Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

UnipolSai Cup. Roma in semifinale, battuta Trieste 20-11

Pallanuoto
images/large/AD5_1162.jpg

La Lifebrain SIS Roma, trascinata dai sette gol di Avegno e dai cinque di Giustini, supera 20-11 la Pallanuoto Trieste nel quarto di finale che apre al Polo Acquatico Frecciarossa, il centro federale di Ostia, la UnipolSai Cup, che assegnerà la coppa italia di pallanuoto femminile.
Le giuliane restano aggrappate al match fino al 10-9 di metà gara; poi lo strappo decisivo della Lifebrain SIS Roma nel terzo periodo con le reti in sequenza di Avegno, Sinigaglia e le due di Giustini che valgono il deteriminante 15-9.
Le giallorosse giovedì affronteranno nella prima semifinale (alle 15.00) la Plebiscito Padova; a seguire (alle 16.45) L'Ekipe Orizzonte-CSS Verona. Entrambe le partite saranno trasmesse in diretta su Rai Sport +HD.

IN BOLLA AL CENTRO FEDERALE DI OSTIA. La manifestazione si svolge al Polo Acquatico Frecciarossa, il centro federale di Ostia, dove è stata creata una "bolla" come avvenuto già in occasione delle tappe di Champions League e del triangolare della Frecciarossa Cup. 
COPPA ITALIA IN DIRETTA. Le partite saranno trasmesse in diretta su Waterpolo Channel e su Rai Sport + HD.
La Plebiscito Padova e L'Ekipe Orizzonte Catania sono le finaliste uscenti: il 7 dicembre 2019 s'imposero le venete per 10-8.

LIFEBRAIN S.I.S. ROMA-PALLANUOTO TRIESTE 20-11
Lifebrain SIS Roma: Sparano, Tabani 4, Galardi 2, Avegno 7, Giustini 5, Papi, Picozzi, Sinigaglia 1, Nardini, Di Claudio 1, Storai, Bianchi, Brandimarte. All. Capanna.
Pallanuoto Trieste: S. Ingannamorte, Gagliardi 1, Boero 2, Gant, Marussi, Cergol 1, Klatowski 3, E. Ingannamorte, Bettini 4, Lonza, Jankovic, Russignan, Krasti. All. Colautti.
Arbitri: Frauenfelder e Guarracino
Note: parziali 6-4, 4-5, 5-0, 5-2. Superiorità numeriche: SIS Roma 0/4 + 2 rigori e Trieste 3/10 + un rigore. Nessuna giocatrice uscita per limite di falli. In porta Sparano (R) e S. Ingannamorte (T). Brandimarte (R) subentra a Sparano a inizio secondo tempo . Sparano (R) subentra a Brandimarte a inizio terzo tempo. Krasti (T) subentra a S. Ingannamorte a inizio quarto tempo. Brandimarte (R) subentra a Sparano a 5'52 del quarto tempo. S. Ingannamorte (T) para un rigore a Storai (R) a 7'28 del secondo tempo. In tribuna il commissario tecnico del Setterosa Carlo Silipo.

Cronaca. Partenza rapida: il tap-in di Tabani e la sassata dal perimetro di Bettini valgono l'1-1 dopo un minuto di gioco. Giallorosse sul +2 con Tabani (diagonale) e Avegno (controfuga) che fissano il 3-1. Giuliane che accorciano con Boero che sfrutta al meglio la superiorità numerica. Poi botta e risposta tra Galardi (sciarpata) e Bettini (posizione quattro) per il 4-3. Tabani ha il braccio caldo e dall'angolo fulmina Sara Ingannamorte (5-3). Centroboa in copertina: le girate di Gagliardi e Galardi portano il punteggio sul 6-4 dopo otto minuti di gioco.
Si riparte con due squilli di Klatowski che supera Brandimarte, subentrata a Sparano, prima con una conclusione tutta potenza da posizione decentrata e poi con un tocco morbido (6-6). Non c'è un attimo di respiro in acqua: Giustini trasforma il rigore del 7-6; Bettini è implacabile dall'angolo (7-7). Poi accelera la Lifebrain SIS Roma che torna sul +2 con Avegno e Giustini che capitalizzano al meglio due ripartenze (9-7). Le giuliane restano in scia con Bettini (extraplayer). Ultimo minuto della seconda frazione vibrante: la rasoiata di Avengo non lascia scampo a Sara Ingannamorte (10-8); poi l'estremo difensore di Trieste neutralizza il rigore tirato da Storai e nell'azione successiva Klatowski sorprende Brandimarte per il 10-9 che porta al cambio campo.
Sparano torna in porta tra le giallorosse in avvio di terzo periodo. L'estremo difensore azzurro dice no a Bettini e poi trova smarcata Avegno che dal perimetro porta il punteggio sull'11-9. Cambia l'andamento del match. Roma vola sul +6 con Avegno (cinque metri), Sinigaglia (diagonale) e Giustini (doppia ripartenza) per il 15-9 dopo tre quarti di gara.
Calano i ritmi nell'ultimo periodo, ma le capitoline aumentano il gap con Di Claudio (posizione due) e Giustini (contropiede) per il 17-9. Il botta e risposta tra Boero (rigore) ed Avegno (perimetro) non muta la distanza tra le due squadre (18-10). Prima della fine del match vanno a segno Avegno, Cergol e Tabani per il definitivo 20-11.
 
Le parole di Silvia Avegno, calottina numero 4 Lifebrain SIS Roma. "Abbiamo rotto il ghiaccio e non è mai semplice approcciare partite del genere. Ci siamo sciolte con il passare del tempo. Domani affronteremo in semifinale la Plebiscito Padova che è sicuramente la squadra più in forma in questo momento. Sarà una bellissima partita e non vediamo l'ora di giocarla".
 
Le parole di Lucrezia Cergol, calottina numero 6 Pallanuoto Trieste. "Sono contentissima perché abbiamo disputato un'ottima partita nonostante i pochi allenamenti effettuati nei giorni scorsi. La Roma è una squadra molto forte, ma abbiamo retto bene almeno fino alla metà del terzo tempo. Ripartiamo in campionato da queste ottime indicazioni".
 
foto di Andrea Staccioli (Inside - DBM).  In caso di riproduzione è necessario citare autore e fonte. Vietati ridistribuzione e vendita.
 

Quarti di finale mercoledì 7 aprile
Lifebrain SIS Roma-Pallanuoto Trieste 20-11 / trasmessa in diretta su Waterpolo Channel
CSS Verona-RN Florentia non si è disputata per assenza della squadra toscana
  
Semifinali giovedì 8 aprile
ore 15:00 Plebiscito Padova-Lifebrains SIS Roma in diretta su Rai Sport + HD
ore 16:45 L’Ekipe Orizzonte-CSS Verona in diretta su Rai Sport + HD   

Finali venerdì 9 aprile
ore 17:15 terzo posto in diretta su Waterpolo Channel
ore 19:15 primo posto in diretta su Rai Sport + HD
   
Albo d'oro
2012 Orizzonte Catania
2013 Orizzonte Catania
2014 Rapallo Pallanuoto
2015 Plebiscito Padova
2016 Bogliasco Bene
2017 Plebiscito Padova
2018 L'Ekipe Orizzonte
2019 SIS Roma
stagione 2019-2020 Plebiscito Padova
 
Finali
2012 final four a Sori / Venosan Catania-NGM Firenze 13-12
2013 final four a Ostia / Geymonat Orizzonte Catania-Rapallo 8-7
2014 final four a Rapallo / Rapallo-Orizzonte Catania 11-10
2015 final four a Messina / Plebiscito Padova-Despar Messina 12-6
2016 final six a girone a Ostia: 1. Bogliasco Bene 13, 2. Rapallo 10, 3. Plebiscito Padova 9, 4. Mediostar Prato 6, 5. Città di Cosenza 6, 6. L'Ekipe Orizzonte 0
2017 final six a Ostia / Plebiscito Padova-Waterpolo Messina 14-5
2018 final six a Ostia / SIS Roma-L'Ekipe Orizzonte 6-12
2019 final six a Ostia / SIS Roma-Rapallo Pallanuoto 6-5
stagione 2019-2010 final six a Ostia / Plebiscito Padova-L'Ekipe Orizzonte 10-8