Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

A1. Vincono Recco, Telimar e Posillipo. Ok Verona e Plebiscito

Pallanuoto
images/large/pallanuoto30_01_21.png

In A1 maschile si gioca la sesta giornata che chiude la regular season. Ed è tempo di verdetti. In attesa del recupero della prima giornata tra Roma Nuoto e Pallanuoto Trieste, rinviata per la seconda volta a data da destinarsi, che potrebbe essere decisiva per l'assegnazione del secondo e terzo posto del gruppo B vinto dal Brescia.

Girone A. La Pro Recco passa 15-10 in casa di un'ottima RN Salerno. I campani, infatti, tengono fino al 3-3 di Michele Luongo di metà secondo tempo; successivamente il primo strappo dei recchelini con le reti di Figlioli, Aicardi e la doppietta di Di Fulvio che valgono il 7-3 dopo due quarti di gara. Dopo una serie di schermaglie, nella terza frazione la nuova e decisiva accelerazione dei liguri con  le reti di sequenza di Ypunger, Mangiante e altre due di Di Fulvio che portano punteggio sul 12-5 a inizio quarto periodo.

Girone B. Vittoria casalinga per l'An Brescia contro la Pallanuoto Trieste 19-7. Padroni di casa avanti di sei lunghezze a metà gara (9-3), al cambio campo calano i ritmi e i triestini tentano di ricucire le distanze. Velleità subito spente dai ragazzi di Bovo, che negli ultimi sei minuti calano un pesante 6-0. La doppietta di Nikolaidis a chiudere la partita. Cambio di portieri nell'ultimo tempo: Del Lungo lascia il posto a Giannazza e Oliva fa spazio a Ricciardi.

Girone C. Tutto facile per la Telimar che supera la SS Lazio Nuoto. I siciliani, già avanti 9-2 dopo due tempi, allungano nella seconda parte di gara fino alla rete del definitivo 15-5 dello scatenato Damonte, autore di otto gol. I biancocelesti pagano l'1 su 10 in superiorità numerica.

Girone D. La partita tra Circolo Nautico Posillipo e Rari Nantes Savona, trasmessa in diretta da Waterpolo Channel, è di quelle che ti tengono incollato allo schermo dal primo all'ultimo minuto, incerta fino alla fine. Gol quanto basta, velocità e agonismo. Savona parte a razzo con la dopietta di Campopiano; Posillipo non solo ricuce ma si porta avanti 5-3 trascinata da Di Martire che nel secondo tempo segna tre gol, il primo (quello del 2-2) dopo aver raccolto la palla respinta dalla traversa sul tiro di rigore sbagliato dal compagno di squadra Mattiello. Quando la squadra di casa sembrava la partita sotto controllo, negli ultimi secondi del terzo periodo, i ragazzi di Angelini segnano il controsorpasso: Vuksovic fa 6-6 con l'uomo in più e poco dopo Campopiano sorprende tutti con un tiro da oltre nove metri che si infila all'incrocio dei pali. "Sembrava un colpo da biliardo", commentano Miraglia e Postiglione in diretta. Brancaccio catechizza i suoi nell'ultimo intervallo e Posillipo rimette la calottina avanti con il centroboa Baraldi (pochi gol ma sempre pesanti i suoi) dopo il pareggio di Mattiello (7-6). Il Savona con Rizzo ha ancora la forza e il merito di pareggiare, dopodiche Saccoia, prima di uscire definitivamente al terzo fallo, realizza il gol decisivo.
Nell'altra partita del girone, quella tra le due squadre già retrocesse nei playout, San Donato Metanopoli passa 9-8 a Firenze e conferma il terzo posto. Gara equilibrata, squadre che si affrontano senza troppi tatticismi, senza pensare al risultato comunque ininfluente ai fini della classifica. Decide il gol di Lanzoni a due minuti dalla fine (che si fa perdonare il rigore fallito, parato da Cicali, pochi minuti prima). La Florentia chiude con 0 punti.  

Formula. Al termine della prima fase le migliori due squadre di ciascun raggruppamento verranno ammesse a successivi due gironi, che qualificheranno ai playoff scudetto, composti da quattro squadre con ulteriori partite di andata e ritorno; mentre le restanti cinque squadre formeranno il girone dei playout salvezza con partite di andata e ritorno che determineranno la retrocessione in serie A2 dell'ultima classificata. Nel gruppo E la 1A e 1D, 2B e 2C e nel gruppo F la 1B e 1C, 2A e 2D. Nel gruppo G la 3A, 3B, 3C, 3D e 4D.
I playoff si svolgeranno con semifinali, incrociando le prime e le seconde dei gironi della seconda fase, e finali scudetto e per il terzo posto. Modalità dei playoff e date di gioco dalla seconda fase in avanti saranno comunicate prossimamente in relazione alle disposizione delle autorità competenti afferenti allo sviluppo della pandemia e ai calendari internazionali.

A1 maschile

6^ giornata - sabato 30 gennaio

Girone A
RN Salerno-Pro Recco 10-15

riposa Iren Genova Quinto

Pro Recco e RN Salerno ai preliminary round scudetto
Iren Genova Quinto ai playout

Vai alla classifica

Girone B
AN Brescia-Pallanuoto Trieste 19-7

riposa Roma Nuoto

AN Brescia ai preliminary round scudetto

da recuperare Roma Nuoto-Pallanuoto Trieste

Vai alla classifica

Girone C
Telimar-Lazio Nuoto 15-5

riposa CC Ortigia

CC Ortigia e Telimar ai preliminary round scudetto
Lazio Nuoto ai playout

Vai alla classifica

Girone D
CN Posillipo-RN Savona 8-7 - trasmessa su Waterpolo Channel

RN Florentia-San Donato Metanopoli 8-9

CN Posillipo e RN Savona ai preliminary round scudetto
San Donato Metanopoli e RN Florentia ai playout

Vai alla classifica

A1 femminile. Smaltita, seppur a fatica, la delusione per la mancata qualificazione alle Olimpiadi del Setterosa, dopo cinquantacinque giorni torna il massimo campionato femminile con la quarta giornata, prima di ritorno.
Girone A. Nove giocatrici di movimento a segno per la Plebiscito Padova che batte 17-7 la Pallanuoto Trieste. Match subito in discesa per le patavine avanti 4-0 dopo sei minuti e 9-1 a metà gara; tra le giuliane in evidenza la giovane e talentuosa Bettini che firma una tripletta.
La CSS Verona passa 17-7 in casa della Bogliasco 1951. Le liguri, avanti 3-2 dopo un tempo, tengono fino al 3-3. Poi i due break decisivi delle scaligere: Esposito, Borg, Bianconi, Perna e Gragnolati siglano il 7-3; in seguito Esposito, Bianconi ed Alogbo il determiannte 10-4.
Girone B. Vittoria esterna anche per la SIS Roma che batte 15-3 la RN Florentia. Giallorosse trascinate dai sei gol di una super Picozzi e da una difesa che tutte le azioni in inferiorità numerica (10/10)
Posticipata a martedì 2 febbraio, alle ore 12.00, Vela Nuoto Ancona-L'Ekipe Orizzonte, valevole per gruppo B. Seguono programma e arbitri.

A1 femminile

4^ giornata - sabato 30 gennaio

Girone A
Bogliasco 1951-CSS Verona 7-17
Plebiscito PD-Pallanuoto Trieste 17-7

Vai alla classifica

Girone B
RN Florentia-SIS Roma 3-15

12.00 Vela Nuoto Ancona-L'Ekipe Orizzonte - martedì 2 febbraio
Arbitri: Navarra e Baretta
Delegato: Boccia

Vai alla classifica