Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Supercoppa LEN<br>Orizzonte sul trono d'Europa

News Pallanuoto precedenti
images/joomlart/article/8aa9e17d9c096b1bcdaf6ee425d28fc0.jpg

La Geymonat batte la Roma per 16-8 e conquista per la prima volta il trofeo continentale. Decisive Di Mario e Gil, autrici di 5 gol ciascuna

CATANIA
La Geymonat Orizzonte Catania entra nella storia. Con la vittoria di oggi per 16-8 sulla Roma Pallanuoto conquista la prima Supercoppa Europea e centra il grande slam dopo aver vinto scudetto e Coppa dei Campioni nella scorsa stagione.
Il risultato non è stato mai in discussione. Le etnee hanno dominato grazie alla classe e all'esperienza contro la quale la squadra capitolina non ha potuto nulla. E’ stata Blanca Gil ad aprire le marcature per la Geymonat con un gol dal centro. La Roma ha avuto un sussulto e per la prima e unica volta del match è passata in vantaggio con i gol di Fabbri in superiorità e Radicchi dalla distanza. Le padrone di casa accelerano e chiudono il tempo con un parziale di 3-0 con le reti di Tania Di Mario (due volte) e ancora Blanca Gil dal centro.
Tra il secondo e il terzo parziale l'Orizzonte fugge e chiude virtualmente il match già sul 9-3 di Blanca Gil. Il resto della partita è pura formalità, con le etnee che controllano e allungano. Finisce 16-8 con la gioia delle ragazze della Geymonat in acqua. La piscina comunale di Nesima è stata la magica cornice in cui il club del presidente Nello Russo ha conquistato l’unico trofeo mancante nella sua ricca bacheca. Si chiude con il capitano Silvia Bosurgi che alza la Supercoppa Europea. Questa è davvero leggenda.
“E’ la nostra prima Supercoppa europea - ha detto Silvia Bosurgi - Abbiamo vinto anche senza brillare, ma siamo molto felici di aver portato a casa l’unico trofeo che mancava nella nostra bacheca”.
“Sono contento di essere subito entrato nella gloriosa storia della Geymonat conquistando questa coppa – afferma il tecnico Pierluigi Formiconi- E’ solo l’inizio di una lunga avventura che dovrà portarci ad altri appuntamenti importanti come questo di oggi. Sulla gara c’è ben poco da dire, quando abbiamo spinto e giocato con lucidità la Roma ha avuto grosse difficoltà a contenerci. Non l'abbiamo fatto, però, con continuità. Evidentemente le mie ragazze hanno gestito il match senza forzare troppo”.
 
Il tabellino
 
Geymonat Orizzonte Catania-Roma Pallanuoto 16-8
Geymonat Orizzonte Catania: Brancati, Miceli, Garibotti 3, Tagliaferri, Di Mario 5, Bosurgi, Bosello, Ragusa 2, Gil 5, Musumeci 1, Vettorello, Maugeri, Mazepova. All. Formiconi.
Roma Pallanuoto: Sabatini, Radicchi 3, Brini, Abbate 1, Giovannangeli 2, Kraus, Tenchini 1, Tortora, Fabbri 1, Verde, Bonelli. All. Usei.
 
Arbitri: Balzan (Mlt) e Stravridis (Gre).
Delegato Len: Vater (Ger).
Note: parziali 4-2, 4-1, 3-2, 5-3. Superiorità numeriche: Orizzonte 6/10, Roma 4/7.
 
Vai allo speciale sul sito Len
 
Si ringrazia per la collaborazione Giuseppe Castro, ufficio stampa Geymonat Orizzonte Catania