Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

A1. Vincono Orizzonte, Savona e Florentia

Pallanuoto
images/foto_pallanuoto/large/a1_17_nov.jpg

Senza sosta torna il campionato di serie A1. Si disputano la sesta giornata maschile e la quinta femminile. Nella prima delle due dirette su Waterpolo Channel la Lazio Nuoto batte il Nuoto Catania 7-6. I biancocelesti salgono a 7 punti in classifica, mentre i siciliani sono ancora fermi a quota zero.  Nel torneo maschile si gioca la sesta giornata; apre lo Sport Management che supera 14-8 l'Ortigia. Dopo il 2-2 di metà primo tempo (pareggia Lifante per l'Ortigia), dopo è quasi un monologo della squadra di Baldineti che a metà gara è avanti 6-2. Nel terzo e quarto tempo Luongo (match winner con 6 gol) trascina i compagni alla vittoria. L'Ortigia sfrutta al meglio le superiorità numeriche (4/4) e realizza due dei tre rigori a favore.
Si conferma in testa alla regular season l'AN Brescia che si impone 13-6 sulla neopromossa Iren Genova Quinto. Match mai in discussione con i lombardi, trascinati dalla tripletta di Gallo, subito avanti 7-0 dopo quindici minuti. Nove giocatori di movimento a segno e cinque azioni su sei in superiorità numerica trasformate per la Pro Recco che passa 15-2 in casa della Pallanuoto Trieste; i campioni d'Italia blindano la porta di Bijac e successivamente di Tempesti e si allungano fino all'11-0 dopo ventitrè minuti di gioco. Bel successo della RN Florentia che batte 10-7 il Circolo Nautico Posillipo (al primo stop stagionale). I rossoverdi, sotto 4-1 dopo otto minuti, recuperano e tengono fino al 5-5 di Marziali; poi lo strappo decisivo dei gigliati con due mini break: Andrea Di Fulvio e Razzi firmano il 7-5; e successivamente Bini e Coppoli il 10-6. La Rari Nantes Savona si aggiudica il derby ligure battendo 8-6 il Bogliasco Bene. Padroni di casa che tentano la fuga portandosi sul 3-0 dopo 10 minuti di gara, sfruttando le occasioni di superiorità numerica (5 su 9 finali). I bogliaschini ricuciono lo svantaggio tra secondo e terzo parziale, con le due reti di Lanzoni e i sigilli di Guidi e Fracas per il 4-4. Nell’ultimo quarto Vuskovic dà il cambio a Novara come timoniere (3 gol per entrambi a fine partita) e compie con Bianco e Piombo l’allungo decisivo 8-4, per poi arroccarsi in difesa. Ravina e Lanzoni provano l’impresa che non si compie, con l’8-6 finale che regale i tre punti alla squadra di Angelini. La Roma Nuoto supera in trasferta la Canottieri Napoli 11-8 nell'ultimo scontro di giornata. Per gli ospiti sei giocatori a segno con tripletta di Steven Camilleri e 5 azioni su sette a uomo in più realizzate. Prima metà gara ricca di gol da entrambe le parti, il primo parziale si chiude sul 2-3 in favore dei capitolini, poi sono i padroni di casa a ribaltare il risultato con la quaterna firmata Tkac, Del Basso, Vukicevic, Tanaskovic per il 6-5 di metà gara. Cambio campo e cambiano di nuovo gli equilibri, il 2-3 di parziale siglato da Faraglia e Camilleri riporta i giallorossi in vantaggio (8-9). I sigilli di Camilleri S. e Paskovic mettono la parola fine all’incontro.

La diretta di Waterpolo Channel. Al Foro Italico di Roma, Lazio batte Catania 7-6. Ritmi bassi all'inzio. Lazio in vantaggio con Leporale dopo 1'30" e Catania intimidito che tira in porta una sola volta con Cuccovillo in superiorità. Lazio avanti 3-0 con Sebastiani e Ferrante in chiusura di primo tempo. Il primo gol del Catania arriva al minuto 3'32" del secondo tempo, dopo una serie di azioni positive. Lo segna Daniele Presciutti da posizione centrale ed è l'unico gol del secondo periodo. Nel terzo la Lazio allunga ancora con Giorgi (doppietta) e Cannella per il 6-1. Catania spreca la terza superiorità numerica, si vede annullare un gol con alzo e tiro dentro la linea dei cinque metri e alla fine va a segno con Russo in controfuga. Di nuovo Russo ci prova con un tiro potente che trova pronto Correggia. Nell'ultimo tempo Catania cambia pelle e realizza 4 su 4 con l'uomo in più: a bersaglio il croato Jankovic due volte, il capitano Kacar e Torrisi. Cannella mantiene in vantaggio i propri compagni ma la Lazio, dopo tre tempi giocanti in cotrollo, perde sicurezza e non sfrutta più le occasioni in superiorità. Sulla sirena Lucas colpisce il palo con la rovesciata che poteva valere il primo punto in stagione dei siciliani. 

A1 Femminile. Nei due anticipi della quinta giornata vittorie per la Rari Nantes Florentia, che batte sul campo di Anzio la F&D H2O 10-8 e per il Rapallo Pallanuoto, che  supera in casa la CSS Verona 9-8. Ad Anzio, con un avvio di partita equilibrato, il tabellone segna 4-4 dopo i primi dodici minuiti di gioco; la formazione di Sellaroli tenta l'allungo all'inizio del terzo periodo con Giachi e Cotti (6-4). Le laziali faticano a tenere il ritmo gara. Nell'ultima frazione la squadra di casa, allenata da Di Zazzo, accorcia le distanze con Clementi e De Vincentis (9-7), McKelvey mette al sicuro il risultato per il 10-8 finale. Vittoria anche per la Rapallo Pallanuoto che supera di misura la CSS Verona. Sempre avanti le ragazze di Antonucci che, dopo il 3-3 di inizio secondo tempo, segnano un break di quattro gol intervallate dalla canadese Alogbo (7-4). Rientra in partita il Verona con Perna, Russo e Verzini per il 7-7, ma Giustini e D'Amico allungano nuovamente a +2. Alogbo segna l'ottavo gol delle veronesi: Rapallo serra i ranghi, difende in pressing e congela il risultato. Seconda vittoria in campionato per la Bogliasco bene che passa in casa 17-7 contro la Torre del Grifo Village. Le liguri, sempre padrone del match, blindano la porta di Malara e vanno avanti con un secco 7-0 fino a metà secondo tempo. Le ospiti si sbloccano con Vitaliti dopo quattordici minuti. Nella terza frazione i due break di due e tre reti, intervallati dal gol di Stankovianska, segnano il determinante strappo e il massimo vantaggio della partita (+10). Al Centro Federale di Ostia la SIS Roma supera 12-10 La Kally Milano.

La diretta di Waterpolo Channel. L'Ekipe Orizzonte espugna la piscina del Plebiscito Padova 8-7 e si aggiudica il primo big match della nuova stagione. Parziale rivincita delle cataniesi sulle campionesse d'Italia in carica che hanno vinto le utlime due finali scudetto proprio contro Catania. Si comincia con una superiorità numerica per parte, entrambe fallite. Garibotti segna il primo gol dopo tre minuti con un tiro a filo d'acqua, poi va a murare Ranalli in fase difensiva. Marletta dal perimetro fa 0-2 e Padova sbaglia anche la terza azione d'attacco in più. Teani salva le compagne dal possibile -3 (tiro di Marletta) e nella ripartenza Gorlero para la conslusione di Queirolo ancora in superiorità numerica.
Nel secondo tempo, in un minuto, l'americana Grab e il capitano del Setterosa Queirolo pareggiano. Bianconi con una palomba millimetrica e Koolhaas su invito dell'attaccante azzurro segnano il nuovo +2 catanese. Palomba improvvisa di Barzon e Padova torna a -1. Nel terzo tempo Catania si fa preferire; la sua zona è più efficace e mette in difficoltà Padova (2/11 in più dopo 3/4 di gara). La squadra di Martina Miceli raggiunge il massimo vantaggio di 8-5. Nel quarto, invece, Padova è più decisa: pressing e subito i gol di Ranalli e Queirolo che la rimettono in partita. La squadra di Posterivo ci prova fino alla fine e va vicina al pareggio in molte occasioni ma continua a sbagliare l'uomo in più (2/16); Catania si difende, perde per limite di falli Riccioli e Palmieri (Koolhaas era già fuori dal terzo tempo), sbaglia una doppia superirità che avrebbe chiuso la partita ma alla fine fa festa.              

A1 maschile
6^ giornata - sabato 17 novembre

Sport Management-CC Ortigia 14-8
Lazio Nuoto-Nuoto Catania 7-6 -  trasmessa su Waterpolo Channel
Pallanuoto Trieste-Pro Recco 2-15
RN Savona-Bogliasco Bene 8-6
RN Florentia-CN Posillipo 10-7
AN Brescia-Iren Genova Quinto 13-6
CC Napoli-Roma Nuoto 8-11

A1 femminile
5^ giornata - sabato 17 novembre

Rapallo Pallanuoto-CSS Verona 9-8
F&D H2O-RN Florentia 8-10
Bogliasco Bene-Torre del Grifo 17-7
Plebiscito PD-L'Ekipe Orizzonte 7-8 - trasmessa su Waterpolo Channel
SIS Roma-Kally NC Milano 12-10

DOMENICA CONVEGNO DI ALLENATORI DI PALLANUOTO. Due giornate di focus, approfondimenti, riflessioni e dibattito al Grand Hotel Excelsior di Chianciano, sede del convegno annuale di pallanuoto 18 e 19 novembre - validi come aggiornamento curriculare per gli Allenatori di I e II livello.  Al convegno di pallanuoto sono iscritti 198 tecnici. Relatori i commissari tecnici delle nazionali assolute Alessandro Campagna e Fabio Conti, i tecnici federali Paolo Zizza, Massimo Tafuro Carlo Sillipo e Cosimino Di Cecca, il guru degli allenatori mondiali Ratko Rudic attuale allenatore della Pro Recco, il presidente del GUG Roberto Petronilli e il Consigliere Nazionale Massimiliano Caputi, il CT della nazionale spagnola David Martin argento ai recenti europei di Barcellona, il preparatore atletico delle squadre giovanili maschili Valerio Viero, il medico del Settebello Giovanni Melchiorri, la psicologa della squadra nazionale femminile Flavia Sferragatta, il responsabile tecnico della pallanuoto Finp Stefania Giuliani e il responsabile classificazioni funzionali pallanuoto paralimpica Luca Tomasi.
  
PROGRAMMA DEL CONVEGNO DELLA PALLANUOTO
 
Domenica 18 novembre
9.30–09.45 Apertura del convegno: obiettivi e contenuti
Roberto Del Bianco - Consigliere Federale e Responsabile Area Formativa
09.45 – 10.15 Quali sono le nuove regole?
Roberto Petronilli – Massimiliano Caputi
10.15 – 11.15 Che pallanuoto aspettarci con l’inserimento delle nuove regole
Alessandro Campagna - Ratko Rudic
11.15 – 11.45 Intervallo
11.45 – 12.30 Analisi del Campionato Europeo 2018- Analisi statistica e qualitativa del tiro
Fabio Conti
12.30 – 13.00 Analisi sull’attività delle nazionali giovanile nel 2018
Carlo Silipo
14.30 – 15.15 L’insegnamento della tecnica individuale: sintesi tra nuovi e vecchi metodi
 Alessandro Campagna – Massimo Tafuro
15.15 – 15.45 Interpretazione del test a navetta per la pallanuoto in relazione all’età, al genere e al livello
agonistico
 Giovanni Melchiorri – Daniele Bianchi
15.45 – 16.30 Esperienza internazionale sulla ricerca e sviluppo del talento nella pallanuoto: il modello spagnolo
David Martin
16.30 – 17.15 Analisi del campionato europeo maschile senior 2018: valutazione tecnico-tattiche
Alessandro Campagna
17.15 – 17.45 Intervallo
17.45 – 18.15 Analisi dell’attività Internazionale Giovanile Femminile
Paolo Zizza
18.15 – 19.00 “La pallanuoto paralimpica: classificazioni funzionali e note tecniche per uno sport in divenire”
Stefania Giuliani – Luca Tomasi
19.00 – 19.45 Il “difensore del centro”: Analisi del gioco e proposte di allenamento
Massimo Tafuro – Cosimino Di Cecca 
 
Lunedì 19 novembre
09.00 – 09.30 Fisiologia muscolare
Marco Bonifazi
09.30 – 10.30 Revisione dei mezzi e metodi più diffusi per l’allenamento della forza muscolare. Linee guida per la
pallanuoto (genere, età e livello agonistico).
Giovanni Melchiorri – Valerio Viero
10.30 – 11.00 Intervallo
11.00 – 11.45 Favorire l’autodeterminazione negli atleti per incrementare motivazione e prestazione
Flavia Sferragatta
11.45 – 12.15 Chiarimenti e interventi
12.45–13.15 Chiusura lavori e consegna degli attestati