Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Giochi del Mediterraneo<br>Serbia-Italia 5-5

News Pallanuoto precedenti
images/joomlart/article/b4b37e6a86f18e351ace01a0e523fc41.jpg

Gara tiratissima. Più volte sotto di 3 gol gli azzurri pareggiano nel finale con Mangiante. Domani alle 20 la Francia per il primo posto nel girone B. Campagna: "Bella reazione e ottima difesa"

PESCARA
Seconda giornata ai Giochi del Mediterraneo. Dopo due settimane gli azzurri affrontano di nuovo i bronzi olimpici di Pechino, nella vasca olimpica delle Naiadi davanti a oltre 1000 spettatori che gremiscono le tribune dell'impianto abruzzese. Quindici giorni fa a Podgorica fini 6-4 per la Serbia. 
Nonostante il sostegno del pubblico l'Italia inizia male. Siamo lenti ed impacciati in attacco, ma teniamo botta in difesa. Neanche un giro di orologio ed ecco il gol di Prlainovic bravo a sfruttare uno spazio dal centro. La Serbia prova a perforare la porta di Tempesti che si oppone alla grande, soprattutto quando a 3 minuti dal termine riesce a ribattere una conclusione a colpo sicuro del sempre attivo 11 serbo che voleva concretizzare una doppia superiorità. Se Tempesti ci salva dietro, davanti falliamo due buone azioni in superiorità che chiudono il primo parziale. Nel secondo concediamo poco in difesa ed è una disattenzione nella marcatura di Pijetlovic che consente al sei bianco di raddoppiare. Felugo ci prova da fuori ma la traversa dice no e, in un lampo, Avramovic sfrutta in controfuga la seconda disattenzione dietro per portare i suoi sul 3-0. Sul punto di finire nel baratro, Giorgetti sfrutta da sotto una buona azione in superiorità per chiudere il parziale sull'1-3.
Al riposo il Cittì Campagna catechizza i suoi e chiede maggiore attenzione in attacco. Mitrovic apre le marcature nel terzo segnando la prima superiorità serba, ma Gallo è bravo subito a controbattere realizzando il rigore concesso per fallo grave su Calcaterra. -2 con un minuto e cinquanta da giocare. L'Italia comincia a nuotare veloce ed attacca incisivamente: Fiorentini dall'angolo realizza il -1 e Gallo pareggia da destra a pochi secondi dal termine, per il 4-4 che fa esplodere le tribune della piscina olimpica.
La partita diventa nervosa e gli arbitri concedono due doppie espulsioni, per cercare di limitare il gioco violento. A metà quarto Prlainovic insacca il vantaggio bianco, dopo che gli azzurri avevano difeso bene una doppia superiorità numerica. Sembra finita, ma l'orgoglio nazionale esce fuori: Mangiante dal centro esplode la bomba del meritato pareggio dopo un'azione insistita in uomo in più. Alla fine solo il tempo di due parate decisive di Tempesti e del palo di Udovicic allo scadere. Pareggio meritato e appuntamento domani contro la Francia alle 20, per giocarci il primo posto nel girone B.
"Sono soddisfatto della disciplina messa in acqua e del carattere espresso nella seconda metà di gara - ha così commentato il Cittì Campagna - siamo partiti un pò sottotono soprattutto in attacco e, nonostante a buona difesa, abbiamo concesso due gol evitabili. La reazione è stata da grande squadra. Queste partite ci servono per migliorare ancora ed acquisire maggiore consapevolezza dei nostri mezzi. Incontrare Croazia o Spagna in semifinale non fa differenza a questo punto"
 
Il tabellino
 
Serbia-Italia 5-5
SERBIA: Soro, Avramovic 1, Gocic, V. Udovicic, Gak, Pijetlovic 1, Nikic, Aleksic, Raden, Filipovic, Prlainovic 2, Mitrovic 1, Pijetlovic. All. D. Udovicic 
ITALIA: Tempesti (c), Mistrangelo, Giorgetti 1, Buonocore, Gallo 2 (1 rig.), Felugo, Mangiante 1, Rizzo, Aicardi, Calcaterra, Figari, Fiorentini 1, Negri.  All. A. Campagna
  
Arbitri: Fernandez Esola (Esp) e Damianakis (Gre)
Note: parziali 1-0, 2-1, 1-3, 1-1. Usciti per limite di falli: Radjen (S) nel IV tempo. Superiorità numeriche: Serbia 1/6, Italia 3/7 +1 rig.. Spettatori 1000 circa.  
  
consulta i tabellini completi


XVI GIOCHI DEL MEDITERRANEO
Torneo di Pallanuoto 30 giugno-1luglio
Calendario e risultati
1 giorno - 30 giugno -piscina coperta

1. A Grecia-Croazia 3-14
2. A Spagna-Turchia 11-4
3. B Francia-Serbia 5-12
4. B Italia-Montenegro 14-7

Classifica Gruppo B - Italia e Serbia
3, Francia e Montenegro 0.

2 giorno - 1 luglio

5. A Turchia-Grecia 9-11
6. A Croazia-Spagna 11-10
7. B Montenegro-Francia 17-11
8. B Serbia-Italia 5-5
(diretta Rai Sport Più)

Classifica: Italia* e Serbia 4, Montenegro 3, Francia 0.
*Italia prima per diff. reti

3 giorno - 2 luglio - piscina scoperta

9. 15.00 A Grecia-Spagna
10. 16.30 A Turchia-Croazia
11. 18.00 B Serbia-Montenegro
12. 20.00 B Italia-Francia

4 giorno - 4 luglio - piscina scoperta

13. 15.00 Semifinale 5/8 3A-4B
14. 16.30 Semifinale 5/8 3B-4A
15. 18.00 Semifinale 1/4 1A-2B
16. 19.30 Semifinale 1/4 1B-2A

5 giorno - 5 luglio - piscina coperta

17. 10.00 Finale 7/8 posto
18. 11.30 Finale 5/6 posto
19. 15.30 Finale 3/4 posto
20. 17.30 Finale 1/2 posto


Valerio Salvati
Nostro Inviato