Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

World League. Russia-Italia 7-10

Pallanuoto
images/joomlart/article/e57277d2844670bcb7e0dfe1cdedfe10.jpg

All'Aquatic Palace di Ruza il Settebello inizia la stagione con una vittoria importante. Batte la Russia 10-7 e guida il girone C della fase preliminare. Tre punti che valgono doppio in chiave superfinal e "una buona base di partenza", come l'ha definita il citti Campagna che ha dato alla squadra un sette pieno. Prima da capitano per Pietro Figlioli (194 presenze in Nazionale) che apre le marcature dopo 44 secondi ed esordio per il mancino Nicola Cuccovillo che festeggia con il gol dopo 7'20" di gioco. Primo gettone col Settebello anche per il secondo portiere Francesco Massaro che però resta in panchina. La partita si risolve alla fine e serve tutta l'esperienza di Del Lungo. Tripetta di Gallo. Il prossimo appuntamento con la Wolrd League è il 10 gennaio 2017 a Busto Arsizio con la Georgia. Fischio d'inizio previsto alle 20.15 (diretta Rai Sport) e arbitri designati lo slovacco Horvath e l'olandese De Jong. La squadra si radunerà il 3 gennaio: tre giorni di common training con la BPM Sport Management e seconda parte del collegiale finalizzata alla partita.

La partita. Il primo gol è del neo capitano Figlioli dopo 44 secondi. Il 2-0 del debuttante Cuccovillo dopo 7’20” di gioco (da posizione mancina in doppia superiorità numerica). Nel mezzo c’è Bodegas con una buona occasione a tu per tu con Antonov (il portiere russo ha i riflessi pronti), il lavoro di squadra tra Presciutti e Del Lungo che annullano la controfuga di Ashev e una paratona sulla conclusione potente di Kholod. La Russia segna soltanto con l’uomo in più; ne fa tre tra la fine del primo e la metà del secondo tempo con Ashev, Bichkov e il capitano Kholod. Poi Figlioli in superiorità e Renzuto Iodice con una deviazione al volo su assist di Di Somma riportano avanti le calottine azzurre (4-3 Italia a metà gara). Nel terzo tempo c'è il passaggio a vuoto. Cala l’Italia e cresce la Russia, spinta dai duemila in tribuna che non hanno mai smesso di incitare la squadra. Balakirev realizza il 7-6 a quattro secondi dalla chiusura della terza frazione. Inizia l’ultimo periodo e per due volte la Russia ha la palla del +2. La difesa azzurra tiene entrambe le inferiorità; la prima volta il tiro di Bichkov scheggia la traversa, la seconda Del Lungo alza oltre il fondo. E’ la chiave della partita; l’Italia riparte e guadagna il rigore che Gallo trasforma dopo lunga attesa. Trascorre un minuto e mezzo ed ancora Gallo, in superiorità, segna il sorpasso decisivo. Adesso la Russia non fa più paura. Gli ultimi tre minuti sono blindati. Presciutti e Di Fulvio chiudono i conti nel finale.

Il commento del CT Alessandro Campagna. “Sono contento della prova generale. E’ una buona base di partenza. Certo con un po' di errori e qualche sbavatura, ma siamo all’inizio del percorso e sappiamo di dover lavorare ancora molto. E’ stata la partita che ci aspettavamo: fisica e di grande intensità. Il momento decisivo è stato all’inizio del quarto tempo, quando loro hanno avuto due volte la superiorità numerica per segnare il +2 e noi siamo stati bravi a tenere con l’uomo in meno. Poi la doppietta di Gallo ci ha restituito tranquillità, ma tutto si è deciso in quelle due difese. E’ questa la squadra che piace a me; quella che sa soffrire e tirarsi fuori anche dalle situazioni più difficili e reggere la pressione senza paura di sbagliare. Se devo dare un voto alla squadra è 7". 


Play by play


La formula prevede che si qualificano alla Superfinal le vincitrici dei tre gironi europei, le prime quattro del torneo intercontinentale, più la squadra della Nazione ospitante.


Gruppo A: Romania, Germania, Slovacchia e Serbia
Gruppo B: Olanda, Croazia, Grecia e Francia
Gruppo C: Georgia, Italia e Russia


Calendario del Gruppo C

Georgia-Russia 13-14 a Tblisi il 15 novembre
Russia-Italia 7-10 a Ruza il 6 dicembre
Italia-Georgia a Busto Arsizio il 10 gennaio 2017
Russia-Georgia il 14 febbraio 2017
Italia-Russia a Palermo il 14 marzo 2017
Georgia-Italia l'11 aprile 2017
Superfinal a otto squadre
20-25 giugno 2017 in sede da definire

Classifica del Gruppo C

Italia 3
Russia 3
Georgia 0


Calendario completo e risultati