Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Serie A1 maschile Savona-Pro Recco 11-10

News Pallanuoto precedenti
images/joomlart/article/736211dfc75b68fb05fb8491b204ebb0.jpg

La Carisa batte la Ferla con il gol di Astarita a 1'10 dalla fine. La serie della finale scudetto si deciderà a Sori, in gara tre, mercoledì alle 20.30 in diretta su Rai Sport 1. Posillipo in Eurolega. Bogliasco e Brixia in Coppa Len

ROMA
La Carisa Savona ferma la Pro Recco dopo cinquantaquattro vittorie consecutive tra campionato e coppe e allunga la serie della finale scudetto alla decisiva gara tre, in programma a Sori mercoledì alle 20.30 con diretta su Rai Sport 1.
La Carisa Savona s'impone 11-10 con un gol di Astarita a 1'10 dalla conclusione, primo e unico vantaggio dei biancorossi che hanno sempre inseguito i campioni d'Italia e d'Europa, anche avanti di tre gol. Un successo strappato con determinazione e grinta, davanti ad oltre mille spettatori alla piscina coperta Zanelli e al termine di una partita molto nervosa, con Rizzo finito in ospedale per un profondo taglio al labbro, Angelini espulso per una brutalità su Zlokovic, suturato allo zigomo destro, e i tecnici Porzio e Mistrangelo e i dirigenti Sciacero e Pizzo espulsi per proteste. Resta la straordinaria prova offerta dalla Carisa Savona che, pur sempre sotto nel punteggio, ha inseguito il pari e stoccato il colpo del successo che allunga la vita alla finale scudetto.
    
LA CRONACA. Ivovic apre le marcature dopo 28", servito in superiorità numerica da Benedek sul perimetro in posizione centrale. Il pari è immediato, ad uomo in più, ad opera di Angelini da posizione uno, con braccio rapidissimo e palla sulla testa di Tempesti. Poi la Pro Recco piazza il primo mini break con Zlokovic, che a 4'29 ribadisce in rete dai due metri un'azione rocambolesca, e Giorgetti, che a 5'05 trasforma una controfuga per il 3-1. Ricuce Goran Fiorentini in superiorità numerica, ma una splendida palomba di Figari segna il 4-2 e un rigore di Rizzo chiude la prima frazione sul 4-3. Il secondo tempo si apre nel segno del nervosismo e, dopo un'azione che procura un taglio al labbro di Rizzo, costretto a recarsi in ospedale, l'arbitro Bianchi espelle Angelini, reo di aver colpito Zlokovic, che riporta una ferita allo zigomo destro curata a bordo vasca. Ivovic trasforma il rigore seguente e porta sul 5-3 la Ferla Pro Recco che, però, non sfrutta appieno i quattro minuti di superiorità numerica: Ivovic segna il 6-3, ma Astarita, con una splendida conclusione da fuori, realizza il 6-4. Nulla più. Il terzo tempo si apre con il botta e risposta in superiorità numerica tra Ivovic e Astarita (7-5) e tra Giorgetti e Janovic su rigore (8-6). Il nervosismo non si placa e le eccessive proteste portato all'espulsione Claudio Mistrangelo e Sciacero, allenatore e dirigente della Carisa Savona, ma i biancorossi non mollano. Goran Fiorentini con un tiro dalla distanza sigla il -1 a 6'39; Ivovic, al quinto gol personale, riporta la Ferla Pro Recco sul 9-7 e chiude il tempo. Nel quarto tempo, però, Janovic, prima su rigore a 1'22 e poi con un tiro dai cinque metri a 2'24, firma il pari: 9-9 e Porzio espulso per proteste. La Carisa resta attaccata. Anche perché al 10-9 di Benedek a 3'15 risponde Astarita in superiorità numerica a 3'50. E proprio il mancino realizza a 1'10 dal termine il quarto gol della serata e il primo vantaggio della Carisa che porta la finale a gara tre.
             
EPISODIO SINGOLARE. Con espulsi gli allenatori Claudio Mistrangelo e Porzio e i dirigenti Sciacero e Pizzo, i time out nel quarto tempo sono diretti dai giocatori Federico Mistrangelo, figlio del tecnico della Carisa Savona, e Tibor Benedek, peraltro assistente di Denes Kemeny sulla panchina della nazionale ungherese.
    
10 APRILE 2010. Proprio la RN Savona aveva inferto alla Pro Recco l'ultima sconfitta fino ad oggi. Era il 10 aprile 2010 e si giocava alla piscina Luceto di Albisola Superiore, in attesa del termine dei lavori dell'impianto di corso Colombo. Finì 10-8 con tripletta di Janovic. La stagione terminò con la RN Savona (59) prima in classifica e la Pro Recco (53) seconda, che poi s'impose ai biancorossi nella finale scudetto per 3-0.
 
consulta il tabellino di gara due
        
consulta il tabellino di gara uno
 
LE FINALI PER IL 3° E 5° POSTO.  Le serie per le finali del terzo e quinto posto si chiudono in due partite. Il CN Posillipo vince a Bogliasco 9-7, allungando nel quarto tempo con Hutten, Gallo e Saccoia e conquistando l'ultimo posto per la prossima Eurolega. La Lake Iseo Brixia vince a Firenze 17-15 con quattro gol di Presciutti ed Elez, ed i vani quattro gol di Pagani, ed esclude la RN Florentia dalla Coppa Len.
 
IL RIEPILOGO DELLE FINALI
consulta tutti i tabellini
       
FINALE SCUDETTO 
gara uno - mercoledì 11 maggio
Ferla Pro Recco-Carisa Savona 12-9 
gara due - sabato 14 maggio
Carisa Savona-Ferla Pro Recco 11-10
gara tre - mercoledì 18 maggio
ore 20.30 diretta Rai Sport 1
Ferla Pro Recco-Carisa Savona 
     
FINALE TERZO POSTO
gara uno - mercoledì 11 maggio
CN Posillipo-RN Bogliasco 11-8 
gara due - sabato 14 maggio
RN Bogliasco-CN Posillipo 7-9
      
FINALE QUINTO POSTO 
gara uno - mercoledì 11 maggio
Lake Iseo Brixia-RN Florentia 10-9 
gara due - sabato 14 maggio
RN Florentia-Lake Iseo Brixia 15-17
 
PARTECIPAZIONE COPPE EUROPEE 2010/2011
Eurolega: Pro Recco, RN Savona, CN Posillipo
Coppa Len: RN Bogliasco e Lake Iseo Brixia
           
CAMPIONATO MASCHILE -  L'ALBO D'ORO
1911/12 Genova, 1912/13 Genova,
1913/14 Genova, 1918/19 Genova,
1919/20 RN Milano, 1920/21 Andrea Doria,
1921/22 Andrea Doria, 1922/23 S. Sturla,
1924/25 Andrea Doria, 1925/26 Andrea Doria,
1926/27 Andrea Doria, 1927/28 Andrea Doria,
1928/29 Triestina, 1929/30 Andrea Doria,
1930/31 Andrea Doria, 1931/32 RN Milano,
1932/33 RN Florentia, 1933/34 RN Florentia,
1934/35 RN Camogli, 1935/36 RN Florentia,
1936/37 RN Florentia, 1937/38 RN Florentia,
1938/39 RN Napoli, 1939/40 RN Florentia,
1940/41 Guf RN Napoli, 1941/42 Guf RN Napoli,
1945/46 RN Camogli, 1946/47 Canottieri Olona,
1947/48 RN Florentia, 1948/49 RN Napoli,
1949/50 RN Napoli, 1950/51 Can. Napoli,
1951/52 RN Camogli, 1952/53 RN Camogli,
1953/54 Roma, 1954/55 RN Camogli,
1955/56 Lazio, 1956/57 RN Camogli,
1957/58 Can. Napoli, 1958/59 Pro Recco,
1959/60 Pro Recco, 1960/61 Pro Recco,
1961/62 Pro Recco, 1962/63 Canottieri Napoli,
1963/64 Pro Recco, 1964/65 Pro Recco,
1965/66 Pro Recco, 1966/67 Pro Recco,
1967/68 Pro Recco, 1968/69 Pro Recco,
1969/70 Pro Recco, 1970/71 Pro Recco,
1971/72 Pro Recco, 1972/73 Can. Napoli,
1973/74 Pro Recco, 1974/75 Can. Napoli,
1975/76 RN Florentia, 1976/77 Can. Napoli,
1977/78 Pro Recco, 1978/79 Canottieri Napoli,
1979/80 RN Florentia, 1980/81 RN Bogliasco,
1981/82 Pro Recco, 1982/83 Pro Recco,
1983/84 Pro Recco, 1984/85 Posillipo,
1985/86 Posillipo, 1986/87 Pescara,
1987/88 Posillipo, 1988/89 Posillipo,
1989/90 Canottieri Napoli, 1990/91 RN Savona,
1991/92 RN Savona, 1992/93 Posillipo,
1993/94 Posillipo, 1994/95 Posillipo,
1995/96 Posillipo, 1996/97 Pescara,
1997/98 Pescara, 1998/99 Roma,
1999/00 Posillipo, 2000/01 Posillipo,
2001/02 Pro Recco, 2002/03 Brescia,
2003/04 Posillipo, 2004/05 RN Savona,
2005/06 Pro Recco, 2006/07 Pro Recco,
2007/08 Pro Recco, 2008/09 Pro Recco
2009/10 Pro Recco