Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei 93 di Stoccarda Italia Campione!

News Pallanuoto precedenti
images/joomlart/article/c08dabfbc1b80f5dadf72a468c670fd2.jpg

Gli azzurrini superano la Grecia per 13-12 solo dopo i rigori e dopo aver recuperato il punteggio ai regolamentari e ai supplementari. Pesci: "Che carattere!". I complimenti di Barelli

STOCCARDA
L'Italia è campione d'Europa! Ci sono voluti 32' di tempi regolamentari, 6' di supplementari e 7 tornate di tiri di rigore, ma alla fine gli azzurrini classe 1993, guidati dal tecnico federale Ferdinando Pesci, hanno avuto la meglio su un'ottima Grecia per 13-12 conquistando il trofeo continentale a Stoccarda, sede della manifestazione.
In fase di presentazione il tecnico Pesci aveva messo in guardia tutti sulle potenzialità degli ellenici. "Non sarà un girone facile, la Grecia è una grande squadra, forse la migliore del lotto" aveva detto. E infatti i greci avevano messo sotto gli azzurrini nel punteggio: break iniziale di 2-0, poi ancora doppio vantaggio sul 5-3, 6-4 e 7-5: ma l'Italia d'orgoglio riesce ad acciuffare gli ellenici sul 7-7 grazie alle 3 reti (saranno 4 in tutto, più i 2 rigori su 2 realizzati) di Presciutti nel parziale finale. Nei parziali un film già visto: Grecia in vantaggio nel primo tempo, pareggio azzurro con Renzuto nel secondo. Si decide ai rigori, alla settima tornata: Vespa, poi eletto miglior portiere della rassegna, para il terzo rigore, stavolta a Chrysovalantis, e l'Italia realizza con Renzuto il gol che vale l'Europa. 
Per gli azzurrini si tratta di un percorso netto: sei vittorie sulle sei partite giocate. Il cammino era cominciato proprio con il successo sulla Grecia nel girone iniziale e, fino alla finale di oggi, era proseguito con altre quattro vittorie su quattro match.
"Che carattere che ha dimostrato questa squadra - esulta il tecnico Ferdinando Pesci - Oggi è stata davvero una partita dura soprattutto sotto l'aspetto nervoso e mentale. Abbiamo sofferto molto all'inizio, ma nel momento di sofferenza è uscito fuori il carattere di questa squadra. Spero che questo successo possa portare entusiasmo nell'ambiente e che possa essere il punto di partenza per ridare all'Italia il ruolo che le compete a livello internazionale".
Per la delegazione azzurra arrivano i complimenti del Presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli. "Desidero congraturarmi vivamente con il tecnico Pesci, con lo staff e soprattutto con i ragazzi, protagonisti di un Europeo che rilancia l'intero movimento pallanotistico italiano a livelli che sono consoni alla nostra tradizione. Quest'anno abbiamo festeggiato i 50 anni dell'oro olimpico del mitico Settebello di Roma 1960, questo successo arricchisce questo momento di festa e premia il lavoro della Federnuoto votato alla crescita e allo sviluppo dei vivai in sinergia con le società. Le nazionali assolute hanno intrapreso un processo di rinnovamento sostanziale; questa vittoria può essere un'iniezione di fiducia e uno stimolo in più per le squadre dei Ct Campagna e Fiori a pochi giorni dagli Europei di Zagabria".
 
Il tabellino
 
Grecia-Italia 12-13 dtr (7-7 ai reg. 8-8 ai sup.)
Grecia: Galanopoulos, Gennidounias 2, Dervisis 2, Lappas 1, Velonias, Gouvis 2, Mytilinos, Spiliotopoulos, Mousterakis, Tigkas, Chrysovalantis-Athanasios, Solanakis 1, Beliziotas. All. Damaskos.
Italia: Vespa, Di Fulvio, Presciutti 4, Mirarchi, Fondelli 1, Salemi, Renzuto Iodice 2, Spinelli, Oliva, Vergano 1, Foti, Vassallo, Cuccovillo. All. Pesci.
Arbitri: Kogaragac (Tur) e  J. Teixido (Spa).
Delegato: Costantinov (Bul).
Note: parziali 2-0, 2-3, 2-1, 1-3; 1-0, 0-1; 4-5. Rigori segnati: Solanakis, Presciutti, Dervisis, Di Fulvio, Tigkas, Fondelli, Solanakis, Presciutti, Renzuto Iodice. Vespa ha parato 3 rigori, quello decisivo a Chrysovalantis nella settima tornata.
 
Il cammino degli azzurri a Stoccarda
 
Gruppo A
Domenica 8 agosto
Italia-Grecia 9-7
 

Lunedì 9 agosto
Slovenia-Italia 6-15
  
Martedì 10 agosto
Italia-Russia 13-7
 
Classifica: Italia 9, Grecia 6, Russia 3, Slovenia 0
 
Quarti di finale - giovedì 12 agosto
Italia-Spagna 13-7
 
Semifinale - sabato 14 agosto
Italia-Serbia 10-8
 
Finale - domenica 15 agosto
Grecia-Italia 12-13 dtr (7-7 ai reg, 8-8 ai sup.)
 
Gli azzurrini campioni d'Europa: Nicola Oliva (Chiavari Nuoto), Tommaso Vergano (RN Bogliasco), Vincenzo Renzuto Iodice (CN Posillipo), Giacomo Lanzoni (Sportiva Nervi), Nicola Cuccovillo (Bari Nuoto), Andrea Fondelli e Federico Foti (RN Camogli), Paulo Salemi (Telimar Palermo), Antonio Spinelli, Nicholas Presciutti, Lorenzo Vespa e Federico Di Fulvio (Roma Vis Nova), Massimiliano Mirarchi (Roma PN), Luca Fulcheris (RN Savona) e Gabriele Vassallo (RN Salerno).
Lo staff tecnico: col tecnico federale Ferdinando Pesci l'assistente Cosimino Di Cecca, il capo delegazione e consigliere federale Gianfranco De Ferrari il medico Vincenzo Ciaccio e il fisioterapista Luca Mamprin.
 
Vai al sito ufficiale