Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Coppa Campioni Orizzonte Regina

News Pallanuoto precedenti
images/joomlart/article/a2bba1c554ba2e24c4341a1cf00151c2.jpg

Settimo sigillo della Geymonat Catania in Europa. Di Mario e compagne hanno battuto il Kinef Kirishi nella partita decisiva per 14-11. Terzo il Dunaujvaros

CATANIA
Le più forti d'Europa! Per la settima volta la Geymonat Orizzonte Catania ha vinto la Coppa dei Campioni. Un altro record che si aggiunge ai quattordici scudetti consecutivi. La squadra di Maugeri si conferma Regina della pallanuoto internazionale di club.
Oggi a Catania ha battuto le russe del Kinef Kirishi per 14-11 nella partita decisiva del concentramento finale. Le ragazze di Maugeri hanno imposto il loro ritmo sin dall'inizio, portandosi sul 4-0 e chiudendo il primo parziale sul 6-1. Una volta acquisito il vantaggio, le Campionesse d'Italia e d'Europa hanno agevolmente controllato la reazione delle russe. Un leggero calo tra il terzo e il quarto tempo, quando dall'11-6 il Kinef si è portato sull'11-9. Ma l'Orizzonte non ha perso concentrazione. Sapeva di essere più forte. Le ragazze in acqua lo avvertivano. Il pubblico in tribuna anche. Catania ha ripreso in mano la gara e alla fine ha vinto con merito la sua settima Coppa Campioni chiudendo il match. Tutte brave: con una nota particolare per Blanca Gil, autrice di cinque reti. Cinque gol anche per la russa Pantyulina.
Nella partita valida per il terzo posto le ungheresi del College of Dunaujvaros hanno battuto le greche del Vouliagmeni per 15-14 dopo due tempi supplementari. I quattro regolamentari si erano chiusi 11-11. Gande equlibrio anche negli extra time. Ha risolto il gol di Bujka a due secondi dalla fine.
Nelle due giornate precedenti l'Orizzonte aveva battuto le ungheresi del Dunaujvaros 12-8 e le greche del Vouliagmeni 9-6. Il Kinef si era imposto 8-7 sul Vouliagmeni e 11-8 sul Dunaujvaros. 
 
Geymonat Orizzonte Catania-Kinef Kirishi 14-11
Orizzonte: Brancati, Miceli 1, Pavan 1, Starace 1, Di Mario 2, Bosurgi 3, Villa, Gil 5, Musumeci 1, Arangio, Riva, Scuderi. All. Maugeri.
Kinef Kirishi: Mazepova, Glyzina, Gaufler 1, Konukh 1, Pantyulina 5, Vylegzhani, Belousova, Shepelina, Fomicheva 1, Soboleva 1, Smurova 2, Khlystova, Protsenko. All. Kleimenov.
 
Arbitri: Adzic (Cro) e Stampalija (Scg)
Note: parziali 6-1, 2-3, 3-4, 3-3. Uscita per limite di falli Soboleva (K) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Orizzonte 4/6, Kirishi 4/12. Spettatori 600 circa.
 
Classifica finale: Orizzonte Catania 6, Kinef Kirishi 4, Dunaujvaros 2, Vouliagmeni 0.
 
clicca qui per consultare il sito della Len