Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Staffetta 4x100 mista. Educanuotando 2013

Federazione

La “staffetta 4 per 100 misti”. Seconda edizione. Non è una gara agonistica ma è molto di più. E’ l’iniziativa “tutti in piscina per diventare buoni cittadini” rivolta agli alunni delle scuole elementari e medie nell’ambito della diffusione delle cultura dell’acqua, della salute e sicurezza, dello sport e alimentazione, dell’educazione civica.
Quest’anno sette istituti scolastici hanno aderito all’iniziativa del progetto avviato un anno fa dall’Istituto Comprensivo Renato Guttuso di Villagrazia di Carini (Palermo) e supportato dalla Federazione Italiana Nuoto e dalla Sezione Salvamento nell’organizzazione logistica della finale nazionale, prevista il 22 maggio al Centro Federale di Ostia.
I ragazzi, delle classi comprese tra la 4^ e 5^ elementare e 1^ e 2^ media, nell’ambito delle attività scolastiche, percorrono un progetto di formazione e informazione. Si aggiornano e discutono sulle abitudini alimentari, sulla salute fisica attraverso la pratica del nuoto, sulla sicurezza acquatica con le prime pratiche di soccorso del pericolante, sul senso civico attraverso la cultura dell’integrazione e della solidarietà in ogni ambiente di studio, sport e lavoro. In questo caso il nuoto e il nuoto per salvamento (quest’ultimo più che mai disciplina al servizio della gente) aiutano a formare nel ragazzo un modello di educazione alla cittadinanza. Gli alunni si mettono anche alla prova su quanto acquisito in classe e in piscina partecipando alle “gare di nuoto virtuali”, che non sono altro che un valido e moderno strumento didattico che permette loro di allenarsi insieme ai propri docenti e istruttori sui contenuti teorico-pratici ingaggiando sfide in corsie virtuali. Tutto ciò collegandosi al sito www.educanuotando.it Il 22 maggio a Ostia, invece, ci sarà la manifestazione nazionale conclusiva (il programma nelle scuole è iniziato a gennaio) che prevede vere gare di nuoto e di salvamento in piscina e test didattici in aula.
Al fianco della FIN e dell’Istituto Guttuso di Carini, in questo progetto, sono impegnati il MIUR, il Gruppo Sportivo Polizia di Stato - Fiamme Oro e il Gruppo Sportivo Marina Militare e la società sportive che ospitano nelle loro strutture le lezioni in acqua. Insieme agli istruttori di nuoto territoriali. La responsabile dell’iniziativa è il dirigente scolastico del Guttuso di Carini, Claudia Corselli e il referente federale è Roberto Aghilarre.
“L’esperienza dell’Istituto Guttuso di Carini – afferma il Presidente della Sezione Salvamento della FIN, Vincenzo Vittorioso - è un esempio straordinario per la divulgazione delle attività sportive nell’ambito della scuola. L’Istituto siciliano è riuscito a coinvolgere il MIUR, gli enti locali e le società sportive della Federazione Italiana Nuoto nella promozione e divulgazione del nuoto e del salvamento come attività educative e formative. La Federazione e la sua Sezione Salvamento supportano questa iniziativa in modo entusiastico facilitando l’organizzazione della manifestazione conclusiva che si svolgerà il 22 maggio presso il Centro Federale – Polo Natatorio di Ostia. L’esempio di Carini dovrebbe costituire la base per un dialogo propositivo tra il Ministero e il CONI”.
 
Aderiscono all'iniziativa:
Istituto Comprensivo Renato Guttuso di Villagrazia - Carini
Istituto Omnicomprensivo Statale Casacalenda - Molise
I.C. "Dante Aligheri" - Taranto
I.C. n. 1 "G. Mazzini-E. Fermi" - Avezzano
I.C. "A. De Filis" - Terni
I.C. "G. Puerari" - Cremona
I.C. n.3 "A. Vivenza - Giovanni XXIII"