Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Quarta Olimpiade per Tania e il Setterosa

Pallanuoto
images/joomlart/article/1594a542868970656a533dfa7d58a771.jpg

Nel torneo preolimpico a Gouda, la Nazionale femminile di pallanuoto ha conquistato la qualificazione ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro 2016. E' la quarta Olimpiade consecutiva della sua storia e la quarta personale del suo capitano Tania Di Mario. Un traguardo di cui pochi atleti al mondo possono fregiarsi. “Mi vengono in mente tante cose della storia del Setterosa. Ho ricordi bellissimi e altri meno belli. L’Olimpiade è stato uno dei traguardi più importanti della mia vita, che ho condiviso con generazioni diverse e sono felice di poterlo fare un’altra volta. Essere sempre ai vertici della pallanuoto è una grandissima soddisfazione. L’unico rammarico, ripensando ai mondiali a Kazan e agli europei a Belgrado, dove comunque abbiamo vinto due splendide medaglie di bronzo, è che non siamo mai arrivate più in alto di tutte. Potrebbe essere questa l’occasione, però dobbiamo essere brave, ci dobbiamo credere noi e poi possiamo dimostrarlo a tutto il mondo”. Romana, 37 anni da compiere il 4 maggio, gioca nell'Ekipe Orizzonte, allenata dall'amica ed ex compagna di Nazionale Martina Miceli, con la quale ha condiviso la gioia dell'oro olimpico ad Atene 2004. In Nazionale maggiore dal 1999, attaccante, oggi raggiunge quota 360 partite con la calottina azzurra. Nella sua lunga e gloriosa carriera ha vinto anche tre Europei (Prato 1999, Lubiana 2003, Eindhoven 2012) e un Mondiale (Fukuoka 2001). Per lei è stato coniato l’acronimo di TDM7 come il CR7 di Cristiano Ronaldo. “Spero di poter dare ancora tanto a queste ragazze che sono già molto brave da sole”.    
Quella di Rio 2016 è, invece, la prima Olimpiade per sei ragazze del Setterosa: Chiara Tabani (21 anni di Prato, difensore della Mediostar Prato), Arianna Garibotti (26 anni di Catania, difensore della Despar Messina), Elisa Queirolo (25 anni di Santa Margherita Ligure, difensore del Plebiscito Padova), Rosaria Aiello (26 anni di Catania, centrovasca del Despar Messina), Francesca Pomeri (23 anni di Osimo, centroboa della Città di Cosenza) e Laura Teani (25 anni di Bergamo, portiere del Plebiscito Padova). E' la seconda Olimpiade per cinque di loro: Giulia Gorlero (25 anni di Imperia, portiere della Despar Messina), Federica Radicchi (27 anni di Roma, difensore della Despar Messina), Roberta Bianconi (26 anni di Rapallo, difensore della Olympiakos), Giulia Emmolo (24 anni di Imperia, attaccante mancino della Olympiakos), Aleksandra Cotti (27 anni di San Giovanni in Persiceto, centrovasca del Rapallo). E' la terza per il vice-capitano Teresa Frassinetti (30 anni di Genova, centroboa del Bogliasco) che insieme a Di Mario è quella con il maggior numero di presenze in Nazionale, oggi per lei sono 253.  


Il Setterosa ai Giochi Olimpici – Precedenti e formazioni


Atene 2004 – Italia 1^. Cristiana Conti, Elena Gigli, Cinzia Ragusa, Martina Miceli, Noemi Toth, Maddalena Musumeci, Carmela Allucci, Tania Di Mario, Silvia Bosurgi, Melania Grego, Emanuela Zanchi, Giusi Malato, Alexandra Araujo.


Pechino 2008 – Italia 6^. Silvia Bosurgi, Chiara Brancati, Elisa Casanova, Tania Di Mario, Teresa Frassinetti, Elena Gigli, Martina Miceli, Maddalena Musumeci, Francesca Pavan, Cinzia Ragusa, Federica Rocco, Erzsebet Valkai, Manuela Zanchi.


Londra 2012. Italia 7^. Simona Abbate, Roberta Bianconi, Elisa Casanova, Aleksandra Cotti, Tania Di Mario, Giulia Emmolo, Teresa Frassinetti, Elena Gigli, Giulia Gorlero, Allegra Lapi, Aniko Pelle, Federica Radicchi, Giulia Rambaldi Guidasci.

La squadra che si è qualificata a Rio 2016. Laura Teani e Elisa Queirolo (Plebiscito Padova), Roberta Bianconi e Giulia Emmolo (Olimpiakos Pireo), Rosaria Aiello, Federica Radicchi, Arianna Garibotti e Giulia Gorlero (Despar Messina), Teresa Frassinetti (Bogliasco Bene), Aleksandra Cotti (Rapallo), Francesca Pomeri (Città di Cosenza), Chiara Tabani (Mediostar Prato), Tania Di Mario (L'Ekipe Orizzonte). Nello staff, con il commissario tecnico Fabio Conti, gli assistenti Paolo Zizza e Marco Manzetti, il team manager Barbara Bufardeci, il preparatore atletico Simone Cotini, la fisioterapista Simona Tozzetti e il medico Gianluca Camillieri.

Nella foto di Deepbluemedia.eu il Presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli festeggia la qualificazione olimpica prendendo in braccio il capitano del Setterosa Tania Di Mario