instagram

Новости Новости Беларусь Любовь и семья Общество Люди и события Красота и здоровье Дети Диета Кулинария Полезные советы Шоу-бизнес Огород Гороскопы Авто Интерьер Домашние животные Технологии Идеи для творчества на каждый день

World League SuperFinal. Italia-Nuova Zelanda 13-5, domenica l’Australia

Pallanuoto
images/large/Tabani_italy_dbm_as20625_20220628_1123949361.jpg

Tutto facile per il Setterosa, bronzo europeo a Spalato, che domina 13-5 (2-1, 4-2, 3-0, 4-2) la Nuova Zelanda e si qualifica per la finale per il quinto posto della World League SuperFinal di Tenerife, dove affronterà, domenica alle 11.20, l'Australia che ha sconfitto 12-10 il Canada. Le azzurre, sempre avanti nel punteggio e sul 6-3 a metà gara, producono l'accelerazione determinante nel terzo tempo con le reti di Bettini, Picozzi ed Avegno che portano il punteggio sul 9-3 decisivo. 
La World League se la contenderanno invece Spagna ed Ungheria che in semifinale hanno rispettivamente battuto l'Olanda 14-10 e soprattutto 10-9 gli Stati Uniti, campioni olimpici e mondiali, che abdicano dopo sette trionfi consecutivi. 

Tabellino Italia-Nuova Zelanda 13-5
Italia: Condorelli , Tabani 1, Galardi 2, Avegno 1, Cergol 1, Bettini 2, Picozzi 1, Bianconi 2, Cocchiere 1, Marletta 1, Di Claudio 1, Viacava , Banchelli . All. Silipo
Nuova Zelanda: J. Milicich , Nicholson 2, Henderson , Howarth , G. Milicich , Palmer , Houghton 2 (1 rig.), Mckenty , Snelgar , Mac Donald 1, Doak , Quin , Winstanley . All. Winstanley Smith
Arbitri: Dabbaghian (Usa) e Cabanas (Esp)
Note: parziali 2-1, 4-2, 3-0, 4-2. Uscite per limite di falli Doak (N) a 6'56 del terzo tempo , Bettini (I) a 3'16 , Picozzi a 4'26 (I) e McKenty (N) a 5'01 del quarto tempo. Superiorità numeriche: Italia 4/12 + 2 rigori e Nuova Zelanda 3/13 + 2 rigori. J. Milicich (N) para un rigore a Bianconi a 3'08 del primo tempo. J. Milicich (N) para un rigore a Cergol a 6'57 del terzo tempo. Houghton (N) fallisce un rigore (fuori) a 4'30 del quarto tempo. In porta Condorelli (I) e J. Milicich (N). In tribuna Giustini e Palmieri.

La partita. Le prime sette sono Condorelli, Di Claudio, Bettini, Cergol, Marletta, Cocchiere e Bianconi. Setterosa avanti con la ripartenza di Cergol (1-0). Bianconi si fa parare da Milicich il rigore conquistato con scaltrezza da Cocchiere; poi è la stessa centroboa azzurra (sciarpata) a timbrare il 2-0. Neozelandesi accorciano con Nicholson (superiorità) per il 2-1 che chiude la frazione d'apertura.
Il secondo tempo si apre con il botta e risposta in superiorità numerica tra Bettini e Houghton (3-2). Condorelli è reattiva su una sassata di Snelgar. L'Italia accelera e scappa con due diagonali potenti e precisioni di Bianconi (5-2).Mac Donald sfrutta la superiorità numerica e timbra il 5-3. Il 6-3 è firmato da Di Claudio ben servita al centro da Tabani. Condorelli ipnotizza Doak che spara a botta sicura in ripartenza sul suono della sirena di metà gara.
Si riprende con Bettini che firma il 7-3 dai sette metri e una super parata di Condorelli sullo schiaffo al volo di Palmer. Le azzurre scappano con Picozzi che dal lato corto sigla l'8-3. Va a referto anche Avegno (posizione quattro) per il 9-3. Milicich para un altro rigore, questa a volta a Cergol dopo il fallo subito da Galardi.
Ultimo quarto a ritmi blandi. Il botta e risposta tra Nicholson (sciarpata) e Galardi (tap-in) vale il 10-4. Houghton trasforma il dubbio rigore del 10-5. Galardi con una bella girata sigla l'11-5. Prima della fine vanno a segno Marletta (perimetro), Tabani (superiorità) per il 13-5 finale.

Le parole di Lucrezia Cergol, calottina numero 5. "L'approccio non è stato dei migliori. Queste partite, contro avversarie sulla carta facili, sono sempre difficili da fare perché si rischia la brutta figura. Nel secondo tempo ci siamo svegliate e non abbiamo poi avuto più problemi. C'è ancora tanta rabbia nella squadra, per come sono andati i match contro Olanda e Stati Uniti: entrambi persi di un gol e immeritatamente. Bisogna rimanere concentrato fino a domani, per chiudere nel migliore dei modi la World League".

Le parole di Luna Di Claudio, calottina numero 11. "L'importante era resettare dopo la partita contro gli Stati Uniti e l'abbiamo fatto. Dispiace di non essere a lottare per le posizioni da podio ma abbiamo dimostrato anche qui a Tenerife, che questa squadra è tornata ad esser forte e a far paura a tutte".

LA TELEVISIONE. Tutti i match delle azzurre saranno trasmessi in diretta su Rai Play e su Rai Sport +HD con telecronaca di Dario Di Gennaro, il commento tecnico di Francesco Postiglione e la zona mista curata da Nicola Sangiorgio.

LE CONVOCATE. Roberta Bianconi (Fiamme Oro/Rapallo Pallanuoto), Lucrezia Cergol (Pallanuoto Trieste), Silvia Avegno (Matarò), Caterina Banchelli (RN Florentia), Chiara Tabani, Giuditta Galardi, Agnese Cocchiere, Sofia Giustini, Domitilla Picozzi e Luna Di Claudio (SIS Roma), Valeria Palmieri, Claudia Marletta, Giulia Viacava, Dafne Bettini e Aurora Condorelli (L'Ekipe Orizzonte). Nello staff, con il commissario tecnico Carlo Silipo, gli assistenti tecnici Cosimo Di Cecca ed Elena Gigli, il fisioterapista Federica Ancidei, il team manager Barbara Bufardeci, il preparatore atletico Valerio Viero, il medico Gianluca Camillieri. Arbitro al seguito Giuliana Nicolosi.

LA FORMULA E LA NOVITA'. Otto squadre divise in due gironi da quattro. Le prime due di ciascun raggruppamento accedono alle semifinali che determineranno le posizioni dalla prima alla quarta; terze e quarte si contederanno i piazzamenti dal quinto all'ottavo. La novità della SuperFinal della World League è stata annunciata dalla FINA ai team durante la riunione tecnica di martedì sera: la possibilità di chiamare un challenge, da parte della squadra in possesso di palla, su rigore dato o non dato nell'ultimo tempo o su una brutalità chiamata o meno durante la partita.

Programma, Risultati, tv e orario italiano (-1h a Tenerife)
Girone A:  Stati Uniti 9, Olanda 4, Italia 3, Canada 2
Girone B: Spagna 9, Ungheria 6, Australia 3, Nuova Zelanda 0

1^ giornata - mercoledì 2 novembre
Olanda-Stati Uniti 6-9 (2-3, 0-2, 2-3, 2-1)
Australia-Ungheria 7-9 (1-2, 2-2, 2-1, 2-4)
Canada-Italia 9-16 (2-3, 3-4, 1-6, 3-3) - trasmessa in diretta su Rai Sport + HD
Spagna-Nuova Zelanda 21-4 (4-1, 2-1, 7-1, 8-1) ha arbitrato Nicolosi

2^ giornata - giovedì 3 novembre
Canada-Stati Uniti 5-11 (1-3, 1-5, 2-2, 1-1)
Olanda-Italia 18-17 (5-4, 5-4, 3-4, 5-5) - trasmessa in diretta su Rai Sport +HD
Australia-Nuova Zelanda 14-5 (5-0, 3-2, 4-2, 2-1) ha arbitrato Nicolosi
Spagna-Ungheria 15-11 (3-2, 6-2, 4-3, 2-4)

3^ giornata - venerdì 4 novembre
Olanda-Canada 14-15 (3-3, 4-3, 2-4, 2-1, 3-4) ha arbitrato Nicolosi
Nuova Zelanda-Ungheria 9-25 (2-5, 5-8, 1-5, 1-7)
Stati Uniti-Italia 11-10 (5-2, 2-4, 1-2, 3-2) - trasmessa in diretta su Rai Sport +HD
Spagna-Australia 12-5 (3-2, 4-3, 4-0, 1-0)

Semifinali

4^ giornata - sabato 5 novembre
5° posto
(13) Italia-Nuova Zelanda 13-5 (2-1, 4-2, 3-0, 4-2) - trasmessa in diretta su Rai Sport +HD
(14) Australia-Canada 12-10 (2-3, 3-3, 5-1, 2-3)
1° posto
(15) Stati Uniti-Ungheria 9-10 (3-3, 2-3, 2-1, 2-3)
(16) Spagna-Olanda 14-10 (2-2, 4-2, 3-3, 5-3) ha arbitrato Nicolosi

Finali

5^ giornata - domenica 6 novembre
7° posto
09.40 Nuova Zelanda-Canada
5° posto
11.20 Italia-Australia
3° posto
13.00 Stati Uniti-Olanda
1° posto
14.40 Ungheria-Spagna

ALBO D'ORO

2004 Long Beach
Stati Uniti Ungheria Italia
2005 Kirishi
Grecia Russia Australia
2006 Cosenza
Stati Uniti Italia Russia
2007 Montréal
Stati Uniti Australia Grecia
2008 Santa Cruz de Tenerife
Russia Stati Uniti Australia
2009 Kirishi
Stati Uniti Canada Australia
2010 La Jolla (Stati Uniti)
Stati Uniti Australia Grecia
2011 Tianjin
Stati Uniti Italia Australia
2012 Changshu
Stati Uniti Australia Grecia
2013 Pechino
Cina Russia Stati Uniti
2014 Kunshan
Stati Uniti Italia Australia
2015 Shanghai
Stati Uniti Australia Olanda
2016 Shanghai
Stati Uniti Spagna Australia
2017 Shanghai
Stati Uniti Canada Russia
2018 Kunshan (Cina)
Stati Uniti Olanda Russia
2019 Budapest
Stati Uniti Italia Russia
2020
Non disputata
2021 Atene
Stati Uniti Ungheria Russia