Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Super Final di World League Spettacolo all'inaugurazione

News Pallanuoto precedenti
images/joomlart/article/28bce8d0db83d2e6a2d9edb84f407897.jpg

Sfilata delle squadre da Piazza del Duomo a Piazza della Signoria, poi la cerimonia a Palazzo Vecchio con il Sindaco Renzi e il Presidente Barelli. In chiusura allenamento Italia-Usa a porte aperte e match benefico tra i vip fiorentini

FIRENZE
I giochi sono aperti. Firenze accoglie le otto delegazioni, Australia, Canada, Cina, Croazia, Italia, Montenegro, Serbia e Usa, che da domani daranno vita alla Super Final di World League, in programma fino a domenica 26 giugno alla piscina Paolo Costoli, che mette in palio il primo pass per le Olimpiadi di Londra 2012.
Le squadre hanno sfilato per le vie storiche di Firenze, da Piazza del Duomo a Piazza della Signoria, per raggiungere il Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, sede della cerimonia ufficiale di inaugurazione, accompagnati dall'esibizione dei Bandierai degli Uffizi e della Filarmonica Gioacchino Rossini, che ha suonato gli inni nazionali di tutte le Nazionali partecipanti. Uno spettacolo che ha attratto e coinvolto tutti i cittadini e i turisti di Firenze, che hanno seguito l'intera sfilata accompagnando le squadre e ascoltando gli inni.
"Questo è un giorno importante e speciale - ha detto il Sindaco di Firenze Matteo Renzi - Firenze, che è da sempre capitale dell'arte e della cultura, questa settimana è la capitale della pallanuoto, uno sport che racchiude valori quali il sacrificio, la correttezza, lo spirito di squadra e l'abilità tecnica. E questa sala è il luogo ideale per tagliare idealmente il nastro della competizione: una sala in cui si specchiano e confrontano il talento di Leonardo da Vinci, autore della 'Battaglia di Anghiari', e Michelangelo Buonarroti, autore della 'Battaglia di Cascina'. Da domani a confrontarsi sarà il meglio della pallanuoto mondiale, noi siamo orgogliosi di ospitare una manifestazione di tale prestigio che coinvolge le migliori Nazionali del mondo, tra cui troviamo e salutiamo anche un fiorentino, Stefano Tempesti, capitano del Settebello. Firenze da sempre mostra il bello dell'arte al mondo, il nostro impegno per questa settimana è quello di mostrare il bello della pallanuoto". 
"Non ci sono parole per esprimere il nostro ringraziamento e la nostra commozione per questa meravigliosa festa di benvenuto - ha detto il Presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli - Siamo davvero felici di essere qui a Firenze, culla della cultura italiana e mondiale e anche capitale dello sport, come dimostrano le tante e importanti società locali. Grazie per tutto quello che il popolo fiorentino ha fatto in passato e continua a fare per la pallanuoto, il vostro è davvero un affetto impagabile. La cornice della Costoli è quella ideale per una manifestazione a cui prenderanno parte i migliori giocatori e le migliori squadre del mondo e da cui uscirà la prima squadra qualificata alle Olimpiadi di Londra 2012. Desidero ringraziare nuovamente l'amministrazione locale per la splendida cerimonia e tutti coloro che si stanno prodigando per rendere questa Super Final un evento indimenticabile. In bocca al lupo a tutti i giocatori che daranno vita al vero spettacolo, quello che ci aspettiamo in vasca!".
Dopo la cerimonia Italia e Stati Uniti si sono spostati in piscina per un allenamento a porte aperte, dalle 20.30. Seguirà alle 22 una partita benefica a favore dell'associazione "trisomia 21", che si occupa di bambini colpiti dalla sindrome di down, con vip e protagonisti dello sport, a cui hanno già aderito Leonardo Binchi, Massimo Borracci, Gianni Bruschini, Brunello Spinelli, Riccardo Tempestini e Riccardo Vannini, il responsabile del calcio storico Michele Pierguidi, il pugile Rodrigo Bracco, il velocista Maurizio Checcucci, il tecnico di basket Marco Calamai, che ha lasciato il professionismo per insegnare la pallacanestro ai disabili fisici e mentali. Sulle panchine siederanno due toscane doc, nonché fiorentine d'adozione, Elena Gigli, madrina della manifestazione e portiere della Nazionale, ai box per un intervento al menisco, e l'ex azzurra Daniela Lavorini. Domani, invece, il via alle gare.
 
consulta la presentazione





Fabio Larosa
Nostro Inviato