Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

World League. Martedì c'è Italia-Ungheria

Pallanuoto
images/joomlart/article/b852e9a8522e1e12726d039f869f2fb5.jpg

Rivincita europea. Al PalaIgor di Novara è stata presentata Italia-Ungheria, valevole come quarto turno di World League in programma martedì 23 febbraio alle 20.30 in diretta su Rai Sport 1 (arbitri lo spagnolo Teule e il greco Polychronopoulos; delegato Gianni Lonzi). All'incontro con la stampa hanno preso parte il Cittì del Setterosa Fabio Conti, il capitano Tania Di Mario, il sindaco di Novara Andrea Ballarè, l'assessore allo sport Rossano Pirovano e il presidente del Comitato Fin Piemonte Marco Sublimi.
La rivincita con le campionesse d'Europa arriva a poco più di un mese dalla sconfitta in semifinale per 10-5 ai campionati europei di Belgrado, che precluse alle azzurre la possibilità di staccare il pass olimpico. "Sarà una partita interessante sotto tanti profili. Giocheremo contro l'Ungheria campionessa d'Europa in carica che ci ha battuto il mese scorso a Belgrado in una semifinale che ha meritato di vincere - sottolinea il quarantaquattrenne tecnico romano - Sarà una sfida di alto livello con grande appeal internazionale che aprirà la fase di preparazione al torneo preolimpico di Gouda in programma dal 21 al 28 marzo. Infatti dopo questo incontro cominceremo la preparazione che durerà tre settimane e che coinvolgerà 18 atlete. Per la sfida ho deciso di convocare le stesse atlete degli europei. Se mi avessero chiesto chi affrontare dopo il bronzo europeo, avrei risposto l'Ungheria per ricevere indicazioni e per dare continuità al progetto tecnico. L'ulteriore stimolo è quello di poterla scavalcarla in classifica e restare in corsa per la qualificazione alle finali di World League. Mi aspetto tanto pubblico in un impianto che ho visionato personalmente e che dimostra l'alta qualità raggiunta dall'organizzazione insieme al Comitato Piemontese e alle Istituzioni, che ci permettono di giocare incontri al top in contesti d'eccellenza".
Il capitano azzurro Tania Di Mario, 348 calottine in azzurro con l'Ungheria, sottolinea ancora come la voglia di rivincita sia tanta: "Sono rimasta piacevolmente sorpresa dall'impianto che ospita questa partita. E' molto bello ed ha grandi potenzialità. Cercheremo di onorare l'ospitalità con una grande partita e spero di farlo davanti a tanti bambini in piscina, che rappresentano il nostro il futuro sia sociale sia sportivo. Arriviamo all' incontro in due maniere diverse. Noidobbiamo anche pensare alla qualificazione olimpica. Loro potranno gestire meglio l'impegno, sempre considerando che ci teniamo a cancellare la brutta sconfitta di Belgrado. La chiave sarà  cercare di colmare il gap fisico, che avvantaggia le nostre avversarie. Possiamo batterle non facendo a "botte", ma creando gioco e movimento. Andare alle Olimpiadi sarebbe un grande premio, ma ora pensiamo alla sfida con l'Ungheria".  
In apertura il Sindaco Ballarè ha sottolineato come: "La sinergia sviluppata con la Federazione Italiana Nuoto, tramite il Comitato Regionale e il Presidente Sublimi, ha portato in questi anni all'organizzazione di eventi di portata internazionale come questa partita, confermano la vocazione della città ad ospitare grandi eventi come i mondiali di pattinaggio a rotelle il prossimo settembre. Amministrazioni come la nostra devono investire nello sport come modello di cultura e di sviluppo economico, capace di generare anche molti posti di lavoro in momenti di congiuntura sfavorevole come questo". 
Nei due concentramenti europei passano le prime e la migliore seconda. Dunque il Setterosa è obbligato a battere le magiare per scavalcarle al secondo posto. La Superfinal è in programma a Shanghai dal 7 al 12 giugno, insieme a Stati Uniti, Australia, Canada e Brasile, qualificate dal torneo intercontinentale, svoltosi a Lewisville, negli Stati Uniti, e alla Cina che ospita la finale.


LE CONVOCATE AZZURRE: Giulia Gorlero (Despar Messina), Chiara Tabani (Mediostar Prato), Arianna Garibotti (Despar Messina), Elisa Queirolo (Plebiscito Padova), Federica Radicchi (Despar Messina), Rosaria Aiello (Despar Messina), Tania Di Mario (L’Ekipe Orizzonte), Roberta Bianconi (Olympiakos), Giulia Emmolo (Olympiakos), Francesca Pomeri (Città di Cosenza), Alexandra Cotti (Rapallo Nuoto), Teresa Frassinetti (RN Bogliasco), Laura Teani (Plebiscito Padova). Nello staff, con il Commissario Tecnico Fabio Conti, l’assistente Marco Manzetti, il preparatore atletico Simone Cotini, il team manager Barbara Bufardeci, il medico Vincenzo Ciaccio e la fisioterapista Simona Tozzetti.


LE CONVOCATE UNGHERESI. Portieri: Bolonyai Flora (Szentes), Gangl Edina (UVSE); Anthony Dora, Csaba Dora, Keszthely Rita, Szucs Gabriella, Toth Ildiko (UVSE), Menczinger Kata (Dunaujvaros) Elia Anna, Leimeter Dora, Takacs Orsolya (BVSC), Bujka Barbara (Szentes), Czigány Dora (Eger). All. Attila Biro.


IL CALENDARIO DELLA WORLD LEAGUE 2015-2016


Gruppo A: Olanda 9, Ungheria 5, Italia 4, Francia 0.
Gruppo B: Russia 6, Spagna 5, Grecia 1, Germania 0


1^ giornata - 27 ottobre
Olanda-Francia 12-7
Ungheria-Italia 17-15 dtr (13-13)


2^ giornata - 24 novembre 2015
Ungheria-Olanda 7-10
Italia-Francia, 15-5


3^ giornata - 8 dicembre 2015
Francia-Ungheria 9-18
Olanda-Italia 11-10 (giocata il 22 ottobre)


4^ giornata - 23 Febbraio 2016
ore 20.30, Italia-Ungheria a Novara
ore 20.00, Francia-Olanda a Lille


5^ giornata - 12 aprile 2016
Francia-Italia
Olanda-Ungheria


6^ giornata - 3 maggio 2016
Italia-Olanda
Ungheria-Francia


Superfinal 7-12 giugno 2016 a Shanghai


ALBO D’ORO


2004 1.USA 2.HUN 3.ITA
2005 1.GRE 2.RUS 3.AUS
2006 1.USA 2.ITA 3.RUS
2007 1.USA 2.AUS 3.GRE
2008 1.RUS 2.USA 3.AUS
2009 1.USA 2.CAN 3.AUS
2010 1.USA 2.AUS 3.GRE
2011 1.USA 2.ITA 3.AUS
2012 1.USA 2.AUS 3.GRE
2013 1.CHN 2.RUS 3.USA
2014 1.USA 2.ITA 3.AUS
2015 1.USA 2.AUS 3.NED


Vai al sito ufficiale