Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

World League '09<br>Russia-Italia 19-10

News Pallanuoto precedenti
images/joomlart/article/d4a1c611bb02381e718d5529edfe5b03.jpg

Partenza lampo delle campionesse d'Europa. Le azzurre si riprendono nella seconda parte. Poker di Konukh e Soboleva, triplette di Bianconi e Glyzina. Domani alle 14.30 con la Cina

KIRISHI
Con la Russia finisce 19-10. Nella seconda giornata della Superfinal di World League l'Italia perde con le campionesse d'Europa che domani sperano di battere gli Stati Uniti per provare a vincere il girone. La partita si è messa subito in salita con il 4-0 segnato dalla Russia nel primo tempo. “Abbiamo giocato contro la squadra campione d'Europa in carica ed è stata una partita importante per crescere”, dice il Ct Roberto Fiori a fine partita. “Le nostre ragazze sono molto giovani - aggiunge - e hanno bisogno di fare esperienza. Si sono impegnate e pur commettendo errori hanno mostrato attenzione”.
Le novità sono i due portieri. Nella Russia Kabanov sostituisce la Protsenko con la Vorontsova, nell'Italia Fiori impiega dal primo minuto Ricciardi al posto di Gorlero. Rispetto alla prima giornata vanno in tribuna Protsenko e Vilegzhanina (al suo posto c'è  Antonova) per la Russia e Dal Fiume per l'Italia.
Il 4-0 iniziale è una doccia fredda ma non spenge l'impegno delle azzurre. Sul 2-0 Ricciardi mostra ottimi riflessi respingendo il tiro ravvicinato di Konukh lasciata da sola, ma non può nulla due minuti più tardi quando la russa le si presenta ancora davanti in controfuga. Dal secondo tempo la squadra mostra segnali di ripresa. La Russia continua ad essere più concreta in attacco ma i gol di Valentina Ayale in superiorità e Roberta Bianconi con una palomba al termine di una ripartenza fanno capire che l'Italia c'è. Un altro parziale di 4-0 conduce all'8-2 di metà gara. Nel terzo periodo aumenta l'attenzione delle azzurre che cominciano a pungere di più in avanti. Quattro gol per parte con la Russia che usufruisce di due rigori. Di Bosello, Bianconi e Radicchi (2, il secondo con una bomba dalla distanza) i gol azzurri. Nell'ultimo tempo si continua a giocare con intensità: undici gol in otto minuti. La Russia migliora la media in superiorità numerica; nell'Italia si fa vedere Medea Verde che in pochi minuti segna un gol dal centro con una palomba a giro, si procura una superiorità che Federica Rocco sfrutta per il 15-9 e va vicina al secondo gol personale con una conclusione tesa che scheggia la traversa.
Domani nella terza e ultima partita della fase preliminare l'Italia affronta la Cina alle 16.30 locali, le 14.30 italiane. A seguire Russia e Usa conlcuderanno il programma. Dopodichè si definirà la griglia dei quarti di finale. 
 
Il tabellino
Russia: Vorontsova, Glyzina 3, Prokofyeva, Konukh 4 (1 rig.), Antonova, Kuryatnikova 2, Pantulyna 1, Soboleva 4 (1 rig.), Timofeeva 1, Belyaeva 1, Ivanova 1, Gaufler, Ryzhova-Alenicheva 2 (1 rig.). All. Kabanov
Italia: Ricciardi, Abbate, Motta, Cotti, Verde 1, Radicchi 2, Ayale 1, Bosello 2, Aiello, Rocco 1, Bianconi 3, Lavorini, Gorlero. All. Fiori
 
Arbitri: Teule (Spagna) e Kouretas (Grecia)
Note: parziali 4-0, 4-2, 4-4, 7-4. Uscite per limite di falli Cotti nel secondo tempo, Konukh nel terzo e Ivanova a 6.52 del quarto. Superiorità numeriche: Russia 7/10 + 3 rigori e Italia  4/10. Nell'Italia in tribuna Dal Fiume. Spettatori 600.
 
Vai al sito ufficiale


SUPERFINAL WORLD LEAGUE FEMMINILE
Kirishi (Russia), 9-14 giugno 2009
Martedì 9 giugno
B Spagna-Canada 8-11
A Usa-Italia 17-7
B Australia-Grecia 11-7
A Russia-Cina 8-12

Mercoledì 10 giugno
A Usa-Cina 9-5
B Spagna-Grecia 13-10
B Australia-Canada 8-10
A Russia-Italia 19-10

Classifiche

Gruppo A
Usa 6
Cina 3
Russia 3
Italia 0

Gruppo B
Canada 6
Australia 3
Spagna 3
Grecia 0

Giovedì 11 giugno
13.30 B Spagna-Australia
15.00 B Canada-Grecia
16.30 A Cina-Italia
18.00 A Russia-Usa

Venerdì 12 giugno
13. 10.30 2À–3Â
14. 12.00 3À–2B
15. 13.30 1À–4Â
16. 15.00 4À–1Â

Sabato 13 giugno
17. 10.30 Perdente 13–Perdente 16
18. 12.00 Perdente 14–Perdente 15
19. 13.30 Vincente 13–Vincente 16
20. 15.00 Vincente 14–Vincente 15

Domenica 14 giugno
10.30 P 17–P 18 Finale 7/8 Posto
12.00 V 17–V 18 Finale 5/6 Posto
13.30 P 19–P 20 Finale 3/4 Posto
15.00 V 19–V 20 Finale 1/2 Posto

NB. L'inizio delle partite è indicato
con l'ora locale. Rispetto all'Italia
Kirishi è due ore avanti.

Massimo Cicerchia
Nostro inviato