Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Coppe e campionati. SIS Roma quarta nel Len Trophy

Pallanuoto
images/large/pallanuoto_generica_1.jpg

Si è conclusa una settimana ricca di appuntamenti per la pallanuoto azzurra. Dopo la Final Five di Coppa Italia femminile al Polo Acquatico Frecciarossa di Ostia con il successo dell'Ekipe Orizzonte Catania (che ha vinto la sua quarta Coppa Italia), i due campionati di serie A1 e nel week end la Final Four di Len Trophy a Barcellona dove la Lifebrian Sis Roma, finalista in Coppa Italia, ha concluso al quarto posto. Nella finale per il terzo posto perde 11-5 con le spagnole del Sabadell, sempre avanti nel punteggio. Ai gol di Keuning e Perez Vivas in avvio di partita è seguita la reazione delle romane con il gol di Avegno ed un paio di occasioni per pareggiare. Il nuovo break iberico nel secondo tempo ha allontanato le romane dall'obiettivo. Triplette per Avegno nella SIS Roma, Cordobes Navarro e Keuning nel Sabadell.
La Kinef Surgusneftegas di Kirishi conquista la coppa LEN battendo in finale il CN Matarò Goufone 10-8. Spagnole meglio nella prima parte di gara (2-1 dopo 11 minuti di gioco) e russe padrone del campo dalla metà del secondo tempo in poi. Il team di Kinef, tredici volte campione di Russia, fucina di talenti approdati negli anni nella squadra nazionale, raggiunge il massimo vantaggio di 8-5 con Prokofoyeva (tripletta per lei) al minuto 17; Matarò recupera fino al -1 con Espar Llaquet quando mancano 1'17" da giocare e Markoch realizza il gol decisivo a 54 secondi dalla sirena. La Kinef Surgusneftegas Kirishi vince il suo primo LEN Trophy e diventa la terza squadra russa femminile a riuscire nell'impresa, dopo i successi di Skif Mosca nel 2001 e Sturm nel 2009 e 2013.  
Le giallo rosse della SIS in semifinale avevano perso 9-6 con le altre spagnole del CN Matarò (che vinsero il trofeo nel 2016 e sono l'unica squadra spagnola ad esserci riuscita) sempre avanti nel punteggio. La Roma raggiunge il pareggio (3-3) con Di Claudio in apertura di terzo tempo, poi break di 3-0 con Aznar Diez e doppietta di Espar Llaquet che riporta le spagnole sul +3. Per la SIS Roma a segno anche Picozzi (2), Galardi, Nardini e Storai. Nell'altra semifinale  iberiche dell'Astralpool Sabadell sconfitte 18-12 dalle russe del Kinef Surgusneftegas Kirishi.

A1 MASCHILE. Si è cominciato mercoledì 14 aprile con tre anticipi della quarta giornata dei round scudetto della serie A1 maschile. Nove giocatori di movimento, con cinquina di uno strepitoso Mandic, per la Pro Recco che domina 23-4 in casa del Circolo Nautico Posillipo. Per i liguri anche una super difesa che neutralizza tutte le azioni in inferiorità numerica (7 su 7).
In diretta su Waterpolo Channel il successo esterno dell'AN Brescia che batte 17-11 la RN Savona. I liguri, sempre indietro nel punteggio, restano in scia fino al 6-5 di Iocchi Gratta; successivamente il determinante strappo dei lombardi con i gol di Presciutti, Lazic, Jokovic e Gitto che valgono il 10-5 che indirizza definitivamente il match
Finisce in parità 10-10 tra RN Salerno e Circolo Canottieri Ortigia, al termine di un incontro ricco di colpi di scena. I siciliani, sotto 7-3 in avvio di terza frazione, rientrano fino al 7-7 di Napolitano e mettono la freccia con Rossi (8-7) in apertura di quarto tempo. I campani tornano avanti dopo il mini break firmato da Elez e Luongo (9-8). Succede di tutto negli ultimi cento secondi. I biancoverdi ribaltano il punteggio con Vidovic e Napolitano per il 10-9 a un minuto dal termine: sembra fatta per la squadra di Piccardo. Ma Elez all'ultimo respiro del match batte Tempesti, fissando il 10-10 conclusivo.
Parità, 10-10, anche nel girone E tra Telimar e Trieste. Partita a due faccie. La squadra di Baldineti inizia col turbo e dopo 14 minuti e mezzo conduce 7-3. I rossoblu di Bettini si ritrovano proprio nel momento di maggiore difficoltà, quando a metà del terzo tempo, sotto di due gol (8-6), perdono Bini, espulso per fallo di brutalità e subiscono subito dopo il 9-6 da parte di Del Basso con l'uomo in più. Da quel momento Trieste, forse liberatasi dalla pressione, comincia una nuova partita, tutta pressing e ripartenze. Petronio su rigore e Mladossich danno il via alla rimonta che si conclude nel quarto tempo con un secco 2-0.  

Final Round. Colpo salvezza esterno della Iren Genova Quinto che passa 9-5 in casa della Roma Nuoto. I giallorossi, sempre indietro nel punteggio, restano in scia fino al 4-3 di Casasola a metà gara. Poi l'allungo da tre punti dei biancorossi con le reti di Guidi, Inaba, Mugnaini, Nora e Gitto per il decisivo 9-3. Nell'altro match il San Donato Metanopoli batte la Rari Nantes Florentia 10-9 al termine di una partita che l'ha vista sempre in vantaggio (anche 5-1 e 9-3) fino al 10-5 al minuto 1'18" del quarto tempo con il gol di Bianco in superiorità. Negli ultimi sei minuti la Florentia, che non si è arresa fino alla fine, prova la remuntada sorprendendo gli avversari ma si ferma ad un gol dall'obiettivo. 

Serie A1 M

Round scudetto

4^ giornata

Girone E
Mercoledì 14 aprile
CN Posillipo-Pro Recco 4-23

Sabato 17 aprile
Telimar-Pallanuoto Trieste 10-10

Girone F
Mercoledì 14 aprile
RN Salerno-CC Ortigia 10-10
RN Savona-AN Brescia 11-17 - trasmessa su Waterpolo Channel

Final round

4^ giornata - Sabato 17 aprile

Girone G
Roma Nuoto-Iren Genova Quinto 5-9
San Donato Metanopoli-RN Florentia 10-9

A1 femminile.
Colpo esterno della RN Florentia che si impone 11-9 sulla Pallanuoto Trieste. Giuliane avanti 6-3 in apertura di seconda frazione. Poi è dominio delle giuliane che riequilibrano il punteggio con la doppietta di Giachi e lo squillo di Cordovani (6-6); e successivamente allungano sul determinante 11-6 con i gol in sequenza di Francini, Landi e i tre di Nencha. Finisce il parità tra Vela Nuoto Ancona e Bogliasco. Rimpianti per le bogliaschine che conducono 7-5 fino a due minuti dal termine; poi la rimonta delle marchigiane che porta le firme di Altamura e De Matteis con quest'ultima che riequilibra il punteggio a quattro secondi dalla fine per il 7-7 conclusivo.

Round Scudetto

4^ giornata - sabato 17 aprile

L'Ekipe Orizzonte-Plebiscito Padova RINVIATA
Lifebrian Sis Roma-CSS Verona  RINVIATA

Final round

4^ giornata - sabato 17 aprile

Pallanuoto Trieste-RN Florentia 9-11
Vela Nuoto Ancona-Bogliasco 1951 7-7

LEN Trophy Final Four – Barcellona, 17-18 Aprile

Semifinali
CN Mataro (ESP)-Lifebrain SIS Roma (ITA) 9-6 (1-1, 2-1, 3-2, 3-2)
Astralpool Sabadell (ESP)-Kinef Surgusneftegas Kirishi (RUS) 12-18 (2-4, 3-4, 3-5, 4-5)

Finali
3/4 posto SIS Roma (ITA)-Astralpool Sabadell (ESP) 5-11 (1-2, 1-3, 1-2, 2-4)
1/2 posto CN Matarò (ESP)-Kinef Surgusneftegas Kirishi (RUS) 8-10 (1-0, 2-4, 2-3, 3-3)

Foto DBM  Deepbluemedia