Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Italia-Spagna 25 anni dopo

Pallanuoto
images/joomlart/article/abc642940738f4a3d87e888afab84bf8.jpg

Vince la Spagna 7-6 la partita del 25° anniversario della finale olimpica di Barcellona 1992. Il Settebello di Alessandro Campagna, tra i
protagonisti in acqua, insieme al suo secondo sulla panchina azzurra Amedeo Pomilio, di quello storico successo che ha regalato all'Italia della pallanuoto la sua terza Olimpiade, ha affrontato la Spagna a Barcellona di ritorno dalla superfinal di World League a Ruza, in Russia, dove ha conquistato la medaglia d'argento. Nell'intervallo tra il secondo e il terzo tempo la cerimonia di premiazione dei protagonisti del 9 agosto 1992. Invitati molti degli interpreti di 25 anni fa. Tra gli ospiti d'onore il cittì Ratko Rudic. "Per noi italiani è sempre una grande emozione giocare in questa piscina - commenta Alessandro Campagna - Oggi è stata una giornata memorabile. Mi ha fatto piacere abbracciare tanti amici che non incontravo da tempo e vedere tanti giovani in piscina. Ringrazio gli organizzatori e tutto il pubblico che è venuto a vederci. Per quanto riguarda la partita si è giocato a ritmi blandi. Bene in difesa con l'uomo in meno (3/11) e in attacco con l'uomo in più (2/2 più un rigre). Abbiamo mantenuto anche qui a Barcellona il nostro programma di lavoro premondiale ed ora si continua a Siracusa".


Play by play


Il 9 agosto 1992 nella piscina Bernart Picornell di Barcellona il Settebello guidato da Ratko Rudic entra nella leggenda della pallanuoto
italiana e mondiale. Batte in finale la Spagna di Manuel Estiarte (capocannoniere spagnolo con 22 gol) dopo una partita interminabile
risolta dal gol di Gandolfi nel sesto tempo supplementare. Insieme a Gandolfi a segno Campagna e Caldarella (doppiette) e Ferretti con 4 gol (capocannoniere degli azzurri con 14). Terzo successo olimpico per l'Italia dopo Londra 1948 e Roma 1960 e terzo oro olimpico consecutivo per il suo allenatore Rudic. In ribuna ad assistere alla finale il Re Juan Carlos.


Il tabellino della finale olimpica di Barcellona '92


SPAGNA-ITALIA 8-9 (0-1, 2-3, 3-2, 2-1; 0-0, 1-1, 0-0, 0-0, 0-0, 0-1)
SPAGNA: Rollán, Estiarte 3, Ballart, Sans, Gómez 1, Oca 1, García 3; Pedrerol, González, Michavila, Pico, Sánchez, Silvestre. All.
Matutinovic.
ITALIA: Attolico, Bovo, Campagna 2, Fiorillo, Francesco Porzio, Ferretti 4, Silipo; D’Altrui, Giuseppe Porzio, Caldarella 2, Pomilio, Gandolfi
1, Averaimo. All. Rudic.
ARBITRI: van Dorp (Olanda) e Martínez (Cuba