Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

World League. Verso Italia-Ungheria

Pallanuoto
images/joomlart/article/5496d72fef8cdcb988fb3e909f5aa71d.jpg

Martedì 24 gennaio a Budapest il Setterosa vice campione olimpico affronta l'Ungheria campione d'Europa nel secondo turno della fase preliminare di World League. Si gioca alle 20 nella BVSC Sportuszoda, la piscina del Vasutas. Dirigono l'incontro il greco Andreas Moiralis e la russa Svetlana Dreval. Delegato FINA Aleksander Sostar. E' la prima uscita dell'anno per la squadra di Fabio Conti e la seconda stagionale. Nella gara d'esordio con l'argento olimpico al collo, il 22 novembre a Firenze, l'Italia ha battuto la Francia 14-4 davanti a 1200 spettatori e una tribuna d'onore stracolma di vip dello sport e dello spettacolo e rappresentanti delle istituzioni. L'ultimo precedente è stato il 13 luglio 2016 nella prima giornata della Benu Cup di Budapest - in piena fase di allenamento preolimpico - con il successo dell'Italia 10-7 e con lo stesso risultato si è concluso anche l'ultimo precedente in World League, il 23 febbraio 2016 a Novara, nel match di ritorno del girone preliminare. Per questa trasferta ungherese il CT Conti convoca 12/13 della stessa squadra che ha vinto con la Francia. L'unica novità è Alessia Millo al posto di Domitilla Picozzi. Raduno domenica sera, 22 gennaio, al Centro Federale - Polo Natatorio di Ostia e partenza lunedì 23 alle 15.00 da Fiumicino, dopo l'allenamento del mattino. "Abbiamo voluto confermare il blocco con il quale abbiamo iniziato la World League - dice il commissario tecnico del Setterosa, di rientro da Joannesburg dove è stato relatore del clinic della World Water Polo Association, l’associazione internazionale degli allenatori di pallanuoto insieme al CT del Settebello Alessandro Campagna - ma ciò non significa che la formazione non possa cambiare nelle prossime partite. La stagione è appena iniziata e continuiamo a monitorare tutte le ragazze della rosa azzurra. In questo periodo abbiamo avuto poco tempo per allenarci tutti insieme ma già a febbraio è previsto un collegiale allargato ad Ostia e a marzo sosterremo un common training con la Spagna. Andiamo in Ungheria con il duplice obiettivo di fare risultato e acquisire minutaggio. A Joannesburg è stata un'ottima esperienza, stimolante e gratificante. C'erano tecnici e giocatori delle squadre nazionalii di club maschili e femminili. In Sudafrica ci seguono con grande interesse. Ci siamo confrontati su moltissimi temi, da quelli prettamente tecnici fino a quelli di diffusione della disciplina".         

LE CONVOCATE. Giulia Gorlero (NC Milano), Chiara Tabani (Sabadell), Arianna Garibotti (L'Ekipe Orizzonte), Elisa Queirolo (Plebiscito Padova), Federica Radicchi (Despar Messina), Rosaria Aiello (Despar Messina), Alessia Millo (Plebiscito Padova), Roberta Bianconi (Olympiakos), Giulia Emmolo (Olympiacos), Valeria Palmieri (L'Ekipe Orizzonte), Arianna Gragnolati (Rapallo Pallanuoto), Laura Barzon (Plebiscito Padova) e Federica Lavi (Rapallo Pallanuoto). Torna a indossare la calottina del Setterosa Alessia Millo, che aveva disputato l'ultima partita in Nazionale il 19 luglio 2015 ad Atene contro la Cina nella Thetis Cup con una selezione composta da atlete che avevano partecipato ai Giochi Mondiali Universitari e dell'under 20. Nello staff, con il commissario tecnico Fabio Conti, gli assistenti Paolo Zizza e Marco Manzetti, il team manager Barbara Bufardeci, il medico Gianluca Camilleri, la fisioterapista Simona Tozzetti e la psicologa Flavia Sferragatta.  


STATISTICHE E PRECEDENTI. L'ultima vittoria dell'Italia a Budapest con l'Ungheria è recente: 10-7 il 13 luglio nella Benu Cup, a meno di un mese dalla partenza per il Brasile, con le azzurre sotto 7-4 a metà gara e bravissime a capovolgere il risultato nella seconda parte con una rimonta da 6-0 in sedici minuti. A segno Garibotti, Aiello e Emmolo (doppiette), Tabani, Barzon, Radicchi e Bianconi.  Sempre a Budapest il 27 ottobre 2015 alla Alfred Hajos, all’Isola Margherita, nell'andata del preliminare di World League, successo delle padrone di casa 17-15 dopo i tiri di rigore (13-13 alla fine dei tempi regolamentari). Tra le sconfitte che bruciano di più, invece, quella del 26 luglio 2014 agli Europei, nella finale per il bronzo, all'Isola Margherita, in cui le magiare si imposero 10-9. 
Ai campionati del mondo si sono affrontate sette volte con una vittoria azzurra nella finale di Fukuoka 2001, un pareggio a Melbourne 2007 e cinque successi dell'Ungheria; nel dettaglio 5-7 Roma '94 semifinale, 10-11 Perth '98, 7-3 Fukuoka 2001 finale, 10-11 Barcellona '03, 8-8 Melbourne '07, 5-8 Roma '09 e 4-10 Barcellona '13.
Ai campionati europei si sono affrontate dodici volte con quattro vittorie dell’Italia, sei dell’Ungheria e due pareggi; nel dettaglio 6-8 Bonn '89, 8-8 Atene '91, 7-8 Scheffield '93 finale terzo posto, 7-5 Vienna '95 finale, 8-7 Siviglia '97, 6-5 Prato '99 semifinale, 8-10 Budapest '01 finale, 6-5 Lubjana '03 finale, 4-4 e 6-9 Malaga '08 - girone e finale terzo posto, 9-10 Budapest '14 finale terzo posto e 5-10 Belgrado semifinale.
Ai Giochi Olimpici si sono affrontate soltanto una volta, ad Atene 2004: vinse l'Italia 8-5 ottenendo l'ingresso in semifinale. Dopodichè le vittorie con USA e Grecia per la conquista della storica medaglia d'oro.       

LE PRESENZE IN NAZIONALE DELLE AZZURRE


Giulia Gorlero (NC Milano) 206
Chiara Tabani (Sabadell) 79
Arianna Garibotti (L’Ekipe Orizzonte) 169
Elisa Queirolo (Plebiscito Padova) 144
Federica Radicchi (Despar Messina) 186
Rosaria Aiello (Despar Messina) 203
Alessia Millo (Plebiscito Padova) 21
Roberta Bianconi (Olympiakos) 251
Giulia Emmolo (Olympiakos) 236
Valeria Palmieri (L’Ekipe Orizzonte) 67
Arianna Gragnolati (Rapallo Pallanuoto) 3
Laura Barzon (Plebiscito Padova) 41
Federica Lavi (Rapallo Pallanuoto) 8 


Programma e risultati della fase preliminare


Gruppo A
Russia 3, Olanda 2, Grecia 1 
Gruppo B
Italia e Ungheria 3, Francia 0


1^ giornata – 29 novembre 2016
Grecia-Olanda 5-7 dtr (4-4)
Francia-Ungheria 6-16


2^ giornata – 20 dicembre 2016
Olanda-Russia 12-15
Italia-Francia 14-4 (anticipo 22 nov)


3^ giornata – 24 gennaio 2017
Atene, 19.00 Grecia-Russia
Budapest, 20.00 Ungheria-Italia


4^ giornata – 21 febbraio 2017
Olanda-Grecia e Ungheria-Francia


5^ giornata – 28 marzo 2017
Russia-Olanda e Francia-Italia


6^ giornata – 18 aprile 2017
Russia-Grecia e Italia-Ungheria


Albo d’oro 


2004 1.USA 2.HUN 3.ITA
2005 1.GRE 2.RUS 3.AUS
2006 1.USA 2.ITA 3.RUS
2007 1.USA 2.AUS 3.GRE
2008 1.RUS 2.USA 3.AUS
2009 1.USA 2.CAN 3.AUS
2010 1.USA 2.AUS 3.GRE
2011 1.USA 2.ITA 3.AUS
2012 1.USA 2.AUS 3.GRE
2013 1.CHN 2.RUS 3.USA
2014 1.USA 2.ITA 3.AUS
2015 1.USA 2.AUS 3.NED
2016 1.USA 2.ESP 3.AUS


Foto G.Scala/Deepbluemedia.eu