Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Italia-Montenegro. La presentazione a Bari

Pallanuoto
images/joomlart/article/d5d6b773c7f2f1a5ca307d0aa6e113e6.jpg

Una grande sfida della pallanuoto mondiale andrà in scena martedì 11 marzo allo Stadio del Nuoto di Bari. Per il girone C di qualificazione europea della World League di pallanuoto torna in Puglia il Settebello guidato da Sandro Campagna, pronto ad affrontare la partita decisiva contro il Montenegro di Ranko Perovic. L’evento è stato presentato dall’assessore allo Sport del Comune di Bari Elio Sannicandro, insieme al presidente della Waterpolo Bari Emanuele Merlini e al direttore generale dello Stadio del Nuoto di Bari Giacomo Annibaldis. Per il comitato regionale della Federazione italiana Nuoto presente il delegato per la pallanuoto Alfonso Rossi.


“Ospitiamo in uno dei più importanti impianti natatori d’Italia, punta di diamante della nostra città – ha ricordato l’assessore Sannicandro – un evento sportivo internazionale, una partita che donerà spero sempre più visibilità a tutto il movimento della pallanuoto non solo barese e che ricorda alla città tutta l’impegno quotidiano per rendere sempre più fruibili gli impianti pubblici”.


Il Settebello deve vincere (e con almeno tre reti di scarto) per staccare il biglietto per la super final della competizione, in programma dal 17 al 22 giugno a Dubai: a Bari gli azzurri troveranno come sempre tutto l’affetto dei tifosi pugliesi, pronti ad assieparsi nello Stadio del Nuoto di Bari, per sostenere i giovani campioni che il commissario tecnico della Nazionale ha scelto per iniziare il ricambio generazionale in vista delle Olimpiadi di Rio 2016.


“Presso lo Stadio del Nuoto di Bari dal 2011 ad oggi abbiamo ospitato le più forti nazionali del Mondo – ha ricordato con orgoglio il presidente della Waterpolo Bari Emanuele Merlini – noi ce la stiamo mettendo tutta per garantire la migliore accoglienza e per fare di questa partita, così delicata per il Settebello, anche un grande festa di sport”. Negli ultimi mesi allo Stadio del Nuoto di Bari, oltre alle partite del Settebello, sono state ospitati i campionati nazionali di nuoto master, la finale nazionale degli Under 17 B e anche le riprese della fiction RAI Braccialetti Rossi.


“Ospitare un match tra due nazionali così importanti è anche un segno di grande fiducia nei confronti della città e della Waterpolo Bari – ha sottolineato Alfonso Rossi, delegato regionale FIN per la pallanuoto – da parte della FINA, la Federazione internazionale di nuoto. Significa che si è lavorato bene e che dobbiamo continuare a farlo, per il bene soprattutto delle ragazze e dei ragazzi che praticano la pallanuoto”.


Per assistere dal vivo allo spettacolo di Italia-Montenegro sono ancora disponibili diverse tipologie di biglietti, in vendita presso lo Stadio del Nuoto di Bari (via di Maratona 3) e presso l’Asd Payton Bari (viale Kennedy 34/a). Tribuna vip 30 euro, tribune A e B 24 euro, distinti 20 euro, tesserati Waterpolo Bari 10 euro. I biglietti sono comprensivi di diritti di prevendita. L’ingresso allo Stadio del Nuoto di Bari sarà consentito l’11 marzo a partire dalle 18.30. Info 0805346509.


Fischio d’inizio di Italia-Montenegro martedì 11 marzo alle 20: diretta su Rai Sport 1 a partire dalle 20.00.


BARI E IL MONTENEGRO, LA PALLANUOTO VISTA MARE


“Secondo me il Montenegro è la culla della pallanuoto mondiale – spiega il presidente della Waterpolo Bari Emanuele Merlini – nelle insenature della costa, che dista poche ore di navigazione da quella pugliese, ci sono le piscine a mare e veri e propri impianti natatori sono stati creati a ridosso della scogliera. Il corridoio pallanuotistico tra la nostra città e cattedrali della disciplina come Budva o Herceg Novi è sempre attivo, tanti nostri atleti si sono formati e confrontati con i ragazzi montenegrini”. Bari poi è stata la città di adozione del tecnico montenegrino Mladen Klikovac, che qui allo Stadio del Nuoto per quasi un decennio ha lavorato, portando il bagaglio di informazioni e tecniche di allenamento che sono alla base della grande potenza delle formazioni balcaniche. Sicuramente lo rivedremo in occasione di Italia-Montenegro nello Stadio del Nuoto di Bari, anche per assistere alle prodezze di suo figlio Filip Klikovac, ora in forza al Posillipo in A1, il quale proprio nelle giovanili della Bari Nuoto iniziò la sua carriera.

I PRECEDENTI

Italia-Montenegro è il terzo incontro valido per le qualificazioni della World League disputato a Bari negli ultimi quattro anni: questo dato esalta lo Stadio del Nuoto di Bari come impianto di eccellenza per accogliere le nazionali di pallanuoto. In entrambi i precedenti la nazionale italiana è risultata sconfitta: l’obiettivo è unire la grande occasione di sport e di festa nell’impianto barese con una bella e utile vittoria del Settebello.

25 gennaio 2011 Italia-Croazia 6-10. La sfida amarcord tra Sandro Campagna e Ratko Rudic vide prevalere i croati grazie ad un immenso Boskovic. Cuore e tanta grinta in acqua per Felugo e compagni ed una grande festa tricolore sugli spalti dello Stadio del Nuoto di Bari.

27 marzo 2013 Italia-Ungheria 7-8. La corazzata di Tibor Benedek ebbe ragione del Settebello, eliminandolo dalla final eight della World League. Alla partita parteciparono decine di bambini delle scuole di pallanuoto di tutta la Puglia.

Finale della World League dal 17 al 22 giugno a Dubai (UAE)

Girone C: Italia, Montenegro, Germania, Slovacchia (alla super final la prima classificata del girone C)
Classifica: Montenegro 12, Italia 9, Germania 3, Slovacchia 0

Calendario girone Italia
Martedì 12 novembre Germania-Italia 7-12, Montenegro-Slovacchia 13-11
Martedì 10 dicembre Montenegro-Italia 11-8, Germania-Slovacchia 10-9
Martedì 14 gennaio Italia-Slovacchia 12-5, Montenegro-Germania 13-10
Martedì 11 febbraio Italia-Germania 12-10, Slovacchia-Montenegro 5-8
Martedì 11 marzo Italia-Montenegro, Slovacchia-Germania
Martedì 15 aprile Slovacchia-Italia, Germania-Montenegro

ALBO D’ORO E PIAZZAMENTI DELL’ITALIA NELLA WORLD LEAGUE
2002 Patrasso 1. Russia, 2. Spagna, 3. Ungheria; Italia eliminata nel girone di qualificazione
2003 New York 1. Ungheria, 2. Italia, 3. USA
2004 Long Beach 1. Ungheria, 2. Serbia&Montenegro, 3. Grecia; Italia quarta, battuta in finale per il 3° posto dalla Grecia per 12-9
2005 Belgrado 1. Serbia&Montenegro, 2. Ungheria, 3. Germania; Italia eliminata nei gironi di semifinale
2006 Atene 1. Serbia&Montenegro, 2. Spagna, 3. Grecia; Italia eliminata nei gironi di qualificazione
2007 Berlino 1. Serbia, 2. Ungheria, 3. Australia; Italia eliminata nei gironi di qualificazione
2008 Genova 1. Serbia, 2. USA, 3. Australia; Italia settima, battuta la Grecia nella finale 7°-8° posto per 11-7
2009 Podgorica 1. Montenegro, 2. Croazia, 3. Serbia; Italia quinta, battuta l’Australia nella finale 5°-6° posto per 11-10
2010 Nis 1. Serbia, 2. Montenegro, 3. Croazia; Italia eliminata nei gironi di qualificazione
2011 Firenze 1. Serbia, 2. Italia, 3. Croazia
2012 Almaty 1. Croazia, 2. Spagna, 3. Italia.
2013 Chelyabinsk 1. Serbia, 2. Ungheria 3. Montenegro

(si ringrazia Antonella Ardito)