Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Super Final di World League Italia d'argento

News Pallanuoto precedenti
images/joomlart/article/f4e6bf09979f66d56d750ef031f7c53f.jpg

La Nazionale femminile perde 9-7 la finale di Tianjin con gli Usa. Si tratta del terzo podio azzurro nella storia del torneo itinerante. Il Ct Conti "Brave ragazze!"

Tianjin
Dall'ultimo posto del girone preliminare alla finale. Il Setterosa ha accarezzato il sogno di uno storico trionfo. Alla fine la Nazionale di Fabio Conti si tinge d'argento alla Super Final di World League di Tianjin (Cina); perde la finale con gli Stati Uniti d'America per 9-7 andando in vantaggio di due gol al riposo lungo, subendo la rimonta, riacciuffando il 7-7 e giocando tutto il match alla pari con le campionesse del mondo. Squadra in crescita.
"E' stato un torneo molto importante - ha detto il Ct Fabio Conti alla fine del match - Siamo arrivati in fondo e abbiamo giocato alla pari con gli Usa, che insieme all'Australia rappresentano il top della pallanuoto femminile mondiale. Sono contento per le ragazze e mi congratulo con loro, e con tutti coloro che collaborano con la Nazionale. Il risultato è confortante e ci dà consapevolezza; anche nei primi giorni, nonostante le sconfitte, abbiamo avuto segnali positivi dal punto di vista del gioco e della disciplina tattica. In fondo i tornei servono a questo: rifinire e mettere a punto ciò che si prova in allenamento. Ora torniamo a casa e dopo due-tre giorni di riposo ci rituffiamo nella preparazione ai Campionati Mondiali di Shanghai".
Oggi l'Italia sale sul podio della World League per la terza volta dopo il bronzo a Long Beach nel 2004 e l'argento ad Atene nel 2006, eguagliando il miglior risultato nella storia della manifestazione. Per gli Usa, campioni del mondo a Barcellona 2003, Melbourne 2007 e Roma 2009, argento olimpico a Sydney 2000 e Pechino 2008, si tratta del quinto trionfo in World League.
 
Il tabellino
 
Italia-Stati Uniti 7-9
Italia: Gorlero, Abbate, Casanova 1, Rambaldi, Lapi 3, Savioli, Colaiocco, Bianconi 3, Emmolo, Pomeri, Cotti, Frassinetti, Queirolo. All. Conti.
Stati Uniti: Armstrong, Petri, Seidemann, Villa 3, Wenger, Mathewson 2, Jessica Steffens 2, Silver, Windes, Rulon 1, Dries 1, Craig, Maggie Steffens. All. Krikorian.
Arbitri: Vogel (ung) e Mollner (Arg).
Note: parziali 1-2, 3-1, 1-3, 2-3. Uscite per limite di falli Pomeri nel terzo e Frassinetti nel quarto. Superiorità numeriche: Usa 4/13, Italia 3/12.
 
I risultati della prima giornata
              
Girone A
USA-Italia 9-6
Grecia-Cina 8-9
           
Girone B
Australia-Spagna 14-6
Russia-Canada 9-8
             
I risultati della seconda giornata
             
Girone A
Grecia-Italia 8-4
Usa-Cina 8-5
        
Girone B
Russia-Spagna 14-6
Australia-Canada 10-8
    
I risultati della terza giornata
  
Girone A
Grecia-Usa 11-10 dtr (7-7)
Cina-Italia 9-15
Girone A: USA 7, Cina 6, Grecia 5,  Italia 0.
    
Girone B
Canada-Spagna 9-10
Russia-Australia 12-9
Girone B: Russia 9, Australia 6, Spagna 3, Canada 0
   
4^ giornata - venerdì 17 giugno
quarti di finale
ore 15.00 QF1 2^ gir. A Cina-3^ gir. B Spagna 13-12 dtr
ore 16.20 QF2 3^ gir. A Grecia-2^ gir. B Australia 8-10
ore 17.40 QF3 1^ gir. A USA-4^ gir. B Canada 8-6
ore 19.00 QF4 1^ gir. B Russia-4^ gir. A Italia 20-21 dtr
   
5^ giornata - sabato 18 giugno
semifinali 5°-8° posto
Spagna-Russia 12-14
Grecia-Canada 9-13
semifinali 1°-4° posto
Australia-Usa 7-8
Cina-Italia 5-7
   
6^ giornata - domenica 19 giugno
finali
per il settimo posto
Spagna-Grecia 8-14
per il quinto posto
Russia-Canada 14-9
per il terzo posto
Australia-Cina 7-5
per il primo posto
Italia-Usa 7-8
   
orari locali, -6h in Italia
 
Albo d'oro World League femminile
 
Long Beach 2004: 1. Usa, 2. Ungheria, 3. Italia
Kirishi 2005: 1. Grecia, 2. Russia, 3 Australia
Atene 2006: 1. Usa, 2. Italia, 3. Russia
Montreal 2007: 1. Usa, 2. Australia, 3. Grecia
Santa Cruz de Tenerife 2008: 1. Russia, 2. Usa, 3. Australia
Kirishi 2009: 1. Usa, 2. Canada, 3. Australia
La Jolla 2010: 1. Usa, 2. Australia, 3. Grecia
Tianjin 2011: 1. Usa, 2. Italia, 3. Australia