Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Sport Management e Vis Nova in A1

Pallanuoto
images/joomlart/article/54ccf5260b78957a16cfa5e07c930b82.jpg

Saturday night fever. La febbre del sabato sera pallanotistica è iniziata con due storiche promozioni in serie A1: della Sport Management Verona che a Monza ha battuto 11-8 l'Ortigia Siracusa chiudendo la serie 2-1. La Sport Management nata nel 1987 fa il doppio salto passando dalla B in A1 nel giro di due anni. La compagine è presieduta dal prof. Sergio Tosi ed è allenata da Marco Baldineti vecchia conoscenza della grande pallanuoto ex giocatore e allenatore della Pro Recco. Nell'altra "bella" tutta laziale tra Civitavecchia e Vis Nova hanno vinto i capitolini per 8-6 al Pala Galli designando l'ultima neopromossa alla 96esima edizione del campionato di serie A1 maschile che inizierà sabato 4 ottobre. Questa la nuova serie A1 2014/2015: Pro Recco, AN Brescia, CN Posillipo, RN Savona, Acquachiara ATI 2000, CC Napoli, RN Florentia, Como Nuoto, SS Lazio Nuoto, RN Bogliasco, Sport Management e Vis Nova Roma. In chiusura l'amichevole di lusso tra il Setterosa, campione d'Europa e recente argento in World league a Kunshan, e la Cina battuta due volte in una settimana in casa 12-9 nel girone e 9-8 in semifinale di World Legue. Il Setterosa ha vinto 16-3 dimostrando una buona condizione a quindici giorni dall'inzio degli Europei di Budapest. Le azzurre partiranno lunedì per Kirishi dove affronteranno Russia, Ungheria, Spagna, Stati uniti e Olanda in un torneo pre continentale. Domenica invece la bella in A2 femminile tra Sis Roma e Florentia per stabilire chi salirà in A1 insieme alla Tubisider Cosenza. Seguono i tabellini e cenni storici delle protagoniste in acqua.


A2 M. GARA TRE - Sabato 28 giugno


PN BPM SPORT MANAGEMENT-CC ORTIGIA 11-8 
Sport Mamagement: Conti, Luongo 2 (1 rig), Binchi, Fresia 3, Alì, Prian, Ivovic 1, Di Fulvio, M. Lapenna 3, Boldrini, Razzi 2, Lanfranchi, Massa. All. Averaimo (Baldineti squalificato).
CC Ortigia: Patricelli, Nicche, Abela, Puglisi, Di Luciano 3 (1 rig), Bezic 1, Muneroni, Martelli, Rotondo 2, Paratore, Vinci, Tringali 2, Negro. All. Leone
Arbitri: Caputi e Bianchi
Note: parziali 3-2, 3-2, 4-1, 1-3. Uscito per limite di falli Binchi (SM) nel quarto tempo. Espulsi Razzi (SM) e Abela (O) nel terzo tempo e Luongo (SM) nel quarto tempo, tutti per comportamento non regolamentare. Superiorità numeriche: Sport Management 3/6 + 1 rig., Ortigia 3/12 + 1 rig.. Spettatori 500 circa.


NC CIVITAVECCHIA-ROMA VIS NOVA PN 6-8
Civitavecchia: Visciola, Simeoni 1, Iula 1, Chiarelli, Rinaldi, ZimoniJic, Castello 1, Zanetic 1, Romiti 1, Foschi 1, Pimpinelli, Muneroni, Pucci. All. Pagliarini.
Roma Vis Nova: Bonito, Pappacena 1, Murro, Ferraro, Miskovic 2, Briganti 1, Spinelli 1, Innocenzi 1, Vitola, Manzo, Priori, Cuccovillo 2 (1 rig), Serrentino. All. Ciocchetti.
Arbitri: Lo Dico e Collantoni
Note: parziali 1-3, 2-1, 0-2, 3-2. Uscito per limite di falli Ferraro (VN) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Civitavecchia 4/13, Vis Nova 4/9 + 1 rig. Spettatori 1200 circa.


Vai alla situazione in A2 maschile


A2 F. GARA TRE - Domenica 29 giugno
Roma, ore 19:30
SIS ROMA-RN FLORENTIA
Arbitri: Calabrò e Alfi


Vai alla situazione in A2 femminile


Tabellino Italia-Cina 16-3 
Italia: Giulia Gorlero, Federica Radicchi, Arianna Garibotti 1, Elisa Queirolo 1, Silvia Motta, Rosaria Aiello 1, Tania Di Mario 2, Roberta Bianconi 2, Giulia Emmolo 2 (1 rig.), Valeria Palmieri 1, Aleksandra Cotti 1, Teresa Frassinetti 3, Laura Teani, Laura Barzon 2, Gloria Giachi. All. Fabio Conti
Cina: Peng Lin, Mei Xiao han, Zhai Yin, Che Hui Li 1, Niu Guannan, Sun Yating, Song Donglun, Liu Yi Wen 2, Lin Lin, Tian Jianing, Wang Xinyan, Wang Shi Miao, Yang Rai Jing. All. Ricardo Azevedo
Arbitri: Riccitelli e Severo
Note: parziali 2-0, 3-0, 7-0, 4-3. Espulsa per brutalità nel quarto tempo Liu Yi Wen (C) nel quarto tempo. Italia 0/9 + 4 rig. (Queirolo (I) ha sbagliato un rigore nel secondo tempo - palo; Garibotti rigore sbagliato nel primo tempo; Barzon (I) sbagliato nel quarto tempo - parato), Cina 1/4. Spettatori 300 circa.


Cenni Storici della Roma Vis Nova
La storia della sezione pallanuoto dell’ Unione Sportiva Vis Nova inizia nel 1979, presso l’istituto Santa Maria di Roma. L'idea di creare una squadra di pallanuoto dell’istituto religioso fu di Danilo Peretti, allora tecnico della formazione di nuoto: fu il primo coach delle neonate formazioni maschile e femminile. Dopo un lungo periodo di tempo, che vide la formazione di Viale Manzoni barcamenarsi tra la serie "C" e la serie "B", il primo campionato del nuovo millennio e l’arrivo del coach Roberto Fiori segnarono l’ingresso della Vis Nova nella pallanuoto che conta. I gialloblu vinsero tutte le partite in calendario, volando in A2.
Successivamente la Vis Nova ha lottato per la promozione in A1 fino all’estate del 2005, quando si è resa necessaria una rifondazione che ha visto protagonista l’attuale Presidente Avv. Marco Ferraro che rilevò il titolo di A2 maschile. La S.S.D. Roma Vis Nova Pallanuoto negli ultimi anni, grazie anche all'apporto di un brillante settore giovanile coordinato da Luciano Russo, è cresciuta notevolmente sotto la guida di importanti allenatori quali Alessandro Duspiva, Bruno Cufino e l'attuale coach Cristiano Ciocchetti ex viceallenatore del Settebello targato Pierluigi Formiconi a Montreal 2005.


Cenni storici del NC Civitavecchia
La società tirrenica è nata nel 1950 come Società di Nuoto e Canottaggio Civitavecchia sotto la presidenza di Raul Di Gennaro. Ha conquistanto la prima promozione nel 1967 in serie A. Considerata per molti anni uno dei più preziosi vivai della pallanuoto giovanile italiana, la SNC ha formato diversi atleti di livello nazionale ed internazionale, come i due campioni del mondo a Berlino 1978 Roldano Simeoni e Marco Galli, il vice campione olimpico a Montreal 1976 Marcello Del Duca, e più recentemente le due medaglie di bronzo all'Olimpiade di Atlanta 1996 i fratelli Roberto e Alessandro Calcaterra. Dopo la sua promozione in serie A e tranne una retrocessione in serie B nel 1981, la formazione di Largo Caprera si è sempre espressa con alterna fortuna tra la serie "A1" e la serie "A2". Nel frattempo, confermando la sua favorevole tradizione quale trampolino di lancio per giovani pallanotisti, ha conquistato ben diciasette titoli nazionali giovanili nelle varie categorie e due Trofei del giocatore. E' retrocessa in serie "A2 alla fine del Campionato 2011/12. La società presieduta da Roberto D'Ottavio attualmente è allenata da Roberto Pagliarini.


Cenni storici del CC Ortigia
Il Circolo Canottieri Ortigia è una società sportiva di Siracusa che venne fondata nel 1928 come circolo di canottaggio, anche se nel tempo ha ottenuto i migliori risultati, a livello nazionale, nella pallanuoto.
Nella pallanuoto, fino ai primi anni settanta la squadra militò in serie minori. Poi l'avvento di Romolo Parodi, prima come giocatore e allenatore, successivamente come allenatore, cambiò radicalmente lo scenario. Nel giro di meno di dieci anni, puntando sui giovani - tra cui spiccavano Alessandro Campagna, poi divenuto tecnico della nazionale ed il compianto Paolo Caldarella, entrambi vincitori di medaglia d'oro olimpica a Barcellona nel 1992, oltre a Sebastiano Di Caro e Peppe Cassia - Parodi portò la squadra fino alla serie A. Negli anni ottanta vennero i migliori risultati: 4° nel 1983 e 1986. Nel decennio si alternarono stranieri del calibro di Gabor Czapo e Attila Sudar, entrambi campioni del mondo con la squadra ungherese. La squadra è retrocessa al termine della scorsa stagione. L'attuale presidente è l'Avv. Valerio Vancheri, il coach Gino Leone.


Cenni storici BPM Sport Management
La Pallanuoto Sport Management, società attiva dal 1987, con sede a Verona ma con il campo da gioco al Palanuoto di Monza, ha militato da quest'anno nel Campionato Italiano di Serie A2 dopo l'esaltante partecipazione nel 2012/13 nella serie inferiore, che l'ha vista protagonista con 19 vittorie su 20 incontri. Punto di forza della società è l’ampio settore giovanile, che coinvolge sia i centri di Mantova e Verona, piazze storiche della pallanuoto italiana, sia tutti i centri Sport Management con oltre 200 atleti coinvolti. A testimonianza del grande impegno profuso, la Pallanuoto Sport Management partecipa a tutti i campionati giovanili, dall’Haba-Waba (7 anni) all’Under 20, passando per Aquagoal, Under 13, Under 15 e Under 17. La compagine è presieduta dal prof. Sergio Tosi ed è allenata da Marco Baldineti vecchia conoscenza della grande pallanuoto ex giocatore e allenatore della Pro Recco.


Cenni storici SIS Roma
La S.I.S. Roma Pallanuoto è una società giovane e dinamica. E’ proprio la ricchezza del vivaio di casa a permettere che la prima squadra, che milita in serie A2, sia composta in massima parte da ragazze del settore giovanile il che permette di guardare al futuro con garanzie di continuità e qualità. Ovviamente il tutto è frutto di una attenta politica societaria che nasce prima di tutto da una profonda conoscenza dello sport di base che ha permesso di gestire le “proprie” risorse accuratamente destinandone ampia parte in ambito agonistico soprattutto a sostegno dell’attività giovanile. Per tradurre sul campo, anzi in vasca, le idee della società si è consci che l’investimento maggiore debba essere sui tecnici. La SIS Roma - presieduta da Flavio Giustolisi e guidata dal tecnico Paolo Ragosa, già campione del mondo nel 1978 a Berlino col Settebello - già lo scorso anno aveva raggiunto la finale promozione ed era stata battuta dalla Cavalieri Prato.


Cenni storici RN Florentia
Una stagione da incorniciare quella appena conclusa. La Rari conferma la propria vocazione all’ eccellenza nella pallanuoto, certificata dall’ottimo piazzamento nella classifica annuale delle società italiane di serie A2 e al lusinghiero comportamento nella fase di Play Off promozione. Con un organico leggermente rimaneggiato (un misto di gioventù e di esperienza) le biancorosse hanno affrontato con sicurezza e determinazione il girone nord del campionato dove spiccavano le tre formazioni lombarde, Osio, Como e NC Milano, che avevano saputo rinforzarsi notevolmente. Le Rarigirls del presidente Andrea Pieri e del coach Maurizio Ceccarelli, sono chiamate a svolgere ancora un ruolo da protagoniste, come già lo scorso anno, quando la corsa si fermò solo in finale promozione contro il Blu Team di Catania.