instagram

Campionati A1. Roma vince il derby. La SIS batte Padova. Rinviata Brescia-Recco

Pallanuoto
images/large/generica_metanopoli_28_121_2021.jpg

Prosegue il campionato di A1 con la decima giornata. Spettacolo, emozioni e colpi di scena nel derby siciliano tra Telimar Palermo e Ortigia Siracusa. Vince la squadra di Baldinetti 11-9. L'Ortigia, sotto 8-5 in avvio di terza frazione, riequilibra il punteggio con i gol in sequenza di Gallo, Condemi e Cassia (8-8). In apertura di quarto tempo il botta e risposta tra Irving e Ferrero porta il punteggio sul 9-9; successivamente l'accelerazione da tre punti della Telimar con gli squilli di Vlahovic e Marziali che fissano il finale 11-9.
Terzo stop consecutivo per l'Anzio Waterpolis che dopo il successo del 20 novembre a Catania, che lo aveva proiettato in classifica (11 punti), ha perso in casa col Brescia, a Milano con la Metanopoli e di nuovo in casa con Salerno. La Rari Nantes si impone 13-9 e compie il sorpasso. L'Anzio parte bene, in vantaggio 3-2 trascinato da Giorgetti dopo 4 minuti e mezzo; i campani si scuotono e piazzano il break di 5-0 che vale il 7-3 di metà secondo tempo. I laziali si riaffacciano in zona gol con Mironov ma nel terzo periodo il nuovo break (3-0) indirizza la partita nei binari preferiti agli ospiti. Quattro gol per Luongo, miglior realizzatore. Non basta la tripletta del capitano Giorgetti alla squadra di Tofani, che paga la pessima media realizzativa con l'uomo in più (2/15).
La Pallanuoto Trieste prosegue la marcia verso l'alta classifica. Il team di Bettini non è più una sorpresa. Batte l'ADR Catania 11-9 con una prova da grande squadra. Va sotto 4-9 dopo metà gara; la riprende e la ribalta nella seconda metà. E' quarta con 23 punti dopo 10 giornate e rispedisce alla sue spalle il Savona (18-6 al Metanopoli). Catania parte a razzo e dopo 11 minuti è avanti 7-1. Trieste è sorpresa e rischia il tracollo; Ynaba in chiusura di secondo tempo firma il 4-9. Per la squadra di Dato, che nel quarto tempo perderà Eskert e Privitera per limite di falli, non sembra una insidia, invece quel gol riaccende i ragazzi di Bettini che si ritrovano e tra il terzo e quarto tempo realizzano 7 gol. Mezzarobba pareggia 9-9 a 4 minuti dalla fine. Poi Buljubasic segna il gol del sorpasso 40 secondi dopo e Petronio su rigore realizza il gol della sicurezza nei secondi conclusivi. 
Punti pesanti in chiave salvezza li conquista la Iren Genova Quinto che supera 8-5 il Circolo Nautico Posillipo. I rossoverdi tengono fino al 4-4 di Di Martire. I biancorossi scappano subito dopo con il break firmato da Figari, Nora e Panerai che firmano il 7-4 che indirizza il match verso i liguri.
Otto giocatori di movimento a segno, con quaterna di Fondelli e tripletta di Campopiano, per la Rari Nantes Savona che batte agevolmente 18-6 la Waterpolo Milano Metanopoli ed è quinta con 21 punti, a due lunghezze da Trieste. 
 
Riniviato in maniera precauzionale a data da destinarsi il match stellare tra i campioni d'Italia dell'AN Brescia e i campioni d'Europa della Pro Recco. In occasione dei tamponi molecolari effettuati alla vigilia della partita è stato riscontrato un caso di positività da Covid-19 nella squadra del Brescia.
Nell'anticipo. Prima vittoria in campionato per la Roma Nuoto che nel derby supera 12-11 la Lazio Nuoto. I biancocelesti restano in scia fino al 10-9 di Paskovic a quattro minuti dalla fine; poi lo strappo decisivo dei giallorossi che allungano sul +3 (12-9) con le reti di Francesco Faraglia e Boezi. La Lazio reagisce ma la rimonta si ferma sul 12-11 finale di Augusti a quaranta secondi dalla fine.

10^ giornata - 3 e 4 dicembre

Venerdì 3 dicembre

Roma Nuoto-Lazio Nuoto 12-11

Sabato 4 dicembre

Telimar-CC Ortigia 11-9

Anzio Waterpolis-RN Salerno 9-13

Pallanuoto Trieste-ADR Nuoto Catania 11-9

Iren Genova Quinto-CN Posillipo 8-5

AN Brescia-Pro Recco - Rinviata a data da destinarsi

RN Savona-WP Milano Metanopoli 18-6

A1 femminile. E' in programma il settimo turno. Colpaccio della SIS Roma che supera 7-6 la Plebiscito Padova, scavalcandola in testa alla regular season. Le giallorosse conducono 4-1 dopo un tempo e 5-3 all'inversione di campo; le patavine rientrano fino al 5-4 di Millo in avvio di terza frazione. Lo strappo decisivo della SIS arriva a cavallo tra la fine del penultimo e l'inizio dell'ultimo quarto, con il mini break firmato da Cocchiere e Picozzi che fissa il 7-4 decisivo.
Bogliasco passa a Milano 10-7 e raggiunge momentaneamente la Florentia in classifica a quota 7. La partita si mette subito in discesa per la squadra di Sinatra che dopo il 3-1 iniziale arriva 8-4 dopo 23 minuti. Anna Repetto con una tripletta (due rigori realizzati tra la fine del terzo e l'inizio del quarto tempo e un gol in parità numerica) riapre la partita. Gagliardi e Millo la richiudono in fretta.
Seconda vittoria consecutiva per la Vetrocar Verona dell'ex cittì azzurro Paolo Zizza che, dopo la sconfitta con il Plebiscito Padova alla quinta giornata, prima si impone 12-8 a casa del Bogliasco e ora sul proprio campo supera agevolmente la Pallanuoto Trieste 16-9. Prima metà di gara equilibrata, che si chiude comunque con le veronesi avanti di due lunghezze, e terzo tempo da ko tecnico con gol di Di Maria, Gragnolati, Kempf e Ivanova che pesano sul risultato (12-7 con la sola Alba a reagire tre le ospiti) e successivamente sul morale di Trieste. Poker anche nell'ultimo periodo; quattro gol a testa per Kempf e Gragnolati.
Il Como Nuoto Recoaro rialza la testa dopo la goleada subita dalla SIS Roma nel lunch match del 27 novembre e centra la terza vittoria in campionato ai danni della Vela Ancona, fanalino di coda insieme a Milano. Le ragazze di Pozzi fanno subito la vice grossa e nei primi 4'15" sono avanti 6-0. Ci pensa Uccella, il portiere ospite, ad interrompere il break lariano. Al tramonto del primo tempo si porta in attacco a sostegno delle compagne, riceve palla, avanza, finta e tira realizzando il primo gol di Ancona. Nei tre tempi successivi la squadra ospite regge meglio il confronto ma senza riuscure a ridurre il gap iniziale. Sul tabellino di Como che chiude 12-7 spiccano le quaterne di Iannarelli e Romanò.    
In relazione ai controlli eseguiti come disposto dalle "Misure integrative di sicurezza per la riduzione del rischio di contagio di COVID-19" è rinviata a data da destinarsi la gara L'Ekipe Orizzonte-RN Florentia.

7^ giornata - sabato 4 dicembre

L'Ekipe Orizzonte-RN Florentia Rinviata a data da destinarsi

SIS Roma-Plebiscito PD 7-6

NC Milano-Bogliasco 1951 7-10

Vetrocar CSS Verona-Pallanuoto Trieste 16-9

Como Nuoto Recoaro-Vela Nuoto Ancona 12-7