Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

World League '09<br>Cina-Italia 15-6

News Pallanuoto precedenti
images/joomlart/article/873ab549883846dce90a91455041e533.jpg

Le asiatiche vincono e sono seconde nel girone A. Le Azzurre domani alle 13 nei quarti di finale trovano il Canada che ha vinto il gruppo B. Tabellino, classifiche e situazione generale

KIRISHI
L'Italia perde con la Cina ma mostra segnali di crescita. A Kirishi nella terza giornata della Superfinal di World League le asiatiche hanno vinto 15-6. Le azzurre, che sono quarte nel loro girone, domani alle 15.00 locali affrontano il Canada (le 13.00 italiane) che ha chiuso al primo posto il gruppo B e che oggi ha vinto ai rigori 13-12 con la Grecia (7-7 alle fine dei quattro tempi). La strada è in salita ma la via per le semifinali dal primo al quatro posto è ancora aperta. La formula lo consente. La vincente di Canada-Italia affronterà sabato la vincente di Cina-Spagna.
 
La partita. Torna tra i pali Giulia Gorlero. Ricciardi è in panchina col numero 13. Il primo gol è del capocannoniere cinese Ma HuanHuan, sicuramente tra le atlete più interessanti del torneo. Sono passati 23 secondi. Le azzurre hanno due palle buone per pareggiare con Aiello e Bianconi. Gorlero respinge il tiro ravvicinato di Qiao LeiYing e nell'azione sucessiva Rosaria Aiello, nella prima superiorità numerica, pareggia. Il gioco è veloce. La Cina realizza due gol (pregevole la palomba di Ma HuanHuan), Gorlero dice ancora di no a Qiao LeiYing e Bianconi prova i riflessi del portiere Yang Jun. Comincia il secondo tempo e l'Italia pareggia di nuovo: da 3-1 a 3-3 in meno di un minuto con una girata dal centro di Annalisa Bosello e un tiro dai sette metri di Roberta Bianconi. La Cina non si scompone e prosegue nel suo gioco tambureggiante. Si porta avanti 6-3 e a 23 secondi dall'intervallo Simona Abbate fa 6-4 dai cinque metri. Nel terzo periodo l'Italia è anocora in partita ma fallisce due rigori e il risultato si allunga. Prima Cotti in apertura e poi Bianconi a distanza di cinque minuti esaltano le qualità di Yang Jun. Motta esce per limite di falli. Le cinesi non sbagliano in superiortà ne su rigore e segnano un parziale di 4-1. Nell'utlimo tempo si fa sentire anche un po' la stanchezza. L'Italia segna subito con Federica Radicchi (che poco dopo esce per limite di falli) e quello è anche il suo ultimo gol della partita. La Cina segna altri due gol con Gao Ao e Sun Yujin, poi sostituisce il primo portiere con il numero 13 Wang Ying. Nell'Italia esce Abbate per limite di falli. Le cinesi incrementano il vantaggio.   
 
I commenti dei CT. Inzia il Commissario Tecnico della Nazionale azzurra Roberto Fiori. “E' stata un'altra partita importante. Le ragazze ci hanno messo molto orgoglio. Pur non avendo la stessa forza fisica delle cinesi hanno giocato alla pari con loro per tre tempi. Non abbiamo sfruttato bene tutte le occasioni create e in difesa non siamo state sempre attente nelle situazioni di inferiorità numerica”. Domani c'è il Canada che ha vinto il gruppo B. “Vinciamo”, risponde Fiori.
L'allenatore della Cina Pan ShengHua è telegrafico. “Sono molto soddisfatto. Mi è piaciuta soprattutto la qualità del gioco che abbiamo espresso”. 
 
Il tabellino
Cina: Yang Jun, Zhang Cong, Liu Ping 1, Sun Yujun 4, He Jin, Sun Ya Ting, Song Dong Lun 2 (1 rig.), Gao Ao 3 (1 rig.), Wang Yi, Ma Huan Huan 3 (1 rig.), Sun HuiZi 2, Qiao LeiYing, Wang Ying. All. Pan ShengHua 
Italia: Gorlero, Abbate 1 (rig.), Motta, Cotti, Verde, Radicchi 1, Ayale 1, Bosello 1, Aiello 1, Rocco, Bianconi 1, Lavorini, Ricciardi. All. Fiori
 
Arbitri: Teule (Spagna) e  Flahive (Australia)
Note: parziali 3-1, 3-3, 4-1, 5-1. Uscite per limite di falli Motta nel terzo e Radicchi nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Cina 7/13 + 3 rigori e Itala 1/6 + 3 rigori, di cui due sbagliati nel terzo tempo da Cotti e Bianconi (parati). Nella Cina gli ultimi tre minuti in porta la n. 13 Wang Ying al posto della n. 1 Yang Jun. Nell'Italia in tribuna Dal Fiume. Spettatori 200
 
Vai al sito ufficiale


SUPERFINAL WORLD LEAGUE FEMMINILE
Kirishi (Russia), 9-14 giugno 2009
Martedì 9 giugno
B Spagna-Canada 8-11
A Usa-Italia 17-7
B Australia-Grecia 11-7
A Russia-Cina 8-12

Mercoledì 10 giugno
A Usa-Cina 9-5
B Spagna-Grecia 13-10
B Australia-Canada 8-10
A Russia-Italia 19-10

Giovedì 11 giugno
B Spagna-Australia 9-14
B Canada-Grecia 13-12 dtr
A Cina-Italia 15-6
A Russia-Usa 13-12

Classifiche della prima fase

Gruppo A
1. Usa 6
2. Cina 6
3. Russia 6
4. Italia 0

Nb. Classifica ottenuta sulla base
della differenza gol negli
incontri diretti tra Usa, Cina e Russia

Gruppo B
1. Canada 8
2. Australia 6
3. Spagna 3
4. Grecia 1

Venerdì 12 giugno - IV di finale
13. 10.30 2À Cina–3Â Spagna
14. 12.00 1À Usa–4Â Grecia
15. 13.30 3À Russia–2B Australia
16. 15.00 4À Italia–1Â Canada

Sabato 13 giugno - semifinali
17. 10.30 Perdente 13–Perdente 16
18. 12.00 Perdente 14–Perdente 15
19. 13.30 Vincente 13–Vincente 16
20. 15.00 Vincente 14–Vincente 15

Domenica 14 giugno
10.30 P 17–P 18 Finale 7/8 Posto
12.00 V 17–V 18 Finale 5/6 Posto
13.30 P 19–P 20 Finale 3/4 Posto
15.00 V 19–V 20 Finale 1/2 Posto

NB. L'inizio delle partite è indicato
con l'ora locale. Rispetto all'Italia
Kirishi è due ore avanti.

Massimo Cicerchia
Nostro inviato