Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

WL. Martedì Croazia-Italia alle 18 RaiSport 2

Pallanuoto
images/joomlart/article/5788d683d87a9a3a62679636a7a8f5f9.jpg

Il 1 dicembre alle 18 a Dubrovnik (Ragusa) è in programma Croazia-Italia, terzo incontro del gruppo C di World League. E' prevista la diretta su Rai Sport 2 dalle 17.50. Si alza l'asticella per gli azzurri che dopo le vittorie a Mosca contro la Russia 16-11 ed a Roma contro la Turchia 14-4, avranno difronte i campioni olimpici e i vicecampioni mondiali di Kazan contro cui si giocano il passaggio del turno. Se all'ultima rassegna iridata le due formazioni non si sono incontrate, la Croazia ha sconfitto il Settebello negli ultimi due incontri della scorsa World League: 8-7 a Torino e 14-11 a Spalato lo scorso aprile. Il Settebello invece andò in semifinale alla 31esima edizione dei campionati europei di pallanuoto di Budapest battendo la Croazia 8-7 e sfatando un tabù che durava da tre anni con gli azzurri sconfitti nella finale per il bronzo ai campionati mondiali di Barcellona 2013 (10-8) e nella finale olimpica di Londra 2012 (8-6, già 11-6 nel girone). Gli azzurri sono atterrati domenica sera ed hanno subito svolto una sessione di scioglimento. Oggi doppia seduta di lavoro intervallata dalla palestra. "E' un test importantissimo perchè siamo a quaranta giorni dall'Europeo e voglio vedere dei passi in avanti sotto il profilo del gioco e della personalità - spiega il Cittì Campagna. Dobbiamo dare dei segnali a noi stessi e all'esterno. Bisgona entrare in acqua per vincere e per farlo bisogna avere grandi qualità e voglia di emozionarsi a giocare questo tipo di partite. Da qui alle Olimpiadi ci deve essere una crescita costante dell'entusiasmo e della motivazione senza fare dei calcoli ma dando sempre il 100%. Se ciò avviene è un passo in avanti e questo a partire da domani sera dove raccoglierò molte informazioni sul nostro livello; giochiamo una partita importante sia per la qualificazione alla finale di World League sia a livello mentale per far accrescere la propria autostima e il livello di sicurezza personale". Si gioca nella piscina Gruz, uno dei tempi della pallanuoto, 2500 posti e casa dello Jug Dubrovnik una delle squadre più titolate della storia con 47 titoli in bacheca (qui giocano i nazionali Luka Lončar, Maro Joković, Paulo Obradović e Marko Bijač). E allora Campagna prosegue spiegando la chiave tattica: "Entrando nel match, aldilà delle attenzioni difensive, dobbiamo migliorare le due fasi dell'uomo in più e dell'uomo in meno. Per far questo dobbiamo crescere sotto il profilo della tecnica e della tattica individuale. Sto ripardendo dai concetti di base per sviluppare un qualcosa di più importante da metter in gioco nei momenti che contano. Questo però senza la qualità del palleggio e della copertura dello spazio con l'uomo in meno non si va da nessuna parte, soprattutto contro questi avversari che hanno velocità nel palleggio e capacità di coprire la porta eccezionali". Arbitreranno il russo Naumov e lo spagnolo Teixido. Delegato Fina Sostar.


CONVOCATI: Marco Del Lungo, Christian Presciutti (AN Brescia), Fabio Baraldi (CC Napoli), Giacomo Bini (BPM Sport Managment), Matteo Aicardi, Michael Bodegas, Francesco Di Fulvio, Andrea Fondelli, Massimo Giacoppo, Alex Giorgetti, Pietro Figlioli, Stefano Tempesti e Niccolò Gitto (Pro Recco). Lo staff tecnico è composto dal cittì Sandro Campagna, dall'assistente Alessandro Duspiva, dal team manager e videoanalisi Francesco Scannicchio, dal fisioterapista Luca Mamprin, dalla psicologa Bruna Rossi. 


LA CROAZIA. Josip Pavić, Damir Burić, Antonio Petković, Luka Lončar, Maro Joković, Luka Bukić, Petar Muslim, Andro Bušlje, Sandro Sukno, Boris Pavlović, Anđelo Šetka, Paulo Obradović, Marko Bijač. All. Tucak


WORLD LEAGUE 2015/16


Gruppo A: Ungheria, Grecia, Romania, Georgia
Gruppo B: Serbia, Montenegro, Francia, Spagna
Gruppo C: Italia, Croazia, Turchia, Russia


1^ giornata - 20 ottobre
Croazia-Turchia 19-6
Russia-Italia 11-16


2^ giornata - 17 novembre
Italia-Turchia 14-4
Croazia-Russia 17-9


3^ giornata 1 dicembre
18.00 Croazia-Italia
19.45 Russia-Turchia (-2 ore in Italia)


4^ giornata - 16 febbraio 2016
Italia-Russia
Turchia-Croazia


5^ giornata - 26 aprile 2016
Turchia-Italia
Russia-Croazia


6^ giornata - 10 maggio 2016
Italia-Croazia
Turchia-Russia


*le date potrebbero subire variazioni


Superfinal a otto squadre
21-26 giugno con sede da definire


foto deepbluemedia.eu


vai al sito ufficiale