Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Qualificazioni europee Italia-Ucraina 19-3

News Pallanuoto precedenti

A segno tutte le giocatrici di movimento. Ottime prestazioni di Casanova e Frassinetti. Il Ct Fiori: "Un buon inizio, ma desidero maggiore cinismo e più cattiveria agonistica"

IMPERIA
L'Italia apre il torneo di qualificazione agli Europei di Zagabria con una larga vittoria. Battuta, alla Felice Cascione di Imperia, l'Ucraina 19-3 con a segno tutte le giocatrici di movimento. Il Ct Roberto Fiori, che alterna anche i due portieri, riceve una risposta positiva sia sul piano del gioco che dell'intensità e della tenuta nervosa. Contro l'Ucraina, per la prima volta avversaria in una competizione prestigiosa, l'avversario più temibile era la fisicità e l'inesperienza di un gruppo ringiovanito dopo i Mondiali di Roma. Ulteriori verifiche le avremo nei prossimi giorni contro la Francia e soprattutto contro la Germania, che si è imposta con facilità nella partita di apertura per 18-5.
Particolarmente positive la prestazione dei centroboa, che conquistano tutti i falli gravi fischiati a favore dell'Italia: Frassinetti si procura tre rigori, tre superiorità numeriche e realizza una doppietta; capitan Casanova conquistata una superiorità numerica e segna una tripletta. Da sottolineare il 4-1 di Cotti, che ruba palla in difesa e chiude una controfuga solitaria con una pregevole palombella, e il 19-3 di Abbate, che schiaccia in rete una splendida geometria in superiorità numerica.
"Sono soddisfatto - asserisce il CT Roberto Fiori - E' una vittoria che ci avvicina al traguardo della qualificazione europea. Contro Francia e Germania, però, desidero maggiore cinismo e cattiveria agonistica. Le ragazze hanno ampi margini di miglioramento, soprattutto in fase realizzativa. Bisogna lavorare ancora molto sulle soluzioni in superiorità numerica e al tiro da fuori. Una volta l'Italia incuteva timore. Dobbiamo imparare dal passato e lavorare per acquisire una dimensione internazionale rilevante".
   
Italia-Ucraina 19-3 tabellino
Italia: Gigli, Abbate 2, Casanova (cap.) 3, Radicchi 2, Motta 2, Garibotti 1 (rig.), Aiello 1, Bianconi 3 (1 rig.), Emmolo 1 (rig.), Rocco 1, Cotti 1, Frassinetti 2, Gorlero. All. Fiori.
Ucraina: Medvedieva, Kolisnyk (cap.), Shyyan, Khomchik, Degtyarova, Kotova, Netikova, Kurvicheva, Tsiukh, Goncharenko 2, Shvedova 1 (rig.), Bondarenko, Kolochkina. All. Sliusarenko.
Arbitri: Moiralis (Gre) e Reemnet (Ola).
Delegato LEN: Bestit (Spa).
Note: parziali 3-1, 4-1, 6-0, 6-1. Uscita per limite di falli Radicchi (I) a 6'22 del quarto tempo. Superiorità numeriche: Italia 3/4, Ucraina 2/9. A 5'30 del terzo tempo, sull'11-2, Gorlero (I) sostituisce in porta Gigli. Osservato 1' di raccoglimento in memoria di Ennio Barigelli, preparatore atletico delle Nazionali di pallanuoto femminile, scomparso improvvisamente il 15 aprile scorso. In tribuna il Sindaco di Imperia, Paolo Strescino. Spettatori 800 circa.
 
consulta il sito della RN Imperia
consulta il tabellino di Germania-Francia 18-5
consulta presentazione e programma