Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

WL. Italia-Serbia 4-7, domenica la Grecia

Pallanuoto
images/joomlart/article/e7721b43677d4ac66c6903c937adfc15.jpg

La corazzata Serbia batte 7-4 una convincente e coriacea Italia nella prima semifinale della Superfinal della World League in corso di svolgimento a Huizou. Il primo squillo del match è di Francesco Di Fulvio dopo novanta secondi, poi Cuk e Rasovic segnano le reti del 2-1 che chiude il parziale d'apertura. Il gol di Figlioli a 2'49''  del secondo tempo porta gli azzurri sul 2-2 ma una doppietta di Filipovic consente ai campioni del mondo e d'Europa di andare sul 4-2 di metà gara. Il Settebello, nonostante una preparazione finalizzata ai giochi olimpici di Rio e quindi una condizione atletica non ottimale, resta in scia della squadra di Savic. Figlioli supera nuovamente Mitrovic (4-3); Aleksic dai due metri fulmina Del Lungo per il 5-3 con cui termina il terzo quarto. Massimo vantaggio serbo in apertura di ultima frazione con Filipovic (6-3); Fondelli riporta l'Italia a meno due (6-4). Il gol di Aleksic in superiorità a 4'46'' (7-4) taglia definitivamente le gambe ai ragazzi di Campagna che affronteranno domenica nella finalina per il terzo posto la Grecia sconfitta 17-16 nell'altra semifinale dagli Usa . Per la Serbia la possibilità, in caso di successo nella finalissima, di vincere la quarta World League consecutiva, l'undicesima della sua storia. La finale tra Usa e Serbia sarà diretta dall'arbitro italiano Daniele Bianco, insieme al romeno Alexandrescu.
"Abbiamo incamerato buone indicazioni per il futuro - spiega il CT Campagna - e, quindi, dove intervenire per migliorare. Sono contento della prestazione dei ragazzi: abbiamo tenuto botta fisicamente alla squadra favorita per Rio, nonostante avessimo in acqua un solo centroboa".


ITALIA-SERBIA 4-7


Italia: Del Lungo, Di Fulvio 1, Gitto, Figlioli 2, Fondelli 1, Bodegas, Figari, Nora, Presciutti C., Luongo, Giacoppo, Presciutti N., Vassallo. All. Campagna
Serbia: Pijetlovic G., Rasovic 1, Gocic, Randelovic, Cuk 1, Pijetlovic D., Ubovic, Aleksic 1, Jaksic 1, Filipovic 3, Subotic, Mitrovic S., Mitrovic B. All. Savic
Arbitri: Naumov (Rus) e Alexandrescu (Rou)
Note: parziali 1-2, 1-2, 1-1, 1-2. In porta per la Serbia il numero 13, Mitrovic B. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Italia 1/10 e Serbia 2/9 + un rigore. Spettatori 700 circa


Il calendario della Superfinal a Huizhou (6 ore avanti rispetto all'Italia)
 
Girone A: Australia, Grecia, Giappone e Italia
Girone B: USA, Serbia, Brasile e Cina


Fase preliminare, orari locali


1^ giornata - 21 giugno
Serbia-Brasile 14-10
Grecia-Giapppone 14-7
Australia-Italia 7-14
USA-Cina 12-6


2^ giornata - 22 giugno
Australia-Giappone 13-7
Grecia-Italia 15-4
USA-Brasile 10-7
Serbia-Cina 20-5


3^ giornata - 23 giugno
Serbia-USA 10-8
Grecia-Australia 10-5
Giappone-Italia 10-17
Brasile-Cina 15-13 dtr


Quarti di finale - 24 giugno
Italia-Brasile 12-6 
Australia-Usa 15-16 dtr
Grecia-Cina 15-5
Giappone-Serbia 10-19


Semifinali - 25 giugno
Italia-Serbia 4-7
Usa-Grecia 17-16 dtr


Finali il 26 giugno
3° posto 14.40 (8.40 italiane) Italia- Grecia
1° posto 16.00 Serbia-Usa 


consulta il sito ufficiale


Albo d'oro della World League


2002 Patrasso 
1. Russia, 2. Spagna, 3. Ungheria
Italia eliminata nel girone di qualificazione
2003 New York
1. Ungheria, 2. Italia, 3. USA
2004 Long Beach
1. Ungheria, 2. Serbia&Montenegro, 3. Grecia
Italia quarta, battuta in finale per il 3° posto dalla Grecia per 12-9
2005 Belgrado
1. Serbia&Montenegro, 2. Ungheria, 3. Germania
Italia eliminata nei gironi di semifinale
2006 Atene
1. Serbia&Montenegro, 2. Spagna, 3. Grecia
Italia eliminata nei gironi di qualificazione
2007 Berlino
1. Serbia, 2. Ungheria, 3. Australia
Italia eliminata nei gironi di qualificazione
2008 Genova
1. Serbia, 2. USA, 3. Australia
Italia settima, battuta la Grecia nella finale 7°-8° posto per 11-7
2009 Podgorica
1. Montenegro, 2. Croazia, 3. Serbia
Italia quinta, battuta l'Australia nella finale 5°-6° posto per 11-10
2010 Nis
1. Serbia, 2. Montenegro, 3. Croazia
Italia eliminata nei gironi di qualificazione
2011 Firenze
1. Serbia, 2. Italia, 3. Croazia 
2012 Almaty
1. Croazia, 2. Spagna, 3. Italia
2013 Chelyabinsk
1. Serbia, 2. Ungheria 3. Montenegro
2014 Dubai
1. Serbia, 2. Ungheria, 3. Montenegro
Italia eliminata nei gironi di qualificazione
2015 Bergamo
1. Serbia, 2. Croazia, 3. Brasile
Italia settima, battuta la Cina nella finale 7°-8° posto per 16-9


Foto Deepbluemedia.eu