Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

World League Germania-Italia 4-11

News Pallanuoto precedenti
images/joomlart/article/7f01a83e2f99fdc28aae27f88a188a76.jpg

Gli azzurri sbancano Berlino nella quarta partita del Girone Europa 1. Decisivo il collettivo con 8 giocatori a segno. Prossimo appuntamento con la Francia a Firenze il 16 marzo

BERLINO
L'Italia sbanca la Sporthalle Schoeneberg e supera facilmente la Germania. A Berlino scende in vasca solo una squadra e  il risultato di 11-4 non rispecchia la reale sostanza del match che è sempre stato in mano agli azzurri fino al 10-1 del terzo quarto, quando un naturale rilassamento ha permesso la mini rimonta dei tedeschi.
L'inizio è tutto azzurro. Dopo una conclusione sul palo del fuoriclasse del Posillipo, Politze, sono i nostri che aprono le danze: Giacoppo dal centro sfrutta bene una superiorità e batte Kong, partito titolare al posto di Ficher, per l'1-0. E' un crescendo azzurro con le pregievoli conclusioni di Felugo e Figlioli che dal perimetro non perdonano, intervallate dal gol in superiorità di Luongo. Il parziale di 4-0 è senza discussioni, con l'Italia brava a chiudere in difesa e ripartire in controfuga e i tedeschi lenti nella manovra d'attacco e prevedibili nelle conclusioni.
Il secondo quarto è sulla falsariga del primo. L'Italia difende bene e riparte con schemi precisi che mettono in grande difficoltà la difesa teutonica. Giacoppo spezza ancora l'equilibrio, sempre in superiorità numerica, per il 5-0. La Germania davanti non fa male e le rare conclusioni sono preda di Tempesti o escono ai lati della porta. E' così che Gallo decide di rompere gli indugi e fa esplodere un tiro che si infila nel sette opposto per il 6-0. La Germania è alle corde e prende due "uno contro uno" italiani con Figari che timbra da solo il 7-0, beffando l'incolpevole Kong con una dolce colomba dal centro. I tedeschi hanno un sussulto e marcano il gol della staffa con Bukowski che batte Tempesti insaccando nell'angolino in basso sulla destra del portiere.
Nel terzo quarto la musica non cambia. La partita viaggia liscia sui binari azzurri e prima Presciutti trasforma una buona azione manovrata, poi sono Figari e Aicardi a trsformare due gol in superiorità che portano l'Italia sul 10-1 con il 90% di realizzazioni con l'uomo in più (5/6).
Nell'ultimo quarto, a risultato acquisito, il Ct Campagna alterna i giocatori, gli azzurri abbassano il ritmo in avanti e la Germania esce fuori con Politze abile a sfruttare il primo gol in superiorità, Bukowski con una bella conclusione da fuori e Schroedter ancora con l'uomo in più. Aicardi chiude giochi e punteggio con una girata dal centro a 40" dalla fine.
"Stiamo aumentando il minutaggio di alto livello di gioco e di intensità - spiega a fine partita il Ct della Nazionale Alessandro Campagna - altre volte avevamo avuto una parentesi di appanamento prima. Stavolta invece, avanti nove gol, abbiamo dimostrato maturità nel gestire il ritmo della partita. Il calo inevitabile nel finale non macchia un'ottima prestazione corale. Mi sono piaciuti tutti e siamo sulla buona strada per la costruzione di qualcosa di importante. Quest'estate ci aspettano appuntamenti più impegnativi, ma oggi abbiamo dato una buona impressione, soprattutto di squadra".
 
Tabellino
   
Germania-Italia 4-11
Germania: Fischer, Naroska, Schroedter 1, Real, Marko Stamm, Politze (cap.) 1, Bukowski 2, Pickert, Kreuzmann, Oeler, Schlotterbeck , Gietz, Kong. All. Hagen Stamm.
Italia: Tempesti (cap.), D. Fiorentini, Luongo 1, Figlioli 1, Figari 2, Felugo 1, Giacoppo 2, Gallo 1, Presciutti 1, Mirarchi, Aicardi 2, Deserti, Pastorino. All. Campagna.
 
Arbitri: Tulga (Tur) e Borrell (Esp)
Note: parziali 0-4, 1-3, 0-3, 3-1. Nessuno è uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Germania 3/8 e Italia 5/9. Spettatori 1000  
 
I convocati azzurri: Niccolò Gitto e Christian Presciutti (Lake Iseo Brixia), Valentino Gallo (CN Posillipo), Matteo Aicardi, Deni Fiorentini, Massimo Giacoppo e Giacomo Pastorino (RN Savona), Maurizio Felugo, Niccolò Figari, Pietro Figlioli, Stefano Tempesti (Pro Recco), Stefano Luongo (RN Sori), Arnaldo Deserti (RN Bogliasco), Cristiano Mirarchi (Roma Pallanuoto).
Oltre al CT Campagna, lo staff è composto dall'assistente tecnico Amedeo Pomilio, dal team manager Francesco Attolico, dal medico Antonio Barucci e dal tecnico video-analisi Gianni Fedele; il preparatore atletico Alessandro Amato e il fisioterapista Paolo Imperatori che hanno seguito la Squadra nel corso degli allenamenti collegiali ad Ostia.
    
Vai al sito ufficiale


WORLD LEAGUE 2009/10 - CALENDARIO GIRONE 1 E ALBO D'ORO
Calendario e risultati del girone 1

17 nov. /
1^ giornata and.
Francia-Montenegro 8-12
Italia-Germania 8-5

8 dic. /
2^ giornata and.
Francia-Italia 7-11
Germania-Montenegro 7-16

26 gen. /
3^ giornata and.
Italia-Montenegro 8-7
Germania-Francia 7-6

23 feb. /
1^ giornata rit.
Montenegro-Francia 11-3
Germania-Italia 4-11

Classifica
Italia 12
Montenegro 9
Germania 3
Francia* 0

16 mar. /
2^ giornata rit.
Italia-Francia
Montenegro-Germania

20 apr. /
3^ giornata rit.
Montenegro-Italia
Francia-Germania

Albo d’oro

2002 Patrasso
1. Russia, 2. Spagna, 3. Ungheria

2003 New York
1. Ungheria, 2. Italia, 3. USA

2004 Long Beach
1. Ungheria, 2. Serbia/Montenegro,
3. Grecia

2005 Belgrado
1. Serbia/Montenegro,
2. Ungheria, 3. Germania

2006 Atene
1. Serbia/Montenegro, 2. Spagna,
3. Grecia

2007 Berlino
1. Serbia, 2. Ungheria, 3. Australia

2008 Genova
1. Serbia, 2. USA, 3. Australia

2009 Podgorica
1. Montenegro, 2. Croazia, 3. Serbia


Valerio Salvati
Nostro Inviato