Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

World League Italia-Germania 8-5

News Pallanuoto precedenti

Tempesti superlativo, Felugo "portiere" e autore di una doppietta come Luongo e Giacoppo. Figlioli debutta in Azzurro e apre le marcature. La soddisfazione del Ct Campagna

CAMOGLI
L'Italia del dopo Roma 09 riparte dal successo sulla Germania per 8-5, nella prima giornata del girone 1 europeo della World League di pallanuoto, alla piscina Giuva Baldini di Camogli.
Il Ct Sandro Campagna riparte da 4/13 dei Mondiali: il capitano e portiere Stefano Tempesti e il vice capitano e centrovasca Maurizio Felugo della Pro Recco, l'attaccante mancino Valentino Gallo del CN Posillipo e il centroboa Matteo Aicardi della RN Savona. Il difensore Niccolò Figari della Pro Recco, convocato, non ha potuto partecipare al raduno a causa di un taglio alla mano sinistra che non gli ha consentito neanche di giocare l'anticipo di campionato con il CN Posillipo. Con loro il naturalizzato Pietro Figlioli - attaccante nato a Rio de Janeiro e nella Nazionale australiana fino alle Olimpiadi di Pechino 2008 - alla prima presenza con la calottina dell'Italia, i giovani Bini, Luongo, Bertoli, Pagani e i ritorni di Pastorino, Giacoppo, Gitto e Deserti.
La Germania, sesta ai Mondiali di Roma 09 (battuta nella finale del quinto posto dall'Ungheria 9-6), si presenta senza il portiere Tchigir, Savic e Nossek, tre colonne che lasciano spazio al progetto di ringiovanimento di coach Stamm.
Il sette azzurro parte con Tempesti, Giacoppo, Luongo, Felugo, Gallo, Aicardi e Figlioli, che sblocca il risultato dopo 1'24, trasformando un rigore procurato da Aicardi. A 3'45 raddoppia Felugo, ma a fine parziale accorcia Schueler.
Con entrambe le squadre inchiodate sullo 0/2 in superiorità numerica, si apre il secondo tempo che non riserverà reti con l'uomo in più, ma il break di 3-0 degli Azzurri: Felugo si sostituisce a Tempesti, espulso per interferenza, su una conclusione di Bukowski e propizia l'azione chiusa sul 3-1 da Luongo in controfuga; a 4'52 Deserti si procura il rigore che Felugo trasforma nel 4-1, in chiusura di tempo il 5-1 di Giacoppo, ancora in controfuga.
Terzo tempo interlocutorio. L'Italia segna il 6-1 con Gallo su rigore (procurato da Aicardi e massimo vantaggio); risponde Schlotterbeck, che realizza il primo gol in superiorità della partita (al momento 0/3 Italia, 1/8 Germania).
Nell'ultimo parziale Bukoswki accorcia sul 6-3 a 2'13, ma Luongo, con un tiro a schizzo, riporta subito gli Azzurri sul più 4, poi è Giacoppo, ai due metri, a firmare l'8-3, ripreso da Kreuzmann con l'uomo in più (2/10). L'ultimo gol della partita, per l'8-5 definitivo, è di Oeler a -13".
Soddisfatto il Ct Sandro Campagna: "Innanzitutto vorrei ringraziare il numeroso pubblico. Il Settebello è sempre amato e l'affetto ricevuto stasera ne è un'ulteriore dimostrazione. Per quanto riguarda la partita, abbiamo giocato molto bene in difesa anche grazie alla guida di Tempesti, sempre autorevole. Invece dobbiamo compensare alcune lacune in fase offensiva, soprattutto quando concediamo la possibilità agli avversari di ripartire in controfuga. Per un gruppo in formazione - conclude Campagna - è comunque un inizio positivo e stimolante. Dobbiamo guardare al futuro con ottimismo".
L'Italia tornerà in vasca l'8 dicembre con la Francia a Nancy per la seconda giornata del girone 1 europeo. 
  
Italia-Germania 8-5. Il tabellino
 
Italia: Tempesti (cap.), Bini, Luongo 2, Figlioli 1 (rig.), Bertoli, Felugo 2 (1 rig.), Giacoppo 2, Gallo 1 (rig.), Pagani, Gitto, Aicardi, Deserti, Pastorino. All. Campagna.
    
Germania: Fischer, Naroska, Bukowski 1, Rohe, Marko Stamm, Politze (cap.), Kick, Preuss, Kreuzmann 1, Oeler 1, Schlotterbeck 1, Schueler 1, Kong. All. Hagen Stamm.
   
Arbitri: Simion (Rou) e Kouretas (Gre).
Delegato: Toygarli (Tur).
Note: parziali 2-1, 3-0, 1-1, 2-3. Superiorità numeriche: Italia 0/3 più 3 rigori, Germania 2/10. Uscito per limite di falli Bertoli (I) a 5'57 del terzo tempo. Ammonito Stamm (all. Germania) per proteste nel quarto tempo. Spettatori 1200 circa. in tribuna il Vice Presidente Lorenzo Ravina, il Consigliere federale Gianfranco De Ferrari e gli Azzurri Guidaldi, Lapenna, Mirarchi e Figari (indisponibile). Ospiti sulle gradinate i bambini della Scuola Pallanuoto Levante (costituita da Pro Recco e RN Camogli), e delle scuole pallanuoto di Albaro (Genova) e La Spezia, oltre a una folta rappresentativa di studenti delle scuole elementari di Recco e Camogli.