Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

A2 M nord. Nervi o Bergamo in serie B

Pallanuoto
images/joomlart/article/c3ec39d77c873f31cea52aad17f1eab9.jpg

E' già tutto deciso in chiave playoff e nella penutlima giornata si gioca soprattutto per onorare le partite. Le prime quattro vincono tutte, Quinto, Camogli, Torino e Lavagna e allungano sul gruppo delle inseguitrici. In fondo alla classifica Chiavari e Wasken Boys sono ancora in corsa per evitare i playout e salavarsi in anticipo, Nervi e Bergamo lottano per evitare la retrocessione diretta in serie B. 


Report della 21^ giornata

ALBARO NERVI-LAVAGNA 90 DIMEGLIO 4-8


albaro


ALBARO NERVI: Fongi, Priolo, Moncagatta, Ottazzi, Bogliolo Fil, Vallarino 1, Giusti, Tortora 1, Loomis 1 (rig.), Anesini Fed., Vezil, Caliogna, Briganti 1. All. Dorigo.
LAVAGNA 90 DIMEGLIO: Graffigna, Cotella 2, Congiu 1, Luce, Giusti, Cimarosti 1, Bassani, Westermann 1, Cotella, Martini 1, Magistrini, Parisi 1, Casazza 1. All. Risso.
Arbitri: Carmignani e Dalessio.
Note: parziali 1-1, 1-2, 1-1, 1-4. Superiorità numeriche: Albaro Nervi 0/4 + un rigore trasformato da Loomis; Lavagna 90 Dimeglio 2/5. Nessun uscito per limite di falli. Spettatori 50 circa.


Il Lavagna vince e conferma la sua partecipazione ai play off. Risultato in parità fino al quinto minuto del terzo tempo (3-3) con nessuna delle due squadre che riesce a prevalere sull'altra. Sblocca Cotella del Lavagna a 6'41" del terzo tempo, poi gli ospiti segnano un break di cinque gol nell'arco di sette minuti allungando fino a 8-3. L'ultima rete della partita la realizza Briganti dell'Albaro Nervi a 30" dalla fine. L'Albaro si conferma penultima in classifica con 9 punti; continua la lotta per non retrocedere direttamente con la CsoPharmitalia Bergamo. 


RN IMPERIA 57-PRESIDENT BOLOGNA 8-9

IMPERIA

RN IMPERIA 57: Conti, Ramone, Grosso, Ravoncoli, Grossi, Durante, Ferrari, Corio 1, Novara 1, Soma' 4 (1 rig.), Rocchi 1 (1 rig.), Novara 1, Merano. All. Pisano
PRESIDENT BOLOGNA: De Santis, Gopcevic 1, Baldinelli 4 (1 rig.), Catalano , Dello Margio, Racalbuto, Belfiori, Pasotti, Moscardino 1, Cocchi 1, Cecconi 2, Martelli. All. Gamberini
Arbitri: Calabro e Ruscica
Note: parziali 2-1, 3-2, 2-4, 1-2. Uscito per limite di falli Cecconi (P) nel quarto tempo (7'35). Superiorità numeriche: 4/8 + 2 rigori e President 3/11+ un rigore. Spettatori 100 circa 


La partita vedeva impegnate due squadre già salve, lontane dalla zona calda della classifica così come dalla possibilità di raggiungere un posti nei playoff. Ne è uscito un incontro piacevole, equibrato, che ha visto prevalere nrl finale la squadra emiliana. In avvio c'è stata una leggera prevalenza dell'Imperia maturata con il 5-3 di metà gara. Nel terzo e quarto tempo c'è stato il ritorno della President Bologna che ha realizzato il gol vittoria con Cecconi a 3'28" dal fischio finale. 


SC QUINTO-CHIAVARI NUOTO 6-5

 

QUINTO 

 

SC QUINTO: Accardo, Prian, Brambilla Di Civesio F, Luccianti, Turbati, Villa, Bogdanovic, Palmieri 3, Sgherri, Bittarello 3, Spigno, Amelio, Azzarini. All. Paganuzzi

CHIAVARI NUOTO: Cavo, Ferrari 1, Ghio, Mangiante 1, Oliva, Barrile, Marciano 2, Giambruno, Raineri 1, Lertora, Rolla, Castagnola, Vaccarezza. All. Dinu

Arbitri: Camoglio e Collantoni

Note: parziali 0-2, 3-0, 0-1, 3-2 Usciti per limite di falli nel quarto tempo Turbati (Q) a 1'48 e Barrile (C) a 5'08. Superiorità numeriche: Quinto 2/10 e Chiavari 1/7; spettatori 150 circa.


Il Quinto, raggiunta la qualificazione alla fase dei playoff promozione, regola con il minimo scarto il Chiavari che spera ancora di avitare i playout. Il Chiavari fa suo il primo parziale con due goal di Marciano; il Quinto lo supera con il 3-0 del secondo tempo (Palmieri e doppio Bittarello). Nel terzo tempo Chiavari con il goal di Ferrari pareggia i conti e rimanda tutto all'ultimo periodo. Ancora botta e risposta fino alla doppietta decisiva di Palmieri (da 4-5 a 6-5 in poco più di un minuto) che regala la vittoria ai padroni di casa allemati da Paganuzzi. 

CROCERA STADIUM-CS PLEBISCITO PD 11-10

crocera


CROCERA STADIUM: Gianoglio, Elefante 1, Bavassano, Lo Basso, Dellepiane 1, Ferraris, Siri 1, Bosso 3 (1 rig.), Fulcheris L. 3, Parodi , Bianchetti 2, Michieletto, Fulcheris A. . All. Campanini
CS PLEBISCITO PD: Destro, Segala, Chiriatti 1, Prete, Savio 3, Barbato, Gottardo 1, Maras 2 (1 rig.), Zanovello 3, Spessato, Robusto, Lagonigro, Tomasella. All. Fasano
Arbitri: Alfi e Bonavita
Note: parziali 2-3, 4-2, 2-1, 3-4. Uscito per limite di falli Siri (C) nel quarto tempo (28'32"). Espulsi Michieletto (C) nel primo tempo (6’47”) per proteste, il tecnico del Crocera Campanini nel terzo tempo per proteste, Ferraris (C) e Zanovello (P) nel quarto tempo (29”11) per reciproche scorrettezze. Usciti per limite di falli Superiorità numeriche: Crocera 8/13 + 1 rigore e Padova 4/13 + 1 rigore. Spettatori 50 circa


Partita combattuta dall'inizio alla fine quella tra il Crocera Stadium e il Plebiscito Padova. Sono gli ospiti per primi a tentare l'allungo con Gottardo e Savio, tripletta personale, che firma il 3-5. I padroni di casa rispondono piazzando un controbreak di 4-0 che permette loro di andare in vantaggio di due lunghezze: Condemi realizza il 7-5 ad inizio del terzo parziale. Il Plebiscito Padova rimane sempre aggrappato al match e con Savio, sfruttando una superiorità numerica, fa 10-10 a due minuti dal termine dell'incontro. Passano 70 secondi e il rigore trasformato da Bosso vale la vittoria ligure e spegne le speranze di rimonta di Padova. Gli 46 secondi trascorrono senza sussulti.


CLUB WASKEN BOYS-SPAZIO R.N. CAMOGLI 5-8


wasken


CLUB WASKEN BOYS: Ruggieri, Pellegri, Borsatti, Legrenzi 1, Pederzoli, Zucchelli, Tortelli 2, Damonte, Boccali, Manfredi, Turelli, Manzone 2, Regonesi. All. Vanazzi.
SPAZIO R.N. CAMOGLI: Gardella, Beggiato 2, Iaci 2, Antonucci, Federici, Celli, Guenna, Solari, Cocchiere 2, Pino 1, Licata, Cuneo 1, Caliogna. All. Ginocchio.
Arbitri: Baretta e Bianco.
Note: parziali 1-3, 2-1, 1-2, 1-2. Superiorità numeriche: Club Wasken Boys 2/8; Spazio Rn Camogli 2/6. Nessuno uscito per limite di falli. Spettatori 200 circa.


La Spazio Camogli vince contro il Club Waken Boys e consolida la seconda posizione del girone nord. Partita a senso unico: Camogli passa in vantaggio dopo appena 13" dal fischio d'inizio con Beggiato; Iaci e Cuneo incrementano il vantaggio segnando. I padroni di casa si portano più volte a meno uno dagli ospiti (2-3, 3-4, 5-6) ma non trovano lo spazio per il pari. Il Camogli allunga e chiude definitivamente nell ultimo tempo con Cocchiere e Iaci che fissano il risultato. Ora l'unica speranza del Club Wasken Boys di non passare per i playout è vincere nell'ultima giornata con il Padova e sperare nella sconfitta del Chiavari con il Bergamo; in tal caso le due squadre si ritroverebbero a 21 punti, ma il Wasken sarebbe quartultimo per differenza reti negli scontri diretti. 


CSOPHARMITALIA PN BERGAMO-TORINO 81 4-11

BERGAMO

CSOPHARMITALIA PN BERGAMO: Facchinetti, Morotti, Pedersoli, Raimondi, Tassi 1, Baldi 1, Fumagalli, Baldi, Riva 1, Foresti 1, Fumagalli, Persiani. All. Foresti
TORINO 81: Rolle, Mantero 2, Cranco, Azzi 1, Maffe', Oggero 1, Seinera, Vuksanovic 5, Lauria, Loiacono, Aldi, Giuliano, Presciutti 2. All. Aversa
Arbitri: Brasiliano e Polimeni
Note: parziali 1-4, 1-4, 2-2, 0-1. Nessuno è uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Pharmitalia Bergamo 2/4 e Torino 81 2/7. Spettatori 50 circa


Come se giocasse in casa. mancavano soltanto i supporters. Il Torino 81 domina la partita a Bergamo, ultimo della classe, e consolida il terzo posto in classifica. Tutto in discesa fino al 7-1  di Presciutti a dopo 13'11"; i padroni di casa provano un timido recupero e riducono la distanza con le reti di Tassi e Riva (3-8 a 17'48") ma Torino difende con ordine, mantiene la concentrazione. Presciutti fa 11-4 nel quarto tempo. Miglior marcatore Vuskanovic con 5 reti.