Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

A2 M sud. Report 11^ giornata

Pallanuoto
images/joomlart/article/d2bdcc4ef5b2e4e9dc6cf0630a91a689.jpg

Undicesima giornata del 24esimo campionato di serie A2 maschile. Seguono risultati, tabellini e commenti.


11^ giornata - sabato 24 febbraio


Girone sud


NC CIVITAVECCHIA-POL MURI ANTICHI 12-10


CivitavecchiaMuriAntichi24 02


NC CIVITAVECCHIA: Visciola, Muneroni, Iula, De Rosa 1, Bogdanovic 4, Greco, Minisini, Midio 1, Romiti 4, Castello 1, Checchini 1, Caponero, Rottoli. All. Pagliarini.
POL MURI ANTICHI: Ruggieri, Fellner 4 (1 rig.), Nicolosi, Zovko 2, Leonardi, Aiello 2, Scebba 1 (1 rig.), Belfiore, Castagna, Paratore, Zummo, Reina, Calarco 1. All. Puliafito.
Arbitri: Fusco e Minelli.
Note: parziali 2-3, 4-3, 3-1, 3-3. Usciti per limite di falli Castagna (MA) nel secondo tempo e Fellner (MA) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: NC Civitavecchia 5/14, Pol Muri Antichi 2/10 + 2 rigori. Interrotto il gioco per dieci minuti a causa di problemi tecnici nel primo tempo. Spettatori 150 circa.

Cronaca. I poker di Romiti e Bogdanovic permettono alla NC Civitavecchia di superare la Polisportiva Muri Antichi. Il primo tempo termina sul 3-2 per gli ospiti che vanno avanti con Zovko e Fellner, Midio e De Rosa portano il punteggio in parità ma ancora Fellner realizza il nuovo vantaggio. Anche la seconda frazione è ricca di gol e vede i padroni di casa rimontare lo svantaggio fino ad arrivare al 6-6 realizzato da Romiti a due secondi dal cambio di campo. Gli uomini di Pagliarini chiudono sul 3-1 il terzo periodo grazie alla doppietta di Bogdanovic ed al centro di Checchini, ai quali risponde Aiello: ad otto minuti dalla fine il risultato è 9-7. L'ultima parte di gara si conclude sul punteggio di 3-3, lo scarto nel risultato resta immutato e i civitavecchiesi raggiungono il secondo posto in solitaria per la prima volta nella stagione. 


LA STUDIO SENESE CESPORT-TELIMAR 9-8
cesport telimar

LA STUDIO SENESE CESPORT: Turiello, Vitullo, Anello, Rigo, Di Carluccio, Miskovic 1, Simonetti 2, D'angerio R, Ruocco 2, Femiano 3, Di Costanzo 1, D'antonio, Tartaro. All. Rossi.
TELIMAR: Sansone, Lisica 2 (1 rig.), Galioto, Di Patti 1, Di Maio, Geloso, Giliberti, Geloso, Lo Cascio 4, Puglisi 1, Fabiano, Lo Dico, Cartaino. All. Piccione.
Arbitri: Nicolai e Severo.
Note: parziali 1-2, 2-3, 3-1, 3-2. Nessuno uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: La Studio Senese Cesport 6/8, Telimar 3/9 + un rigore. Spettatori 100 circa.

Cronaca. Alla Scandone di Napoli la Studio Senese Cesport supera la Telimar dopo tre tempi passati a rincorrere: decidono la partita le reti di Femiano e Ruocco nell'ultimo quarto. Aprono le marcature gli ospiti che si portano 2-0 nei primi 4 minuti di gara; Ruocco prima e Di Costanzo a inizio secondo periodo ristabiliscono la parità. Le formazioni avanzano con Lo Cascio e Miskivic; ma la Telimar torna in vantaggio con Lisica e Di Patti (5-3). Simonetti insegue e Lo Cascio allunga nuovamente per il 6-4 di inizio terzo tempo quando, a cavallo tra la fine del quarto e l'inizio dell'ultimo, i padroni di casa ribaltano il risultato: 7-6 con doppiette di Simonetti e Femiano ad inizio quarto tempo. Lo Cascio interrompe la scia positiva della squadra di Coach Rossi ma Femiano e Ruocco ribadiscono il doppio vantaggio. Lisica accorcia segnando il -1 a 51" dalla sirena ma è troppo tardi: i padroni di casa non lasciano spazi per il recupero.


CAMPOLONGO HOSPITAL RN SALERNO-LATINA PALLANUOTO 9-7
SalernoLatina24 02


CAMPOLONGO HOSPITAL RN SALERNO: Santini, Luongo 2 (1 rig.), Agostini, Polifemo, Scotti Galletta 2, Gallozzi, Fortunato, Cupic 1 (1 rig.), Saviano 1, Parrilli 2, Spatuzzo, Pica 1, Lauria. All. Citro.
LATINA PALLANUOTO: Bonito, Simeoni, Mattiello 1, Migliaccio 2, Mauti, Falco, Mellacina, Maras 4 (1 rig.), Parisi, Priori, Barberini, Mele, Giugliano. All. Mirarchi.
Arbitri: L. Bianco e Ferrari.
Note: parziali 3-3, 3-0, 0-1, 3-3. Uscito per limite di falli Mauti (L) nel secondo tempo, Scotti Galletta (S) e Mattiello (L) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Campolongo Hospital RN Salerno 4/16 + 2 rigori, Latina Pallanuoto 3/10 + 1 rigore. Spettatori: 400 circa.


Cronaca. Le doppiette di Luongo, Scotti Galletta e Parrilli permettono alla Campolongo Hospital RN Salerno di superare la Latina Pallanuoto. Primo tempo equilibrato e ricco di gol le squadre avanzano punto a punto fino al 3-3 finale. La seconda frazione si conclude 3-0 per i padroni di casa co i gol di Parrilli, Pica e Cupic. L'unica rete del terzo periodo la segna Maras che permette ai pontini di accorciare le distanze: ad otto minuti dalla sirena conclusiva il punteggio è 6-4. L'ultima parte di gara termina 3-3 e lo scarto tra le due squadre resta immutato: con questa vittoria i salernitani restano in vetta alla classifica.


PESCARA N e PN-WATERPOLO BARI 9-8
PescaraBari24 02


PESCARA N e PN: Cappuccio, Di Nardo 1, Sarnicola, Di Fulvio 4, De Ioris, Magnante, Giordano 1, Provenzano 2, Di Fonzo, D'Aloisio 1, Delas, Prosperi, De Vincentiis. All. Mammarella.
WATERPOLO BARI: Tramacera, De Luce, Sassanelli 1, Scamarcio, Provenzale 3 (2 rig.), Gregorio, Padolecchia, Santamato 1, Di Pasquale 3, Magrone, De Astis, Clemente, Orsi. All. Risola.
Arbitri: Scillato e Zedda.
Note: parziali 3-1, 2-2, 1-3, 3-2. Espulso De Astis (B) per proteste nel secondo tempo e Di Nardo (P) per proteste nel quarto tempo. Uscito per limite di falli Di Pasquale (B) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Pescara N e PN 3/9, Waterpolo Bari 3/9 + 1 rigore. Di Fulvio (P) colpisce la traversa su tiro di rigore nel primo tempo. Spettatori: 250 circa.


Cronaca. Un gol di D'Aloisio a quaranta secondi dalla sirena finale pernette alla Pescara N e PN di superare la Waterpolo Bari. Inizio convincente (3-1) dei padroni di casa che si portano avanti con Di Fulvio, Provenzano e Giordano ai quali risponde Provenzale. Le distanze nel punteggio restano invariate nel secondo tempo che termina 2-2: al cambio campo il risultato è 5-3. La terza parte di gara si conclude 3-1 per i pugliesi che grazie alla tripletta di uno scatenato Di Pasquale trovano la parità; per gli uomini di Mammarella va a segno Di Nardo. L'ultimo periodo è ricco di emozioni: Provenzale porta avanti i pugliesi; la doppietta di Di Fulvio permette ai pescaresi di ribaltare e portarsi sull'8-7. A poco più di un minuto dal termine Provenzale realizza il rigore che vale il pareggio ma D'Aloisio regala i tre punti a Pescara con una rete a pochi secondi dalla fine.


Giocate mercoledì 21 febbraio


Roma Nuoto-Roma 2007 Arvalia 10-7
ROMA NUOTO ROMA ARVALIA
ROMA NUOTO: De Michelis, Faraglia, Faraglia, Moroni 1, De Robertis 2, Navarra, Camilleri 4, Innocenzi, Lapenna, Calcaterra, Africano 3, Narciso, Pinci. All. Gatto.
ROMA 2007 ARVALIA: Rossi, Bogni, Re, Fiorillo, Mazzi 1, De Vecchis, Di Santo, Perciballe, Sacco 4 (1 rig.), De Vena 1, Spiezio 1, Letizi, Washburn. All. Ciocchetti.
Arbitri: Calabro e Iacovelli.
Note: parziali 3-2, 4-0, 0-3, 3-2. Uscito per limite di falli Mazzi (Roma Arvalia) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Roma Nuoto 5/9 , Roma Arvalia 3/13 + un rigore. Spettatori: 250. Espulso per proteste Fiorillo (Roma Arvalia) nel quarto tempo.
Cronaca. La quaterna di Camilleri e la terna di Africano portano la Roma Nuoto al successo nel derby contro la Roma 2007 Arvalia. I giallorossi chiudono avanti 3-2 la prima frazione,  poi producono lo strappo decisivo con un 4-0 di break nel secondo parziale, nel quale vanno a segno Camilleri, Moroni e Africano con una doppietta (7-2). Veemente la replica dell’Arvalia  che torna in scia (7-6) superando De Michelis con le reti di Sacco (quaterna anche per lui), Mazzi e Spiezio nel terzo tempo, e di De Vena a inizio quarto. Nell’ultima parte di gara la Roma Nuoto rialza il ritmo  e chiude con il parziale di 3-2 che spegne le speranze di recupero degli avversari.


 Roma Vis Nova-Tgroup Arechi 11-6
vis nova arechi
ROMA VIS NOVA PN: Serrentino, Antonucci 1, Murro, Ferraro, Cardoni 2, Rella, Bitadze 1, Vittorioso 1, Vitola 1, Gobbi 4, Ciotti, Iocchi Gratta 1, La Grotta. All. Calcaterra.
TGROUP ARECHI: Busa', Sanges, Giordano 1 (1 rig.), Esposito, Pasca Di Magliano 2 (1 rig.), Esposito 1, D'angelo, Iannicelli, Lobov 2, De Rosa, Baldi, Massa, Busa'. All. Milic.
Arbitri: Bensaia e Cirillo.
Note: parziali 3-0, 2-2, 2-2, 4-2. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Vis Nova 1/7, Arechi 0/4 + 3 rigori. Massa (Arechi) tira fuori un rigore nel quarto tempo. Spettatori: 100 circa.
Cronaca. Sette giocatori a segno, con la quaterna di Gobbi e tutte le azioni in inferiorità numerica difese: sono  questi i numeri che hanno permesso alla Roma Vis Nova di battere la Tgroup Arechi. Dopo l’avvio dominato dai padroni di casa con un secco 3-0, due parziali fotocopia (2-2 sia nel secondo che nel terzo tempo) con le squadre che si rispondono colpo su colpo grazie alle doppiette di Pasca Di Magliano(uno su rigore) per i campani e di Gobbi per la Vis Nova. Invariate le distanze all’inizio dell’ultimo quarto (7-4);  poi Massa (Arechi) sbaglia un rigore e i padroni di casa ne approfittano e con Cardoni e Vittorioso si portano sul + 5 (9-4). Le reti di Lobov e Giordano (su rigore) non bastano agli ospiti per ricucire lo svantaggio e i sigilli di Iocchi Gratta e Gobbi a pochi secondi dal termine mettono in cassaforte la vittoria per i capitolini.