Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Preolimpico. Italia-Nuova Zelanda 12-3

Pallanuoto
images/joomlart/article/feb30e99023a4b699135110ffcdfc120.jpg

Il Setterosa serve il tris. Nella quarta giornata del torneo di qualificazione olimpica a Gouda batte la Nuova Zelanda 12-3 e centra il terzo successo. Partita risolta nei primi due tempi: 6-0 dopo 9'30" e 9-2 a metà gara. A una giornata del termine della fase preliminare guida il gruppo B con 7 punti insieme alla Russia e venerdì alle 16.40 c'è l'incontro diretto che vale il primato del girone e decide gli incroci nei quarti di finale. Questa mattina la Russia ha strapazzato la Francia 10-2 accelerando nel terzo tempo (3-2 a metà gara, poi 5-0 e 2-0 i parziali). 
Nell'altra partita del gruppo B l'Olanda ha superato la Germania 16-3 (stesso risultato con cui ci ha vinto l'Italia lunedì). Nel girone A l'arbitro italiano Alessandro Severo ha diretto l'incontro tra Usa e Grecia insieme al rumeno Andrei Alexandrescu. Successo delle americane 15-7 che ora guidano il girone da sole con 8 punti. Terza volta consecutiva che Severo fischia una partita degli Usa e seconda in coppia con Alexandrescu in questo torneo; la terza in due mesi se si considera la finale per il settimo posto agli europei di Belgrado che hanno diretto insieme il 23 gennaio (Russia-Croazia 5-13).

Cronaca. Pronti, via e l'Italia fa 6-0 in nove minuti e mezzo. Apre e chiude Emmolo la serie: il primo gol in confrofuga dopo 3'14". La più pericolosa della Nuova Zelanda è Harman che firma la doppietta nel secondo periodo; tra i due gol, Frassinetti strappa gli applausi con la rovesciata vincente dal centro (11'26"). Nel terzo tempo, dopo il 10-2 di Frassinetti in superiorità (doppietta anche per l'azzurra), cala il ritmo e l'Italia non è più incisiva come nelle partite precedenti. Il terzo sigillo neozelandese è di Dance al minuto 23'34" di gioco, che poi uscirà per limite di falli nel quarto tempo. Nell'ultimo periodo Emmolo (che firma la tripletta personale) e Aiello (che si riscatta subito dopo una controfuga fallita) fissano il risultato.

Tabellino

Italia-Nuova Zelanda 12-3
Italia: Gorlero, Tabani 1, Garibotti 2, Queirolo 1, Radicchi, Aiello 1, Di Mario, Bianconi 1, Emmolo 3, Pomeri 1, Cotti, Frassinetti 2, Teani. All. Conti
Nuova Zelanda: Miucich, Mason, N. Lewis, Ferigo, S. Lewis, Harman 2, Boyd, Lopes Da Silva, Stoneman, Carevic, Bowry, Dance 1, Young. All. Winstanley-smith
Arbitri: Baty (Sudafrica), Teixido (Spagna)
Note: parziali 5-0, 4-2, 1-1, 2-0. Uscita per limite di falli Dance nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Italia 4/10 + 1 rigore e Nuova Zelanda 0/4. Spettatori 500 circa     


Play by play


Verso Russia-Italia. L'ultima volta si sono affrontate il 12 marzo scorso alla Thetis Cup ad Atene: ha vinto l'Italia 13-10. Ai mondiali di Kazan 2015 e agli europei di Belgrado 2016 non si sono incrociate. Ai mondiali Russia ottava e Italia terza, agli europei Russia sesta e Italia terza. Gli altri precedenti più recenti sono quelli della Superfinal di World League a giugno 2015 a Shanghai. Successo dell'Italia 14-12 il 10 giugno nel girone e vittoria della Russia 13-11 dopo i tiri di rigore (9-9 alla fine dei tempi regolamentari) il 13 giugno nella semifinale per la definizione dei posti dal quinto all'ottavo. Ancora prima, il 21 aprile ad Avezzano, nella gara di ritorno della fase di qualificazione di World League le azzurre avevano vinto 11-7 e il 27 gennaio a Kirishi, all'andata, si erano imposte le russe 11-8.   


Formula. Al preolimpico di Gouda partecipano dodici squadre, divise in due gironi. I sorteggi sono stati effettuati a Belgrado, in occasione degli europei. Prima fase dal 21 al 25 marzo, quarti di finale il 26, semifinali e finali il 27 e 28 marzo, Pasqua e Pasquetta. Le prime quattro classificate si qualificano ai Giochi Olimpici di Rio 2016, cosicchè i quarti di finale di sabato 26 marzo diventano gli incontri decisivi. Già qualificate Australia, Brasile, Cina e Ungheria. Il Setterosa, bronzo mondiale a Kazan 2015 e bronzo europeo a Belgrado 2016, è inserito nel gruppo B con Germania, Francia, Olanda, Nuova Zelanda e Russia. Nel gruppo A Giappone, Stati Uniti, Sudafrica, Canada, Spagna e Grecia. Le partite dell'Italia nel girone preliminare: Italia-Germania 16-3, Francia-Italia 2-14, Italia-Olanda 8.8, giovedì 24 ore 14.00 Italia-Nuova Zelanda, venerdì 25 ore 16.40 Russia-Italia.


La squadra per Gouda 2016. Laura Teani e Elisa Queirolo (Plebiscito Padova), Roberta Bianconi e Giulia Emmolo (Olimpiakos Pireo), Rosaria Aiello, Federica Radicchi, Arianna Garibotti e Giulia Gorlero (Despar Messina), Teresa Frassinetti (Bogliasco Bene), Aleksandra Cotti (Rapallo), Francesca Pomeri (Città di Cosenza), Chiara Tabani (Mediostar Prato), Tania Di Mario (L'Ekipe Orizzonte). Nello staff, con il commissario tecnico Fabio Conti, gli assistenti Paolo Zizza e Marco Manzetti, il team manager Barbara Bufardeci, il preparatote atletico Simone Cotini, la fisioterapista Simona Tozzetti e il medico Gianluca Camilleri.
L'arbitro italiano designato è Alessandro Severo, che agli europei di Belgrado ha diretto, tra le altre partite, la semifinale Montenegro-Ungheria (8-5) insieme al polacco Koryzna e la finale per il settimo posto Russia-Croazia (5-13) insieme al rumeno Alexandrescu.


Gouda 2016 e streaming


Risultati e classifiche


Foto P. Mesiano/Deepbluemedia.eu