Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

World League. Ungheria-Italia 13-11 ai rigori

Pallanuoto
images/joomlart/article/d926262a0b9e81bb534cd1f08db7bf1c.jpg

A Budapest l’Italia fa la partita, l’Ungheria la vince dai tiri dai cinque metri. Setterosa quasi perfetto per oltre tre quarti di gara, avanti 10-8 a tre minuti dalla fine e raggiunto quando mancavano gli ultimi tre secondi dal gol di Czigany, che in superiorità pareggia. Tutto nasce da un fallo in attacco (contestato) fischiato a Queirolo con le azzurre a gestire l’ultima azione. Si va ai rigori dove Gangl neutralizza i tiri di Emmolo e Queirolo, mente Barzon colpisce il palo. Una parata anche di Gorlero (su Keszthelyi) che non basta ad evitare il 13-11 delle campionesse europee. Nel terzo turno della fase preliminare di World League l'Ungheria stacca di una lunghezza l'Italia in classifica e guida il girone B con 5 punti. Ad Atene, nel gruppo A, la Grecia batte la Russia 8-7 (3-2, 2-2, 1-2, 2-1) e passa al comando della classifica con 4 punti. Gara diretta dall'italiano Filippo Gomez in coppia con la francese Anne Grandini.


Il COMMENTO DEL CT FABIO CONTI. “ Partita dominata dal primo all’ultimo minuto e persa ai rigori immeritatamente. Sono soddisfatto dell’atteggiamento e dell’approccio alla partita da parte della mia squadra, al cospetto di un avversario importante e in un ambiente difficile. In attacco abbiamo costruito molto e in difesa abbiamo subito molti falli pur giocando a zona. Ci sono state alcune chiamate poco comprensibili ma abbiamo sempre reagito con pazienza e intelligenza. Ciò che più mi interessava era vedere la tenuta delle ragazze dopo 45 giorni in cui non si sono allenate insieme. E mi sono piaciute. Sappiamo dove lavorare e quali meccanismi andare a migliorare”.


LA PARTITA. Passano venti secondi e il Setterosa è già in gol. Alla prima azione Aiello si procura un rigore (fallo di Csabai) che Bianconi trasforma. Passa meno di un minuto ed è ancora Bianconi ad impensierire la difesa magiara. Il 2-0 lo segna Garibotti con una palomba improvvisa e sempre lei realizza la prima superiorità numerica a favore delle azzurre (3-1 al minuto 6’40”). Keszthelyi e Szilagyi per l’Ungheria. Difesa ben disposta a zona che spinge fuori le avversarie e le costringe a forzare il tiro. Nel secondo tempo Aiello si procura subito un altro rigore (fallo di Gurisatti) e Bianconi fa 4-2. La squadra di Biro reagisce rabbiosa ed ottiene il pareggio con un tiro nel sette di Szilagyi e un siluro di Csabai. L’Italia mantiene la calma e con Garibotti in superiorità numerica si riporta avanti (5-4 a metà gara). Il terzo tempo è quasi perfetto: azzurre anche a +3 con Queirolo al minuto 19’32”, ungheresi che restano in partita con Csabai e Szigany e Barzon che fa la differenza con una doppietta. L’ultimo tempo è rocambolesco. La squadra di Fabio Conti è padrona del campo, da l’idea di poter mantenere il vantaggio facilmente. Barzon (tripletta per lei) fa 10-8 a tre minuti dalla fine. Poi il gol di Szucs a 1’44” da giocare, la palla conquistata in difesa da Queirolo (che poco prima aveva avuto l’occasione per chiudere il match) e il contro fallo fischiato (e contestato dalla panchina azzurra) dal greco Moiralis a metà vasca con la ripartenza ungherese. Tabani è costretta a fermare fallosamente Keszthelyi lanciata a rete e Czigany firma il 10-10 a tre secondi dalla fine in superiorità numerica.
Si va ai rigori e dopo il gol di Tabani, Barzon colpisce il palo, Enmmolo e Queirolo si fanno parare il tiro da Gangl. L’Ungheria sbaglia soltanto con il capitano Keszthelyi (Gorlero para con sicurezza). L’Ungheria vince ai rigori una partita che l’Italia ha dominato dal primo all’ultimo minuto.


Programma e risultati della fase preliminare


Gruppo A
Grecia 4, Russia 3, Olanda 2,  
Gruppo B
Ungheria 5, Italia 4 Francia 0


1^ giornata – 29 novembre 2016
Grecia-Olanda 5-7 dtr (4-4)
Francia-Ungheria 6-16


2^ giornata – 20 dicembre 2016
Olanda-Russia 12-15
Italia-Francia 14-4 (anticipo 22 nov)


3^ giornata – 24 gennaio 2017
Grecia-Russia 8-7
Ungheria-Italia 13-11 dtr (10-10)


4^ giornata – 21 febbraio 2017
Olanda-Grecia e Ungheria-Francia


5^ giornata – 28 marzo 2017
Russia-Olanda e Francia-Italia


6^ giornata – 18 aprile 2017
Russia-Grecia e Italia-Ungheria

Play by play