Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei. Croazia-Italia per il bronzo

Pallanuoto
images/joomlart/article/large/cf21230dc2ae7c129c05054d32ab7649.jpg

Gli azzurri azzerano emozioni e fatiche e preparano la finale del terzo posto in programma stasera alle 20.30 in diretta su Rai Sport + HD. Doppia seduta di allenamento alla vigilia, video. Massima concrentrazione. La Croazia è vice campione olimpica e campione del mondo in carica. La sfida elude ogni pronostico. Sarà battaglia per un solo posto sul podio della 33esima edizione dei campionati europei, in svolgimento alla piscina Picornell di Barcellona. 

Per conquistare le ultime due medaglie i croati hanno sempre incrociato l'Italia, battendola alle Olimpiadi di Rio de Jenairo 2016 per 10-7 nel girone eliminatorio e nei quarti di finale dei mondiali di Budapest 2017 per 12-9. 
Però il primo confronto che torna alla memoria è la finale olimpica di Londra, quando il 12 agosto del 2012 i croati s'imposero per 8-6, col maestro Rudic che sconfisse l'allievo Campagna e conquistò il quarto titolo a cinque cerchi in veste di allenatore (Jugoslavia 1984 e 1988, Italia 1992). 


Tra le grandi sfide della storia merita un ricordo particolare anche la semifinale del mondiale di Shanghai 2011, col successo degli azzurri per 9-8 e successivamente campioni per la terza volta.

I precedenti agli europei sono dieci: il primo risale a Sheffield 1993 vinto 13-7 con il citti Campagna e il vice Pomilio campioni; gli ultimi due risalgono al 23 luglio 2014 a Budapest nel quarto di finale vinto 8-7, con Giorgetti su rigore per il +2 a 2’15” dalla fine, e al 21 gennaio 2016 a Belgrado con l'8-6 nella semifinale per il quinto posto con doppiette di Figlioli e Gallo.
I balcanici non conquistano una medaglia europea dall'edizione casalinga di Zagabria 2010, quando sconfissero proprio il Settebello in finale 7-3 per quella che fu la prima medaglia della seconda era Campagna sulla panchina italiana proseguita con un oro mondiale, un argento ed un bronzo olimpico e un bronzo europeo. 
Il bilancio del confronto europeo è di 4 vittorie dell'Italia, un pareggio e 5 sconfitte; 70 gol realizzati e 71 subiti.
Il bomber croato nel torneo in corso è Vukičević (14 reti), mentre l'attacco è il secondo migliore (65 reti) con il 42% d'efficacia realizzativa. Gli azzurri hanno il 40% di capacità realizzativa, mentre mantengono la miglior difesa con 18 reti. Si giocherà sul filo dell'equilibrio, con la mente e col cuore. 




foto A. Staccioli insidefoto.com / deepbluemedia.eu