAGARISULTATI E CALENDARI
- CAMPIONATO MASCHILE -

GIRONI E CALENDARIO

Girone A: Spagna, Croazia, Slovacchia,
Grecia, Ungheria, Montenegro
Girone B: Macedonia, Russia, Serbia,
Italia, Germania, Romania

Venerdì 4/7
Slovacchia-Grecia (A) 3-12
Macedonia-Romania (B) 10-6
Serbia-Germania (B) 17-5
Russia-Italia (B) 6-12
Ungheria-Croazia (A) 10-9
Spagna-Montenegro (A) 7-8

Sabato 5/7
Macedonia-Serbia (B) alle 9.30
Ungheria-Slovacchia (A) alle 11
Germania-Russia (B) alle 12.30
Romania-Italia (B) alle 18
Montenegro-Grecia (A) alle 19.30
Spagna-Croazia (A) alle 21

Domenica 6/7
Russia-Macedonia (B) alle 9.30
Serbia-Romania (B) alle 11
Ungheria-Grecia (A) alle 12.30
Croazia-Montenegro (A) alle 18
Italia-Germania (B) alle 19.30
Slovacchia-Spagna (A) alle 21

Lunedì 7/7
Romania-Germania (B) alle 9.30
Croazia-Slovacchia (A) alle 11
Macedonia-Italia (B) alle 12.30
Serbia-Russia (B) alle 18
Ungheria-Montenegro (A) alle 19.30
Spagna-Grecia (A) alle 21

Martedì 8/7
Slovacchia-Montenegro (A) alle 9.30
Germania-Macedonia (B) alle 11
Russia-Romania (B) alle 12.30
Grecia-Croazia (A) alle 18
Italia-Serbia (B) alle 19.30
Ungheria-Spagna (A) alle 21

Mercoledì 9/7
A5-B6 alle 16.30
(1° quarto di finale per il 7° posto)
A6-B5 alle 18
(2° quarto di finale per il 7° posto)
A2-B3 alle 19.30
(1° quarto di finale)
A3-B2 alle 21
(2° quarto di finale)

Venerdì 11/7
finale 11° posto alle 12.30
A4-vinc. 1° quarto di finale per il 5° posto alle 16.30
B4-vinc. 2° quarto di finale per il 5° posto alle 18
A1-vinc. 2° quarto di finale alle 19.30
B1-vinc. 1° quarto di finale alle 21

sabato 12/7
finale nono posto alle 9.30
finale settimo posto alle 11
finale quinto posto alle 12.30

domenica 13/7
finale terzo posto alle 19.30
finale primo posto alle 21

- CAMPIONATO FEMMINILE -

GIRONI E CALENDARIO

Girone A: Russia, Spagna, Olanda, Germania
Girone B: Italia, Ungheria, Grecia, Francia

Sabato 5/7
Italia-Ungheria (B) alle 12
Spagna-Russia (A) alle 13.30
Olanda-Germania (A) alle 15
Grecia-Francia (B) 16.30

Domenica 6/7
Italia-Grecia (B) alle 12
Olanda-Spagna (A) alle 13.30
Germania-Russia (A) alle 15
Ungheria-Francia (B) alle 16.30

Lunedì 7/7
Olanda-Russia (A) alle 12
Spagna-Germania (A) alle 13.30
Francia-Italia (B) alle 15
Grecia-Ungheria (B) alle 16.30

Martedì 8/7
finale settimo posto alle 12
A4-B4 alle 12
A2-B3 (1° quarto di finale) alle 13.30
A3-B2 (2° quarto di finale) alle 15

Giovedì 10/7
finale quinto posto alle 18
perdente 1°-perdente 2° quarto
semifinali
1A-vincente 2° quarto di finale alle 19.30
1B-vincente 1° quarto di finale alle 21

Sabato 12/7
finale terzo posto alle 19.30
finale primo posto alle 21