Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

A1. Il report del turno infrasettimanale

Pallanuoto
images/large/Ortigia.jpg

Si torna in vasca per la terza giornata di serie A1 maschile e gli anticipi del quarto turno della A1 femminile. Nella partita in diretta su Waterpolo Channel (cronaca di Ettore Miraglia e commento tecnico di Francesco Postiglione) la spuntano i padroni di casa della RN Florentia che nel match della Nannini vincono allo sprint 7-6, con un gran goal di Coppoli contro la Genova Iren Quinto. Avvio soporifero e si gira a metà gara sull'1-1. Astarita col mancino piazza la doppietta ma gli risponde l'ex campione del Settebello Giorgetti, che riporta sul 5-5 con un bis d'autore le ostilità a metà ultimo tempo. Ancora l'undici mancino gigliato fa 6-5 ma Francas in extraman impatta. Nel finale incandescente è Coppoli che sguscia al centro e punisce Pellegrini con un colpo secco a quattro secondi dal termine. Gran gol e prima vittoria per la banda Tofani.
L'Ortigia dei campioni azzurri Tempesti, Gallo e Giacoppo, guidati in panchina da Stefano Piccardo, doppiano la neopromossa Telimar Palermo 12-6 nel derby di Sicilia. Prima dell'inizio della partita è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Enzo Trovato, storico presidente del Comitato Sicilia della FIN fino al 2008, che è mancato nella notte. Partita in equilibrio fino alle metà del terzo tempo (5-5) poi Siracusa piazza il break decisivo di 4-0 con Vidovic (match winner con 4 gol personali), Ferrero, Rossi e Di Luciano (9-5 al minuto 1'52" del quarto tempo). La Telimar fallisce tre rigori su tre, di cui due parati da Tempesti a Saric e Galioto.
Seconda vittoria stagionale, di nuovo in trasferta, per lo Sport Management che passa al Foro Italico di Roma: 16-5 per i ragazzi di Baldineti trascinati da Damonte (4 gol) e Bruni (3). Prima del fischio d'inizio premiato l'arbitro Massimo Savarese che ha festeggiato 300 partite in serie A1. 
Alla "Simone Vitale" di Salerno dilagano i campioni d'Italia della Pro Recco. Otto giocatori di movimento a segno, con le quaterne di Renzuto Iodice e Stefano Luongo e le triplette di Mandic e Di Fulvio, per i campioni d'Italia che passano 18-6 in casa della Campolongo Hospital RN Salerno. Risponde subito in testa alla classifica l'AN Brescia che ci mette otto minuti per carburare (2-1 ad inizio secondo quarto e Del Lungo che para due rigori all'ex Rizzo) ma poi dilaga con le mani sapienti dell'evergreen Christian Presciutti. Quaterna per il campione del mondo a Shanghai 2011 che scava il solco tra secondo e terzo tempo chiuso con break di 10-2.
Prima vittoria per la Lazio che passa a Casoria per 8-7 contro la Canottieri Napoli. Inizio shock per i giallorossi del Molosiglio che subiscono un break di cinque reti con Leporale al centro scatenato per i laziali (tripletta). La Lazio fallisce un rigore con Colosimo e allora i napoletani provano la rimonta con Borrelli ed Esposito (doppiette). Confuorto spara sulla traversa il rigore del meno tre e allora Vitale va in gol per l'8-3 che chiude il terzo periodo. L'ultimo è di marca giallorossa ma il gol di Di Costanzo a un minuto dal termine non cambia le sorti. Cade anche l'altra napoletana, il Posillipo che perde a Trieste per 11-5. Giuliani pimpanti e sempre avanti nel punteggio con Panerai (tripletta) e Mezzarobba (doppietta) a guidare l'attacco. Marziali e Di Martire provano a tenere botta ma sul 7-5 si apre la seconda metà gara con i padroni di casa che non concendo spazio e portano al sicuro i primi tre punti in campionato.

A1 femminile. Si giocano tre anticipi della quarta giornata di serie A1 femminile, edizione numero 36, per consentire alle atlete straniere di raggiungere le nazionali impegnate nel turno di qualificazione agli Europei del prossimo gennaio a Budapest. In testa a punteggio pieno, in attesa dei risultati di sabato, la SIS Roma e la Plebiscito PD che fuori casa battono rispettivamente 14-5 la Vela Nuoto Ancona e 10-2 la CSS Verona. Tra le giallorosse, granitiche in difesa - alla fine concederanno solo tre azioni in superiorità numerica e tutte neutralizzate - quaterne delle azzurre Galardi e Avegno; tra le patavine tripletta del capitano del Setterosa Queirolo.
All'ultimo respiro la Kally Milano supera una coriacea Pallanuoto Trieste che da neopromossa dà filo da torcere alle meneghine. Match risolto dal capocannoniere dello scorso anno Gragnolati, che ha nelle mani la cinquina ma soprattutto l'extraplayer che decide il match a due secondi dal termine. Terza vittoria consecutiva per le tredici di Binchi (espulso) che vanno sotto di tre reti (6-3, 7-4, 8-5, 9-6) ma poi hanno forza e muscoli per rientrare anche grazie alla tripletta di Bianconi per un finale spettacolre dove le padroni di casa vengono rimontate dal 12-11 con Vukovic e Gragonalti.

A1 MASCHILE - 3 giornata

Campolongo Hospital RN Salerno-Pro Recco 6-18
CC Ortigia-Telimar Palermo 12-6
Roma Nuoto-Sport Management 5-16
AN Brescia-RN Savona 14-8
RN Florentia-Iren Genova Quinto 7-6
diretta streaming su https://www.federnuoto.it/live/
Canottieri Napoli-Lazio 7-8
Pallanuoto Trieste-Posillipo 11-5

A1 FEMMINILE - Anticipi 4 giornata

Vela Ancona-Sis Roma 5-14
Pallanuoto Trieste-Kally N.C. Milano 12-13
Css Verona-Plebiscito 2-10