Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Riconoscimenti. Al Setterosa il premio Brera

Pallanuoto
images/joomlart/article/86e4e401dd68689ebcd3999ab1094dd8.jpg

Il Setterosa argento olimpico a Rio riceve il prestigioso Premio Gianni Brera. Nato nel 2001 con l’intento di promuovere nel tempo gli insegnamenti e la memoria del "maestro" del giornalismo milanese, vede consegnare Trofei e riconoscimenti speciali ad atleti e sportivi che si sono distinti sia per i risultati ottenuti sul campo, con particolare attenzione al modo con cui hanno affrontato le loro sfide, sia per il loro contributo alla promozione di una immagine dello Sport che sarebbe piaciuta a Gianni Brera stesso. La consegna stasera al teatro Dal Verme a Milano.


Questa sedicesima edizione, organizzata da Regione Lombardia e Circolo culturale "I Navigli" e presentata da Mino Taveri, è stata ricca di personaggi carismatici e di storie di sport affascinanti. Oltre alla nazionale azzurra di pallanuoto, rappresentata da capitan Tania Di Mario dal vicepresidente Fin Teresa Frassinetti e dal portiere Laura Teani, vede tra i prescelti presenti alla serata: Silvio Berlusconi, presidente del Milan (premio ritirato dal fratello Paolo e Franco Baresi); Claudio Ranieri, allenatore del Leicester campione d’Inghilterra; Giorgio Squinzi, presidente del Sassuolo; Fabio Basile, oro nel judo alle Olimpiadi di Rio; Francesca Porcellato, plurimedagliata atleta paralimpica; i fratelli Dematteis, campioni di corsa in montagna; Federico Arnaboldi, promessa del tennis italiano; Elisa Balsamo, campionessa mondiale di ciclismo juniores; i rappresentanti dell’Hockey Lodi; Daniela Giuffrè e Antonio Scuglia, autori del libro “Game Over”. Ha premiato le azzurre l'Assessore allo sport e politiche giovanili della Regione Lombardia, l'olimpionico della canoa Antonio Rossi.