Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei nati '94 Croazia-Italia 8-7

News Pallanuoto precedenti
images/joomlart/article/66f04b2afc5b15a215e37bdeee6be14c.jpg

Azzurrini d'argento. Sotto di tre gol, Esposito e Bruni tentano la rimonta nel quarto tempo. Determinante l'ultimo uomo in più fallito. Il tecnico Pesci: "C'è delusione per il risultato, ma è una medaglia di grande valore"

RIJEKA
Dopo cinque vittorie consecutive, si infrange in finale il sogno degli azzurrini del tecnico Nando Pesci di bissare il successo europeo dello scorso anno a Stoccarda. L'Italia perde 8-7 contro i padroni di casa della Croazia, in un match in cui i nostri, nonostante le difficili condizioni ambientali, hanno provato a giocare fino alla fine per recuperare lo scarto che ci vedeva sotto di tre gol. Esposito e Bruni hanno accorciato fino al meno uno con una manciata di minuti sul cronometro. Poi la superiorità numerica del pareggio fallita senza tirare in porta, e la chiusura finale con i padroni di casa che festeggiano davanti alle oltre 1000 persone accorse in piscina. 
"C'è delusione per la sconfitta e soddisfazione per aver disputato la seconda finale in due anni - spiega il Tecnico Nando Pesci - questa squadra è sotto età rispetto agli avversari e per questo ci dà grandi speranze. Siamo partiti male, l'ambiente era difficile, ostico, complicato. Siamo stati condizionati da un arbitraggio fiscale e ci siamo innervositi. Poi abbiamo reagito, recuperando fino al meno uno e abbiamo avuto una situazione favorevole con l'uomo in più purtroppo andata male. Faccio i complimenti ai ragazzi con cui ho parlato, rincuorandoli dopo la gara. Avremmo messo una firma per la medaglia d'argento alla vigilia, ma la consapevolezza e la forza del gruppo facevano sperare per il meglio. La Federazione c'è stata vicina e la presenza qui del Presidente Paolo Barelli e del CT Sandro Campagna dimostrano come l'ambiente sia coeso e lavora per garantire una continua crescita all'intero movimento".
Per la delegazione azzurra arrivano i complimenti del Presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli, giunto a Rijeka insieme al CT Sandro Campagna a supportare gli azzurrini: "Desidero congratularmi vivamente con il tecnico Nando Pesci, con lo staff e soprattutto con i ragazzi, protagonisti per il secondo anno consecutivo di un Europeo che conferma la validità dell'intero movimento pallanotistico italiano a livelli che sono consoni alla nostra tradizione. L'estate si è tinta d'azzurro con la vittoria iridata del Settebello a Shanghai e questa nuova medaglia arricchisce il momento di festa e premia il lavoro della Federnuoto votato alla crescita e allo sviluppo dei vivai in sinergia con le società. Le nazionali assolute hanno intrapreso un processo di rinnovamento sostanziale e queste prestazioni dimostrano la validità dei programmi e fungono da stimolo per tutti".
 
IL TABELLINO DI CROAZIA-ITALIA 8-7
Croatia: Marcelic, Saric, Milos, Gagulic, Calic 1, Zivkovic, Lozina, Buha, Goreta 2, Divkovic 1, Cagalj 2, Bukic 2 (1 rig.), Anic. All. Hrestak.
Italia: Rossi, Esposito 1, Alesiani, Busilacchi, Fondelli 1, Dolce, Ravina, Bruni 1, Velotto, Foti 1, Cupido 1, Cuccovillo 1 (rig.), Foglio 1. All. Pesci.
Arbitri: Galkin (Rus) e Buch (Spa)
Note: parziali 3-3, 3-2, 2-0, 0-2. Usciti per limite di falli Zivkovic (C) e Cagalj (C) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Croazia 5/12, Italia 3/11. Spett. 1000 circa.
 
GIRONI PRELIMINARI E CALENDARIO
       
Girone A: Italia 9, Francia 6, Germania 3, Ucraina 0
Girone B: Grecia 9, Spagna 6, Romania 3, Bielorussia 0
Girone C: Croazia 9, Ungheria 6, Slovenia e Russia 1
Girone D: Serbia 9, Montenegro 6, Slovacchia 3, Bulgaria 0
      
Calendario prima fase
   
- prima giornata, 11/9
Francia-Ucraina 11-6
Italia-Germania 24-2
Romania-Spagna 9-11
Bielorussia-Grecia 7-15
Ungheria-Slovenia 14-8
Serbia-Bulgaria 30-2
Russia-Croazia 10-21
Montenegro-Slovacchia 18-13
   
- seconda giornata, 12/9
Romania-Grecia 3-13
Bielorussia-Spagna 10-20
Francia-Germania 13-7
Italia-Ucraina 24-5
Montenegro-Bulgaria 15-4
Serbia-Slovacchia alle 16-6
Ungheria-Croazia 7-8
Russia-Slovenia 11-11
  
- terza giornata, 13/9
Slovacchia-Bulgaria 16-6
Russia-Ungheria 3-20
Romania-Bielorussia 11-10
Grecia-Spagna 13-9
Germania-Ucraina 9-7
Francia-Italia 4-10
Slovenia-Croazia 3-15
Serbia-Montenegro 12-9
  
Calendario seconda fase
  
- ottavi di finale, 14/9
1) Francia-Slovenia 10-6
2) Ungheria-Germania 14-5
3) Spagna-Slovacchia 12-11
4) Montenegro-Romania 14-15
  
- quarti di finale, 15/9
per il 9° posto
Q1) Slovenia-Ucraina 6-8
Q2) Germania-Russia 5-7
Q3) Slovacchia-Bielorussia 15-8
Q4) Montenegro-Bulgaria 23-6
per il 1° posto
Q6) Ungheria-Italia 7-9
Q7) Spagna-Serbia 10-9
Q5) Francia-Croazia 1-13
Q8) Romania-Grecia 8-9
 
- semifinali, 17/9
per il 13° posto
S1) Slovenia-Bielorussia 13-8
S2) Bulgaria-Germania 6-10
per il 9° posto
S3) Ucraina-Slovacchia 10-18
S4) Montenegro-Russia 10-7
per il 5° posto
S5) Francia-Serbia 5-11
S6) Ungheria-Romania 8-6
per il 1° posto
S7) Italia-Grecia 7-5
S8) Croazia-Spagna 9-7
    
- finali, 18/9
15°
Bielorussia-Bulgaria 13-10
13° posto
Slovenia-Germania 8-5
11° posto
Ucraina-Russia 6-15
9° posto a
Slovacchia-Montenegro 8-12
7° posto
Francia-Romania 7-11
5° posto
Serbia-Ungheria  10-9
3° posto
Grecia-Spagna 7-9
1° posto
Croazia-Italia 8-7
   
NAZIONALE NATI 1994 - CONVOCATI E STAFF TECNICO
 
I convocati della Nazionale: Tommaso Busilacchi (Como Nuoto), Jacopo Alesiani (RN Savona), Roberto Ravina (Sportiva Nervi), Vincenzo Dolce (RN Salerno), Federico Foti, Lorenzo Bruni, Luca Cupido e Andrea Fondelli (RN Camogli), Edoardo Giulio Rossi (Roma 2007), Umberto Esposito e Alessandro Velotto (CC Napoli), Gianluigi Foglio e Nicola Cuccovillo (Payton Bari).
    
Lo staff tecnico della Nazionale: capo delegazione Gianfranco De Ferrari, tecnico federale responsabile Ferdinando Pesci, assistente tecnico Cosimino Di Cecca, medico Stefano Palazzo, fisioterapista
Luca Mamprin, assistente video analisi Francesco Scannicchio, arbitro Massimo Savarese.
 
consulta il sito ufficiale