instagram

Новости Новости Беларусь Любовь и семья Общество Люди и события Красота и здоровье Дети Диета Кулинария Полезные советы Шоу-бизнес Огород Гороскопы Авто Интерьер Домашние животные Технологии Идеи для творчества на каждый день

Settebello a Madrid. Spagna-Italia 20-16

Pallanuoto
images/large/spagna_italia_800x450.jpg

Infaticabile Settebello. Nell'ultima partita dell'anno, in pieno common training a Madrid, nella piscina M86, l'Italia perde 20-16 con la Spagna fornendo una buona prestazione. Ritmi di gioco abbastanza elevati, considerando la fatica degli allenamenti e massima applicazione. Spagnoli sempre avanti ma azzurri bravi a non lasciarli mai scappare e recuperare per due volte il -2 e raggiungendo il -1 con Di Somma dopo venti minuti di gioco. La forbice si allarga negli ultimi cinque minuti, quando gli azzurri sono meno pungenti, pur mandenendo alta la media realizzativa con l'uomo in più. Il comportamento della squadra, composta da un mix tra più esperti e atleti del progetto giovani e priva di Nicholas Presciutti, Francesco Di Fulvio e Andrea Fondelli, soddisfa il commissario tecnico Alessandro Campagna. "Sono contento di tutto il collegiale in cui, di fatto, abbiamo giocato quattro partite con la Spagna, tre di allenamento e questa uffciale. Abbiamo lavorato in dodici perchè Renzuto fin dal primo allenamento accusava un affaticamento muscolare e i ragazzi erano molto spremuti fisicamente. Oggi fino a quando ha retto la difesa abbiamo giocato molto bene, quando le energie sono diminuite l'attacco ha tenuto ma la difesa un po' meno. La velocità della Spagna, la velocità del palleggio e delle azioni che facevano venivano lette con maggiore difficoltà. Però ci siamo stati; abbiamo giocato bene davanti. Il lavoro fatto con i giovani sulla verticalità si è visto nella qualità del tiro. Ho visto alcuni miglioramenti, belle giocate e molta qualità. Dovremo migliorare in tantissime altre cose e una di queste è l'abitudine a giocare partite ravvicinate e molto intense". Il primo appuntamento del nuovo anno dei campioni del mondo è fissato il 18 gennaio 2022 in World League contro la Serbia, in casa dei campioni olimpici. "Per arrivarci nelle migliori condizioni - conclude Campagna - dobbiamo sfruttare ogni occasione come fu a Zagabria le scorse settimane contro la Croazia. Anche qui a Madrid ci sono stati tutti i presupposti per chiudere l'anno con un buon collegiale e una buona prestazione nel match ufficiale". 

Spagna-Italia 20-16
Spagna. Aguirre, Cabanas 1, Ponferrada 2, Asensio 2, Sanahuja 2, Larumbe 1, Famera 2, Granados 2, Tahull 4, Barroso 3 (1 rig), Valera 1, Chico, Lorrio. All. David Martin 
Italia. Nicosia, Condemi 1, Damonte 2, Iocchi Gratta 3, Del Basso 2, Ferrero 3, Renzuto, Bruni, Alesiani, Di Martire 2, Di Somma 2 (1 rig), Marziali 1, De Michelis. All. Alessandro Campagna
Arbitri: Carlos Ortega e Serjo Jimenez
Note: parziali 4-3, 4-5, 6-4, 6-4. Superiorità numeriche: Spagna 9/11 + un rigore e Italia 11/12 + un rigore. Nella Spagna in porta il n 13 Lorrio; per l'Italia De Michelis sostituisce tra i pali Nicosia a metà del terzo tempo, sul risultato di 11-10 per la Spagna.

I convocati del Settebello per il common training di Madrid fino al 30 dicembre: Jacopo Alesiani, Edoardo Di Somma, Vincenzo Renzuto (Brescia), Francesco Condemi, Filippo Ferrero (Ortigia), Massimo Di Martire (Posillipo), Luca Damonte (Ferencvaros), Lorenzo Bruni, Matteo Iocchi Gratta (Savona), Francesco De Michelis (Roma Nuoto), Mario Del Basso, Luca Marziali, Gianmarco Nicosia (Telimar). Completano lo staff, con il CT Sandro Campagna, l'assistente tecnico Amedeo Pomilio, il medico Luca Damato, il fisioterapista Eithan Cousin, il video analista Paolo Baiardini, il preparatore atletico Alessandro Amato e il preparatore dei portieri Goran Volarevic.

foto DBM 
L'uso delle fotografie è consentito solo ed unicamente a testate registrate per fini editoriali. Obbligarorio menzionare i credit