Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

A1 F. L'Ekipe Orizzonte alla Final Six

Pallanuoto
images/joomlart/article/e84904da3d4789d35898f6326605752e.jpg

Definita la griglia della Final Six che assegna lo scudetto 2016 della pallanuoto femminile. La sesta qualificata è L’Ekipe Orizzonte che nella diciottesima ed ultima giornata della regular season, pur perdendo a Catania 11-5 con le campionesse d’Italia in carica del Plebiscito Padova, mantiene la sesta posizione. Decisiva la contemporanea sconfitta della Città di Cosenza, che segue con 2 punti di ritardo in classifica, battuta 7-2 a Rapallo dalle liguri quinte e già qualificate con una giornata di anticipo. Con Plebiscito Padova e Despar Messina già sicure del primo e secondo posto, lotta aperta per il terzo: lo conquista il Bogliasco Bene che espugna Messina 6-5 (in rimonta grazie ai gol di Cocchiere e Millo nel quarto tempo) e chiude a 34 punti insieme alla Mediostar Prato, che passa 14-5 a Bologna, ma con gli incontri diretti a favore (12-5 all'andata e 7-7 al ritorno). La Final Six scudetto si disputerà dal 20 al 22 maggio al Complesso Sportivo Cappuccini di Messina. Le squadre qualificate sono Plebiscito Padova, Despar Messina, Rari Nantes Bogliasco Bene, Mediostar Prato, Rapallo Pallanuoto e L'Ekipe Orizzonte che si è contesa fino alla fine la qualificazione con la Città di Cosenza. Primi tre punti della stagione per l'Acquachiara Ati 2000 che vince a Imperia 14-12. Entrambe retrocedono in serie A2. 

Report dell'ultima giornata


L'EKIPE ORIZZONTE - PLEBISCITO PADOVA 5-11

CATANIA

L'EKIPE ORIZZONTE: Schillaci, Amedeo, Campione, Y. Buccheri, Di Mario 2, Grillo, Palmieri, Marletta 2, G. Buccheri, Aiello, Riccioli 1, Lombardo. All. Miceli
CS PLEBISCITO PD: Teani, L. Barzon 1, I. Savioli 2, Gottardo 1, M. Savioli 1, Queirolo, A. Millo 2,  Dario1,  Fisco 1, Robinson 2, 
Nencha, Lascialandà, Franceschino. All. Posterivo
Arbitri: L. Iacovelli e G. Lo Dico
Note. parziali 1-3, 2-3, 0-3, 2-3. Nessuna uscita per limite di falli. Superiorità numeriche: Orizzonte 3/8, Plebiscito 3/9. Spettatori 200 circa.

Approda ai quarti di finale della Final Six di Messina l'Ekipe Orizzonte nonostante la sconfitta in casa contro le campionesse d'Italia del Plebiscito Padova e approfittando dello scivolone della Città di Cosenza a Rapallo. La partita è stata sempre controllata dalle ragazze di Posterivo che hanno saputo tenere sempre a distanza le etnee, preoccupate più che altro dal risultato di Rapallo.


RN BOLOGNA - MEDIOSTAR WATERPOLO PRATO 5-14


RNBOLOGNAPRATO140520162

RN BOLOGNA: Sparano, Zimmerman 4 (un rig), Lenzi, Verducci, Rendo, Barboni, D'amico, Manzoni 1, Udoh, Budassi, 
Mina, Pasquali. All. Grassi.
MEDIOSTAR WP PRATO: Gigli, Pelagatti, Giachi 1, Lapi 3, Bosco, Repetto 1, Galardi 1, C. Tabani 1, Albiani 5, 
Canetti, Francini, Bartolini 2, E. Tabani. All. Bologna.
Arbitri: L. Barletta e A. Guarracino
Note: parziali 0-3, 0-3, 5-3, 0-5. Nessuna uscita per limite di falli. Superiorità numeriche: Bologna 1/6 + un 
rigore, Prato 6/8. Spettatori 100 circa.

La Rari Nantes Bologna, soddisfatta per il raggiungimento anticipato della salvezza, gioca solo un tempo (il terzo). Gli stimoli della Mediostar Prato sono molto più forti perchè c'è il ballo il terzo posto. L'ultima ad arrendersi tra le bolognesi è stata Robinson che ha segnato 4 gol. Tra le toscane si è distinta la diciannovenne Manuela Albiani a segno cinque volte. Con questo risultato Prato affronterà nei quarti di finale scudetto la quinta in classifica Rapallo Pallanuoto.


RAPALLO PN - CITTA' DI COSENZA 7-2

rapallocosenza140520162

RAPALLO PALLANUOTO: Lavi, Zanetta 2, Casanova 1, Avegno, Sessarego, Tankeeva 2, S. Criscuolo, Arbus, C. Criscuolo, Cotti, Ioannou 2, Maiorino. All. Antonucci
CITTA' DI COSENZA: Nigro, Citino, Garritano, De Mari, S. Motta 1, Koide, Marani, Nicolai, Pomeri, Presta 1, R. Motta, D'Amico, Manna. All. Capanna
Arbitri: F. Gomez e F. Ricciotti
Note: parziali 4-1, 2-1, 1-0, 0-0. Nessuna uscita per limite di falli. Superiorità numeriche: Rapallo 1/8, Cosenza 0/9. Spettatori 100 circa.

Dura solo due tempi l'incontro tra Rapallo e Città di Cosenza. Negli ultimi due sc'è stato soltanto un gol, quello di Zanetta a 20'53" per il 7-2 con il quale si sarebbe conclusa la partita.  Le calabresi hanno dato troppo presto l'impressione di arrendersi davanti alla supremazia delle padrone di casa. Alle ragazze di Marco Capanna, che si stavano giocando l'accesso alla Final Six, è mancata quella determinazione e aggressività che le ha contraddistinte nel corso della stagione. Molto bene tra le liguri la russa Tankeeva e la ventenne Ioannau. 


RN IMPERIA 57-ACQUACHIARA ATI 2000 12-14


iMPERIAACQUACHIARA150520162


RN IMPERIA 57: Solaini, Amoretti, Borriello, Pustynnikova 1, Cuzzupe' 3, Tedesco, Gamberini, Garibbo 1, Mori 1, Bencardino 5, Drocco 1, Ciccione, Sowe. All. Stieber.
ACQUACHIARA ATI 2000: Iaccarino, Monaco 2, Anastasio, Maglitto, Migliaccio 1, De Magistris 2, Vitiello, Tortora 3, Foresta 3 (1 rig.), Acampora 1, Centanni 2, Esposito, D Antonio. All. Damiani.
Arbitri: Valdettaro e Zedda.
Note: parziali 1-2, 3-3, 5-6, 3-3. Superiorità numeriche: Rn Imperia 57 1/10; Acquachiara Ati 2000 5/13 + un rigore trasformato da Migliaccio. Uscite per limite di falli Amoretti (I) nel terzo tempo, Centanni (A) e Cuzzupè (I) nel quarto. Espulsa Migliaccio (A) per proteste nel quarto tempo. Spettatori 200 circa.


L'Acquachiara batte la Rari Nantes Imperia 14-12 e conquista i primi tre punti della stagione, che però lasciano invariata la classifica confermandola ultima. Partita dominata dall'Acquachiara che si porta in vantaggio nel primo tempo con due reti di Centanni e Tortora. L'Imperia si mantiene in scia, portandosi sul -1 sei volte nell'arco dei 32 minuti di gioco ma senza riuscire mai a parareggiare. Le ospiti raggiungono il massimo vantaggio nel quarto periodo culminato con la doppietta di Foresta (9-13); ancora una volta l'Imperia prova a rientrare e segna un breack di 3-0, con la rete di Mori e la doppietta di Bencardino; il gol di Tortora, però, chiude la partita a un minuto dalla sirena. La Rari Nantes Imperia conclude la stagione a sei punti e saluta la serie A1 due anni dopo la vittoria dello scudetto (2014).

WP DESPAR MESSINA - BOGLIASCO BENE 5-6

MESSINA

WATERPOLO DESPAR MESSINA: Gorlero, Zablith, Gitto 2, Arruzzoli, Morvillo, Radicchi, Garibotti 2, D'agata, Marchetti, Aiello 1, Bosurgi, Lagana'. All. Mirarchi
BOGLIASCO BENE: Falconi, Viacava, Gualdi, Dufour 1, Trucco, Millo 1, Maggi, Rogondino, Boero, Rambaldi Guidasci 2, Cocchiere 2, Frassinetti, Malara. All. Sinatra.
Arbitri: G. Del Bosco e A. Magnesia
Note: parziali 0-2, 4-2, 1-0, 0-2. Nessuna uscite per limite di falli. Superiorità numeriche: Messina 1/6, Bogliasco 0/5. Spettatori 150 circa.
 
Partita combattuta, risultato altalenante e vittoria a sorpresa del Bogliasco Bene alla Piscina Cappuccini di Messina. Il Bogliasco, già vincitore della coppa Italia nella Final Six di marzo al centro federale di Ostia, conclude al terzo posto la regular season e incontrerà nei quarti di fianale della Final Six l'Ekipe Orizzonte Catania. Liguri avanti 2-0 dopo il primo tempo con Cocchiere e Rambaldi Guidasci, rimonta siciliana per il 4-4 di metà gara (doppietta di Gitto e gol delle azzurre Aiello e Garibotti), sorpasso del Messina nel terzo periodo con Garibotti (22'04") e controsorpasso del Bogliasco nell'ultima frazione firmato Cocchiere (27"33) e Millo (28"09). 


Il calendario della Final Six e il programma TV

Venerdì 20 maggio
Ore 19.15 Quarto di finale 1 3^ Bogliasco Bene-6^ L’Ekipe Orizzonte
differita Rai Sport 1 sabato 21 maggio alle 11.15
Ore 21.15 Quarto di finale 2 4^ Mediostar Prato-5^ Rapallo Pallanuoto
diretta Rai Sport 1

Sabato 21 maggio
Ore 15.00 Finale 5°/6° posto perdenti quarti di finale
Ore 19.15 Semifinale 2° Despar Messina-vincente quarto di finale 1
differita Rai Sport 2 domenica 22 maggio alle 11.15
Ore 21.15 Semifinale 1° Plebiscito Padova-vincente quarto di finale 2
differita Rai Sport 2 alle 23.30

Domenica 22 maggio
Ore 13.00 Finale 3°/4° posto perdenti semifinali
Ore 19.15 Finale 1°/2° posto vincenti semifinali
diretta Rai Sport 2