Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

A2 M sud. Report 17^ giornata

Pallanuoto
images/joomlart/article/661e476ca836a64e45947afeaf339ea8.jpg

Diciassettesima giornata, sesta di ritorno, del 24esimo campionato di serie A2 maschile. Seguono risultati, tabellini e commenti.

17^ giornata - sabato 21 aprile

Girone sud


LATINA PALLANUOTO-WATERPOLO BARI 8-7
LatinaBari21 04
LATINA PALLANUOTO: Bonito, Simeoni, Giugliano, Migliaccio 3, Mauti, Falco, Mellacina, Maras 1, Parisi 2, Priori 1, Barberini, Mele 1, Schettino. All. Mirarchi.
WATERPOLO BARI: Tramacera, De Luce, Sassanelli, Scamarcio, Provenzale 4 (1 rig.), Gregorio 1, Santamato 1, Di Pasquale, Clemente 1, Palmisano, Concina, Orsi. All. Risola.
Arbitri: Barletta e Bonavita.
Note: parziali 1-2, 3-0, 1-1, 3-4. Uscito per limite di falli De Luce (B) nel terzo tempo. Espulso Sassanelli (B) per proteste nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Latina Pallanuoto 2/8, Waterpolo Bari 0/4 + un rigore. Spettatori 100 circa.
Cronaca. La Latina Pallanuoto ha la meglio sulla Waterpolo Bari anche grazie alla tripletta di Migliaccio. Partono meglio i padroni di casa che chiudono in vantaggio (2-1) il primo tempo con le reti di Provenzale e Santamato, intervallate da Migliaccio. I padroni di casa ribaltano il risultato nella seconda frazione (3-0) trascinati dalla realizzazione di Mele e la doppietta ancora di Migliaccio: al cambio  campo il risultato è 4-2. Lo scarto tra le due squadre resta invariato anche nel terzo periodo (1-1): Provenzale segna per i pugliesi, Maras per gli avversari. L'ultima parte di gara si apre con il gol di Gregorio che porta ad un solo centro la differenza nel risultato; gli uomini di Mirarchi rispondo con un break di 3-0 che sembra decisivo ma un altro parziale, stavolta della Waterpolo Bari, porta nuovamente il risultato in bilico (8-7) ma i pontini controllano bene nel finale e conquistano tre punti da playoff.


NC CIVITAVECCHIA-PESCARA N e PN 10-12
CivitaPescara21 04
NC CIVITAVECCHIA: Visciola, Muneroni, Iula, De Rosa, Bogdanovic 5 (2 rig.), Pagliarini, Minisini, Midio, Romiti, Castello 2, Checchini 3 (1 rig.), Caponero, Greco. All. Pagliarini.
PESCARA N e PN: Cappuccio, Di Nardo 3, Sarnicola, Di Fulvio 4 (2 rig.), De Ioris, Magnante, Giordano 1, Provenzano, Di Fonzo, D'aloisio 2, Delas 2, Prosperi, Micheletti. All. Mammarella.
Arbitri: Lo Dico e Zedda.
Note: parziali 3-3, 1-2, 4-3, 2-4. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: NC Civitavecchia 2/9 + 3 rigori, Pescara N e PN 5/12 + 2 rigori. Spettatori 200 circa.
Cronaca. Il poker di Di Fulvio permette alla Pescara N e PN di vincere in trasferta contro la NC Civitavecchia al termine di una partita molto combattuta. Che sarà una partita elettrizzante lo si capisce già dalla prima frazione di gioco, ricca di gol e spettacolo, che termina 3-3. Nel secondo tempo padroni di casa avanti con il rigore di Bogdanovic; ma Di Nardo e D'Aloisio per il 5-4 al cambio campo. I civitavecchiesi ritrovano il pareggio nella terza parte di gara  con un break di 3-0 ad inizio frazione; gli abruzzesi rispondono con un 3-1 negli ultimi quattro minuti. Lo strappo decisivo è della squadra di Mammarella che in avvio di quarto periodo piazza quattro gol in sequenza (doppietta di Di Fulvio, Di Nardo e Delas) per il 12-8. Bogdanovic e Castello dimezzano il gap ma la rimonta della NC Civitavecchia si ferma qui.


POL MURI ANTICHI-TELIMAR 13-9
Muri 2

POL MURI ANTICHI: Ruggieri, Fellner 5, Nicolosi 1, Zovko 1, Leonardi, Aiello 1, Scebba 1, Belfiore, Castagna 1,Paratore 1, Zummo, Reina, Calarco Federico 2. All. Puliafito.
TELIMAR: Sansone, Lisica, Geloso D. 1, Di Patti 5, Di Maio, Geloso C. 1, Giliberti, De Caro, Lo Cascio, Puglisi, Fabiano 2, Lo Dico, Cartaino. All. Quartuccio.
Arbitri: Fusco e Rovandi.
Note: parziali 3-0, 3-2, 4-3, 3-4. Uscito per limite di falli Calarco (M) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Pol. Muri Antichi 3/12, Telimar 2/12. Spettatori 100 circa.
Cronaca. Ottima vittoria della Polisportiva Muri Antichi che raggiunge la Pescara N e PN al quinto posto in classifica, proseguendo così la corsa verso i playoff. Avvio sprint dei padroni di casa che chiudono il primo tempo sopra di tre lunghezze che portano la firma di Calarco (doppietta) e Fellner. Gli ospiti si sbloccano all'inizio del secondo parziale con Antracite (3-1). Rispondono Fellner,  Zovko e Paratore che aumentano il divario (6-1). Nel terzo periodo la formazione di coach Quartuccio si porta sul -4 con la doppietta di Di Patti (9-5); ma lo scatenato Fellner - autore di una cinquina - fissa il 10-5. Gli etnei controllano il match nel quarto tempo che si chiude con il botta e risposta tra Castagna e Claudio Geloso vale il 13-9 finale.


ROMA NUOTO-LA STUDIO SENESE CESPORT 12-3
RomaCesport21 04
ROMA NUOTO: De Michelis, De Santis, Faraglia 2, Moroni, De Robertis, Navarra, Camilleri 5, Innocenzi 2, Lapenna 1, Calcaterra 1, Africano 1, Narciso, Pistoia. All. Gatto.
LA STUDIO SENESE CESPORT: Turiello, Vitullo 1, Anello, Rigo, Di Carluccio 1, Miskovic, Esposito, Incoglia, Ruocco, Femiano, Di Costanzo 1, D'antonio, Corcione. All. Rossi.
Arbitri: Cirillo e Marongiu.
Note: parziali 3-2, 4-0, 4-0, 1-1. Uscito per limite di falli Calcaterra (R) nel quarto tempo. Superiorità numeriche Roma Nuoto 3/5, La Studio Senese Cesport 1/4. Spettatori 150 circa.
Cronaca. La cinquina di Camilleri permette alla Roma Nuoto di vincere agevolmente contro La Studio Senese Cesport. Un primo tempo combattuto termina sul 3-2 per i padroni di casa grazie alle reti di Innocenzi, Faraglia e Camilleri, ai quali rispondono Di Costanzo e Di Carluccio. I capitolini prendono le distanze nella seconda frazione (4-0) con la doppietta di Camilleri ed i gol di Faraglia e Africano: al cambio campo il punteggio è 7-2. Il terzo periodo termina con lo stesso risultato della frazione precedente, 4-0: ad otto minuti dalla fine il risultato è 11-2. Nell'ultima parte di gara le distanze  restano invariate con Vitullo che risponde a Innocenzi per il 12-3 finale. La formazione di Gatto si conferma in testa alla classifica.


CAMPOLONGO HOSPITAL RN SALERNO-TGROUP ARECHI 9-5
CampolongoArechi21 04
CAMPOLONGO HOSPITAL RN SALERNO: Santini, Luongo 2 (1 rig.), Ragosta, Polifemo, Lauria, Gallozzi 1, Fortunato 1, Cupic 1, Saviano 2, Parrilli 1, Spatuzzo, Pica 1, Gregori. All. Citro.
TGROUP ARECHI: Panza, Sanges, Giordano, Esposito 1, Pasca Di Magliano 2, Esposito, Iannicelli, Iannicelli, Lobov 1, De Rosa, Baldi 1, Massa, Spinelli. All. Milic.
Arbitri: Brasiliano e Ferrari.
Note: parziali 3-1, 3-0, 0-2, 3-2. Uscito per limite di falli Polifemo (S) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Campolongo Hospital RN Salerno 5/10 + un rigore, Tgroup Arechi 1/7. Spettatori 250 circa.
Cronaca. Una grande prestazione difensiva permette alla Campolongo Hospital RN Salerno di avere la meglio sulla Tgroup Arechi nel derby salernitano. Iniziano bene i padroni di casa che chiudono il primo tempo sul 3-1 grazie alle reti di Gallozzi, Pica e Saviano a cui risponde Gianluca Esposito. Gli uomini di Citro allungano nella seconda frazione (3-0) con i gol di Cupic, Luongo e Saviano e si va al cambio campo sul punteggio di 6-1. Gli ospiti accorciano le distanze nel terzo periodo (2-0) grazie ai centri di Pasca di Magliano e Baldi, portandosi sul 6-3 ad otto minuti dal termine. L'ultima parte di gara termina 3-2 a favore della squadra di casa che fa bottino pieno e resta al secondo posto in classifica.


ROMA 2007 ARVALIA-ROMA VIS NOVA PN 5-10
Roma Arvalia Roma Vis Nova

ROMA 2007 ARVALIA: Washburn, Bogni, Re 1, Fiorillo 1, Mazzi, De Vecchis 1, Di Santo, Perciballe, Sacco, De Vena, Spiezio, Letizi, Faiella 2. All. Ciocchetti.
ROMA VIS NOVA PN: Serrentino, Antonucci, Murro 1, Ferraro 3, Cardoni, Rella, Bitadze 1, Vittorioso, Vitola 3, Gobbi 2, Ciotti, Sofia, De Bonis. All. Calcaterra.
Arbitri: Navarra e Paoletti
Note: parziali 0-1, 0-2, 1-4, 4-3. Nessuno uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Roma Arvalia 3/6, Roma Vis Nova 3/8. Spettatori: 180.
Cronaca. Niente da fare per la Roma Arvalia, sconfitta per 10-5 nel derby dalla Vis Nova e ultima in classifica a cinque giornate dalla fine. Fischio d’inizio e subito Bitadze la mette dentro per l’1-0 che sancisce il primo parziale in favore degli ospiti. Anche il secondo parziale non cambia molto in termini di spettacolo, aumenta solo il vantaggio della Vis Nova grazie alla doppietta di Vitola. Al cambio campo continua l’assolo dei ragazzi di Calcaterra, interrotto soltanto dal gol di Faiella che sblocca il risultato dei padroni di casa, il 7-1 dopo tre quarti di gara.  Ultimo parziale ricco di emozioni e di reti, l’Arvalia ingrana la marcia e tenta il recupero con il poker firmato Fiorillo, De Vecchis, Faiella e Re ma gli avversari non ci stanno e rispondono colpo su colpo, portandosi a casa la vittoria.